Traversata: monte Bisbino-Sasso Gordona m.1410-monte Colmegnone m.1383 (CO)


Publiziert von Alberto , 18. Mai 2009 um 14:30. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:17 Mai 2009
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Monte Generoso   I 
Zeitbedarf: 3:30
Aufstieg: 912 m
Abstieg: 912 m
Strecke:  quota 1212-ex istituto Padri Somaschi m.1212-rif.Bugone m.1119-rif.Murelli m.1200-rif.Binate m.1200-colma di Binate m.1125-Sasso Gordona m.1410 RITORNO: Sasso Gordona m.1410-rif.Prabello m.1200-colma di Binate m.1125-crinale per chiesa S.Bernardo m.1348-Agriturismo S.Bernardo-monte Colmegnone m.1383-rif.Murelli m.1200-rif.Bugone m.1119-ex casa Padri Somaschi-  quota 1212 circa 20 KM.tra A/R
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Milano/Como uscita Como nord-Cernobbio centro-ex strada militare del monte Bisbino-  a quota 1212 (3 auto) o poco sopra,nuovo parcheggio prima della vetta
Unterkunftmöglichkeiten:rifugio Bugone-rifugio Murelli-rifugio Binate-rifugio Prabello-agriturismo S.Bernardo: aperto tutto l'anno SABATO/DOMENICA,tutti i giorni nella bella stagione (vedere il sito per foto e informazioni dettagliate)
Kartennummer:carta nazionale Svizzera n°297-Kompass lago di Como/lago di Lugano

Anche questa volta,la scelta dell'escursione è stata basata sulla meteo,che dalle previsioni sembrava pareva poco invitante,ma caso vuole è andata più che bene.Questo itinerario ha la possibilità di essere interrotto fermandosi in uno dei rifugi in caso di peggioramento meteo,mentre se bello,proseguire e scegliere dove più aggrada fermarsi e prendere una bella abbronzatura.Il consiglio che do,è di non pensare che il percorso,nonostante la quota di partenza e quella di arrivo,sia da sottovalutare: per arrivare al "solo" Sasso Gordona il dislivello totale è stato di 447 metri di sola salita,ma ritornati all'auto era di ben 912 metri,non è poco se consideriamo un'aggiunta di km. macinati.Quindi,va bene sia per gli "esosi" di accumulare dislivello,sia per famiglie che decidono di fermarsi prima o eventualmente con varianti.  Partiamo alle 8.05,in breve raggiungiamo il rifugio Bugone,il tempo non è certo dei migliori,non si vedono le montagne intorno,causa foschia e nuvole base,proseguiamo sulla carrareccia (abbiamo scoperto che è battuta dai Quod e questo irrita noi escursionisti) che tra vari sali scendi,ci fa pervenire al Rifugio Murelli (hanno sistemato la zona del rifugio,finalmente): da qui,invece di seguire le indicazioni per l'agriturismo (chi lo volesse non fa altro che risalire il prato,raggiungendo la strada in cemento e proseguire fino alla struttura).Proseguiamo sulla carrareccia e passiamo per il rifugio Binate (del cai di Cantù) per poi proseguire fino alla colma di Binate: è un tratto dove si deve abbandonare la carrareccia e si deve tenere la sinistra (cartello di divieto di transito ai veicoli motorizzati),si perviene ad una croce con piccolo nucleo di case e il percorso si porta a destra tramite carrareccia,(la segnaletica non manca) e proseguendo si arriva al bivio dove noi decidiamo di seguire quello che porta alla visita delle trincee,casermette e alla lunga galleria del Sasso Gordona.La mulattiera militare in alcuni punti ben conservata sale toccando questi manufatti,poi a quota 1360,verso nord,il sentiero si biforca: questo è quello che conduce alla galleria con postazioni per mitragliatrici e una seconda uscita per salire alla vetta (non avventuratevi se non avete passo sicuro nel fare questo tratto).Salendo,nel tratto più impegnativo dove il sentiero zig zaga,hanno attrezzato con catene dei passaggi dove purtroppo la mulattiera è franata.Giunti in vetta (punto trigonometrico dell' IGM) si scendiamo dalla parte opposta (fare molta attenzione,tratto T3,da non fare con ghiaccio o dopo che ha piovuto) arrivando al rifugio Prabello.Da qui decidiamo per il percorso a nord per fare ritorno e giunti alla colma di Binate,seguiamo la dorsale,pervenendo alla chiesetta dedicata a S.Bernardo.Poche decine di metri sotto giungiamo all'agriturismo e per concludere risaliamo il crinale che adduce alla vetta del Colmegnone,dove il panorama sul lago di Como è stupendo,in particolare perché la giornata è migliorata.Comunque le due vette offrono bei panorami,anche il percorso in alcuni casi da la possibilità di scorci sul lago di Como.Con Giuseppe,Tilde e Angelo

Tourengänger: Alberto, clotilde

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»