Stubaital cap II: Elferspitze 2505 mt.


Published by rochi , 17 August 2018, 17h02.

Region: World » Austria » Zentrale Ostalpen » Stubaier Alpen
Date of the hike:17 August 2018
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: A 
Time: 3:45
Height gain: 720 m 2362 ft.
Height loss: 720 m 2362 ft.
Accommodation:Elferhutte

Delle Seven Summits di Stubai, l'Elfer con i suoi 2505 metri è la più bassa e veloce da raggiungere.
Non conosco (per adesso) le altre sei, ma l'ambiente di questa cima è spettacolare, tipicamente dolomitico e pertanto molto severo, almeno nella sua parte alta.
Con mia moglie prendiamo la funivia dell'Elfer da Neustift (parking gratuito, a\r 14 euro) che in breve ci porta alla Bergstation facendoci superare agevolmente 1000 metri di dislivello.
Imbocchiamo un sentiero perfettamente tenuto che con dolci tornanti si alza nel bosco e senza alcuna difficoltà mena alla Elferhutte, una grande struttura che domina la valle dello Stubai essendone a picco.
Mi muovo ora solo e seguendo i segnavia mi alzo su prati sino a raggiungere la cresta rocciosa che percorro velocemente non essendoci pericoli ne tratti impegnativi.
Ad una biforcazione giro a sinistra sulla segnalata "normalweg", tralasciando a destra la pista verso la via ferrata.
Ora risalgo un canale un po' detritico ma tutto sommato stabile ed esco alla Elferesattel dove la croce di vetta è vicina e ben visibile.
In breve giungo ad un passaggio protetto con catena dove si trovano difficoltà che giudicherei di II grado con un passo un po' scabroso che supero ponendo le dovute attenzioni.
Un canalino camino molto incassato è ora da superare se si vuole giungere alla Croce, ci sono un paio di ferri e ciò facilita la progressione.
La croce è posta su un cucuzzolo espostissimo per me inarrivabile con i piedi e mi accontento di toccarne la base con le mani.
Cerco la punzonatrice per timbrare la mia card delle 7 vette di Stubai, non la trovo e questo mi procura un po' di nervoso avendomi, il giochino, preso per bene.
Non ho tempo per altri pensieri, qui si sta e si passa uno per volta, pertanto scendo per far passare gli altri escursionisti che cominciano ad essere numerosi.
Uscito dal canalino, trovo la punzonatrice e con gioia procedo alla timbratura.
Resta ora da disarrampicare il famoso passo scabroso; lo faccio, non senza le solite comiche e abbondante batticuore: l'effetto di una caduta da queste dolomie verticali è quello di una steack tartare.
Finalmente fuori dai pericoli, per la stessa via di salita, scendo ad una velocità a me poco usuale alla hutte, percorrendo la medesima via di salita.
Qui, con mia moglie ci concediamo un buon pranzo vista meraviglia e sole "baciaibelli" per poi, con calma, intrapprendere la discesa alla Bergstation, ora per prati transitando dal pubblicizzatissimo orologio solare che sembrerebbe essere il più grande delle Alpi.
I tempi comprendono una quindicina di minuti di pause on the road mentre escludono la pausa pranzo.
Sviluppo: 10 km circa, SE: 17.2 km circa.

Hike partners: rochi


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T3 I PD+
T2 II
19 Oct 14
Elferspitze (2505m) · Tef
T3
11 Aug 10
Elferspitze 2505m · lukas
T3 II
T2 II

Post a comment»