Capanna Ginestra (985m) - Motto della Croce (1393m)


Publiziert von manu74 , 6. Juni 2009 um 20:54.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Sottoceneri
Tour Datum:17 Mai 2009
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo San Jorio-Monte Bar   CH-TI 
Aufstieg: 656 m
Abstieg: 656 m
Strecke:Roveredo/TI (727m) - Zotta - Montascio (842m)- Rogia - Capanna Ginestra (985m) - Bedolasca - Borisio - Pianone - Motto della Croce (1393m) - Costone Polairolo - Alpe Davrosio (1241m)- q.1194m- Pian Passamonte - Sorè- Caslascio - Lusciana- Rogia- Montascio - Zotta - Roveredo
Zufahrt zum Ausgangspunkt:  c/o Roveredo o lungo la strada

Tempo così così e poca voglia di fare chilometri di trasferta  in auto... fosse stato per me probabilmente oggi me ne sarei rimasta a casa... ma Lulù e Mac rivendicano a gran voce la scorazzata domenicale e  pertanto ci si deve inventare qualcosa... scartabella di qua e sfoglia di là ed ecco saltar fuori una capanna che non abbiamo ancora visitato: la Capanna Ginestra.
La capanna è raggiungibile in un batter d'occhio ( poco più di mezz'ora) da Roveredo. Il percorso è semplice e  ben segnalato. Il sentiero si snoda tra le cascine e a quota 900 m circa  appena oltrepassato un piccolo nucleo di rustici e stalle, troviamo la deviazione per la capanna. Saliamo per un centinaio di metri lungo un ruscello prima di attraversarlo e in breve arrivare allo spiazzo che ospita la Ginestra. Il rifugio attualmente  è in ristrutturazione e oggi purtroppo la vista è compromessa dalla foschia. Dopo una brevesosta riprendiamo la via inquanto vogliamo salire al Motto della Croce: ritorniamo sui nostri passi fino al ruscello e qui invece di ridiscendere, prendiamo il sentiero che sale e ci porta poco sopra il nucleo di edifici incontrati in precedenza. A questo punto  è necessario volgersi verso la cima e, facendosi strada lungo un piccolo smottamento, raggiungere il pianoro soprastante. Seguendo le indicazioni aggiriamo  verso destra il rilievo e affrontiamo da E il Pianone; lungo tutto questo tratto non si incontra una pianta... pertanto se il sole picchia... si sente.
Raggiunta la Croce ci fermiamo giusto il tempo per fare qualche foto e rifocillare Lulù e Mac con la solita razione di cervelat. Il rientro prevede dapprima la discesa lungo il versante O del Caval Drossa fino   all' Alpe Davrosio  e in seguito  un tratto di ca. 4 km tra i boschi e le cascine della Val Capriasca.  Bell' itinerario che può eventualmente essere allungato con la salita al Caval Drossa e al Monte Bar.

Tourengänger: manu74, lulu_mac

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»