Capanna Alpe d'Arena (1'689 m.s.m.)


Publiziert von ale84 , 18. Mai 2009 um 12:14.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Locarnese
Tour Datum:17 Mai 2009
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Pizzo di Madéi   CH-TI 
Aufstieg: 530 m
Strecke:[LUNGHEZZA 4,5km] Piano delle Cascine (1200 m.s.m.) - quota 1237 m.s.m. - Capanna Alpe d'Arena (1689 m.s.m.)
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Da Locarno seguire la strada per le Centovalli e a Cavigliano prendere la stada sulla destra che sale in Valle Onsernone, in seguito seguire le indicazioni per Vergeletto.

Domenica mattina: alle 7:30 siamo già in piedi e dopo aver dato un'occhiata fuori dalla finestra e aver letto le previsioni meteo, prepariamo il sacco e partiamo per Vergeletto. Nonostante le previsioni poco invitanti decidiamo ugualmente di abbandonare il divano per fare quattro passi all'aria aperta. Viste le elevate probabilità che possa arrivare l'acqua optiamo per un itinerario non troppo lungo, così da riuscire a tornare indietro velocemente in caso di forti piogge. Meta della nostra gita è la Capanna Arena in Valle di Vergeletto.
Dal Piano delle Cascine è raggiungibile in 1h30min e quindi fa proprio al caso nostro.
Dopo un'ora buona passata in auto raggiungiamo il paese di Vergeletto e proseguiamo sulla strada fino a Piano delle Cascine, a quota 1110m la strada diventa sterrata ma con la Subaru di Mauro riusciamo comunque a proseguire fino a quota 1200m circa dove parcheggiamo.
Il primo pezzo del tragitto lo facciamo ancora su strada sterrata e poco dopo essere partiti eccoci di fronte a qualcosa di impressionate! Una grossa slavina scesa durante l'inverno ha travolto moltissimi alberi trascinandoli a valle assieme a terra e sassi. La strada sterrata è completamente sepolta dai detriti e passandoci sopra scopriamo che purtroppo la slavina ha fatto una vittima...un ungulato è stato travolto, troviamo pelo sparso ovunque e alla fine anche parte delle ossa, povero :-(
Proseguiamo sempre sulla strada, in certi punti il terreno soprastante è franato lasciando sulla carreggiata parecchi sassi. Raggiunta quota 1237m scendiamo verso il fiume Ribo e lo attraversiamo su di un ponticello di legno. Iniziamo a salire nel bosco e subito incontriamo qualche difficoltà legata a consistenti residui di neve sul sentiero, con un po'di fatica riusciamo ad aggirarli e proseguiamo.
Nel fitto bosco l'umidità si fa sentire e bisogna prestare particolare attenzione a dove si mettono i piedi, poiché i sassi sono tutti bagnati e c'è il rischio di scivolare!
Poco dopo aver "guadato" un riale raggiungiamo quota 1360m circa dove c'è un bivio e troviamo dei cartelli indicatori, saliamo quindi ripidamente in direzione della Capanna Arena...mancano solo 45minuti alla meta!
Un centinaio di metri sotto la capanna incontriamo la neve, mannaggia! Non pensavamo di trovarne ancora così tanta a queste altezze...quest'anno è davvero un incubo! Per fortuna è portante e quindi riusciamo a raggiungere senza troppe difficoltà l'Alpe e la Capanna Arena. Arrivati alla meta il panorama è...mmmh...beh in effetti non ce n'è! Nebbia e nuvoloni ovunque limitano la visuale! Fa nulla...siamo giunti a destinazione senza grossi problemi e ci siamo tirati fuori di casa facendo una bella passeggiata visitando un posto nuovo, questo può bastare!
La Capanna Arena di proprietà del Patriziato generale d'Onsernone è posizionata a 1'689m di quota, è sempre aperta ed è composta da due stabili.
Il più vecchio adibito a dormitorio risale al 1982, mentre lo stabile più recente edificato nel 1992 ospita il refettorio e la cucina. Stando a quanto scritto nel libro "Capanne e rifugi del Ticino e della Mesolcina" (Massimo Gabuzzi, Salvioni Edizioni) ad Arena vi è la prima riserva forestale integrale del Ticino, istituita in data 15.04.1992. Per tale motivo la zona è ovviamente protetta ed è vietato allontanarsi dai sentieri tracciati. La rigogliosa e selvaggia vegetazione che si incontra salendo alla capanna è degna di nota come pure i grossi formicai. Siamo rimasti colpiti dalla grande quantità di abeti bianchi presenti lungo il percorso, davvero molto belli. Purtroppo la neve caduta durante l'inverno ha sradicato e abbattuto diverse piante.
La salita è durata circa 1h30min come scritto nelle guide, per la discesa è stata sufficiente 1h.
Bella gita, la capanna merita una visita perché è veramente carina ed accogliente. Non abbiamo incontrato nessuno lungo il sentiero ma in capanna siamo stati accolti da un topolino che ha trascorso le proprie vacanze invernali nell'armadio della dispensa! Peccato per la meteo ma in fin dei conti ci è andata bene perché non abbiamo preso l'acqua!

Per ulteriori informazioni su questa gita vedi: Ariafina: Capanna Alpe d'Arena

Tourengänger: ale84, Mauro78

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Geodaten
 673.xol Tragitto Arena

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»