Otervika, Høyvika, Måtinden (Isola di Andøya)


Published by Andrea! Pro , 19 September 2018, 14h40.

Region: World » Norway
Date of the hike:17 August 2018
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Climbing grading: I (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: N 
Height gain: 1050 m 3444 ft.
Route:20,4 km a/r
Access to start point:Bleik, Andøya (Norvegia).

L'ultima escursione a piedi su queste magnifiche isole si farà attendere. Come da previsioni la mattina piove e quindi noi ci dedichiamo alla sublime arte del cazzeggio in attesa dei miglioramenti previsti per le 15. Dopo pranzo in effetti la situazione sembra migliorare e partiamo per il nostro tour. Lasciate le bici in fondo alla strada sterrata imbocchiamo il sentiero che si dirige verso la costa, ancora non sappiamo cosa ci attende.

Infatti dopo un primo normale tratto il sentiero va ad inerpicarsi sulla scogliera a pochi metri dal mare, superando la bastionata rocciosa con qualche passo di arrampicata. L'ambiente è molto suggestivo e le onde si infrangono davvero a pochi passi da noi ... un itinerario da non fare assolutamente con mare grosso. Alcune rocce rese viscide dall'acqua del mare richiedono parecchia attenzione ma ci rendiamo conto di essere su di un tipo percorso mai provato prima ... bellissimo! Poi superata la scogliera il sentiero torna normale e ci deposita sulla spiaggia di Otervika.

Iniziamo la risalita passando prima dal lago di Otervikvatnet e poi raggiungendo la dorsale principale di queste montagne, Qui si scatena una piccola bufera di pioggia e vento che nel giro di dieci minuti, nonostante siamo coperti, ci bagna completamente. Il vento teso inoltre fa precipitare le temperature, stiamo gelando. Ormai convinti di poter solo rientrare verso "casa" sentiamo che la pioggia smette e il cielo sembra aprirsi in modo più deciso. Proviamo allora nuovamente ad effettuare il giro previsto.

Ci dirigiamo grossomodo verso sud per andare ad intercettare il sentiero che passando dall'alto della spiaggia di Høyvika permette poi di scendere verso Stave. Mentre percorriamo l'ampia dorsale erbosa il contrasto tra le nostre figure e il mare dorato dal sole è bellissimo, inoltre l'aria secca e il leggero venticello ci sta facendo asciugare tutto molto velocemente. Imbocchiamo il ripido sentiero di discesa verso Stave da dove inizia poi quello che permette di metter piede a Høyvika. Con un ampio semicerchio raggiungiamo questa selvaggia spiaggia, ornata da numerosi tronchi di legno provenienti dal mare e come capita spesso mi interroggo sui viaggi e le "avventure" di questi tronchi, chissà da dove vengono, per cosa sono stati usati, cosa gli è successo ... come se ogni pezzo di legno potesse raccontare una storia di vascelli e ricerche del tesoro.

Dalla spiaggia imbocchiamo un sentiero che "c'è ma non c'è", forse solo segnato dai passaggi delle pecore. In modo molto ripido risale il vallone alle spalle della spiaggia per poi andare a ricongiungersi con quello percorso da noi precedentemente. Visto che ormai il meteo sembra essersi stabilizzato decidiamo di salire il Måtinden, una cimetta ma che gode di un ottimo panorama su questo tratto di costa.

Giungiamo in cima proprio in un bel momento di giochi di luce tra sole e nuvole e ci gustiamo il panorama e il bel contrasto di colori.

Ora non ci resta che seguire il normale sentiero che ci permette di evitare di passare nuovamente dalla costa. Ritorniamo alle nostre bici poco dopo le 21:30 e con tutta calma rientriamo verso il campeggio dove ci prepariamo una gustosa cena.

Hike partners: Andrea!


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»