Couloir Monte Secco-Valcanale


Published by martynred , 5 March 2019, 08h03.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:16 February 2019
Ice climbing grading: WI2
Time: 4:30
Height gain: 200 m 656 ft.
Access to start point:Ardesio (BG)

Siamo agli sgoccioli della stagione ma Ivan e Francesca, insieme ad un loro amico, vanno in perlustrazione della Valcanale.

Mi aggrego e raggiunta la contrada Zanetti, lasciamo l'auto in uno spiazzo. Scendiamo ad occhio da un breve pendio, a tratti ghiacciato, fino incontrare il torrente. Lo attraversiamo passando su dei massi, solo dopo noteremo che ci sta un vero e proprio ponte in cemento, preceduto da un cartello di pericolo.

Siamo sull'altra sponda del torrente e a naso saliamo per il pendio boschivo. Proseguiamo su massi ricoperti di neve fino a passare poco sotto l'attacco della cascata "Chignol del Gal", ancora qualche minuto proseguendo verso sinistra e risalendo fino l'attacco della nostra base di partenza.

Siamo i primi. Ivan e Francesca partono a picozzare, a seguire Marco ed io. Saliamo il primo tiro tenendoci sul lato sinistro, l'acqua scorre sulla roccia coperta dal ghiaccio (60 mt). Ottimo riscaldamento leggero anche durante il secondo tiro, ben appoggiato (60 mt). Eccoci al 3°, il tiro chiave, il più verticale. Una spaccatura, creata dall'erosione dell'acqua sul ghiaccio, rende la colata ancor più aggressiva. Candele pronte a cadere sulla destra e al centro ghiaccio troppo instabile per sfogare la rabbia a colpi di picozzate. Bel tiro con tratti sui 80°, per sbucare poi su tratto appoggiato e ricoperto di neve. Salendo per ultima, sul tratto verticale, un urlo "ghiaccio" mi fa aggrappare bene alle picche, contro la cascata, "TUN", me lo becco dritto in testa, fortuna c'è il caschetto. Il pezzo di ghiaccio che mi colpisce mi serra la bocca, ma senza conseguenze. 50 mt circa. Un pianoro prima del 4° tiro. Altro tratto abbastanza verticale, più delicato a destra(30 mt circa). Ormai finita, ultimo breve tratto (15 mt) a sinistra: Ivan prende il tratto più magro a sinistra, io quello appoggiato a destra, prendendo esperienza anche con le viti. 

Divertentissima cascata portata a casa in sicurezza...ed ora discesa, più pericolosa della salita: neve molle appoggiata su terriccio scivoloso su un pendio ripido nel bosco. Abbiamo sbagliato traccia, puntando direttamente al torrente, sicuramente più breve ma meno agibile del normale sentiero diretto al Monte Secco.

Giornate così sono un toccasana per il corpo e per l'anima!


Hike partners: martynred


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (2)


Post a comment

blepori Pro says:
Sent 6 March 2019, 07h18
che bella fine stagione! a vedere le foto sembra che fra un po' si scioglierà tutto. Bravissimi.

martynred says: RE:
Sent 6 March 2019, 08h41
probabilmente già sciolta da un pò :(
stagione quasi terminata credo!


Post a comment»