Bassa di Folcra (2562 m)


Publiziert von siso Pro , 24. Juli 2018 um 21:10.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:18 Juli 2018
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Cristallina 
Zeitbedarf: 7:00
Aufstieg: 1278 m
Strecke:Ossasco (1313 m) – Leiunscia (1539 m) – Alpe di Cristallina (1800 m) – Punto 2152 m – Alpe Val Torta (2225 m) – Bivio a 2436 m – Bassa di Folcra (2562 m) – Cassinello (2140 m) – Pian Milan (2185 m) – Laghetto di Pian Milan (2137 m) – Folcra di Mezzo (1921 m) – Stabiello Grande (1819 m) – Punto 1675 m – Leiunscia (1539 m) – Ossasco (1313 m).
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada A2, uscita Airolo – Valle Bedretto – Ossasco
Unterkunftmöglichkeiten:Capanna Cristallina.
Kartennummer:C.N.S. No. 1251 – Val Bedretto - 1:25000.

Escursione ad anello con salita dalla Val Torta e discesa dalla Val Cassinello.

Il toponimo Folcra deriva da forca e indica un valico tra cime; nella fattispecie tra il Pizzo Gararesc e il Pizzo Folcra.

Bassa ha un significato analogo: avvallamento, bocchetta della montagna, valico.

La selvaggia Val Cassinello è frequentata soprattutto in inverno dagli sciescursionisti per il suo bellissimo pendio di discesa, ancorché spesso minacciato dalle valanghe.

 

Inizio dell’escursione: ore 7:55

Fine dell’escursione: ore 15:25

Temperatura alla partenza: 13,5°C

Isoterma di 0°C, ore 9.00: 3700 m

Temperatura al rientro: 27°C

Velocità media del vento: 5 km/h

Sorgere del sole: 5.43

Tramonto del sole: 21.20

 

Ossasco, ore 7.55: la splendida giornata estiva mi offre una volta di più un'incantevole cartolina della catena montuosa Poncione di Ruino – Pizzo Rotondo.

Il percorso iniziale corrisponde alla conosciutissima via normale per la Capanna Cristallina, un percorso noto proprio a tutti. In un’ora e cinque minuti arrivo all’Alpe Cristallina (1800 m) e in due ore e venti all’Alpe Torta (2225 m). Qui incontro i primi e ultimi escursionisti: una famiglia francofona in discesa dalla Capanna Cristallina. Per il resto, è il deserto più assoluto. In queste occasioni è facile crogiolarsi nei pensieri. Non so quante volte ho percorso questo sentiero, tuttavia è come se mi addentrassi tra i ricordi e risalissi il corso della memoria. Non c’è niente come la montagna per ricordare. Ci sono anche ricordi color nostalgia, come quelli del lontano 24 ottobre 1971, quando condivisi la gita con persone care che non ci sono più. Nel pomeriggio di quella domenica, una radiolina nella vecchia Capanna Cristallina diede la notizia che il pilota svizzero di Formula 1 Josef Siffert era morto a causa di un incidente con la sua BRM.

Ci sono anche ricordi leggeri e piacevoli, come quando, lungo questo sentiero ebbi un incontro ravvicinato con un ermellino. Oppure, in tempi molto più recenti, quando ci concedemmo un memorabile bagno nel meraviglioso laghetto vicino ai resti della ex capanna, distrutta da una valanga nel febbraio 1999.
 

                  Meraviglioso laghetto presso l'ex Capanna Cristallina

Alla quota di 2436 m c’è un bivio: a sinistra si prosegue verso il Passo di Cristallina (2568 m), a destra verso la mia meta. Lo strappo che devo superare è di circa 130 m di dislivello, breve ma tosto. A sud, lo sguardo è attratto dai resti del Ghiacciaio di Val Torta, uno dei ghiacciai ticinesi monitorati, che resiste grazie alla copertura di terriccio e ghiaioni, che ne rallentano la fusione. Nella direzione di marcia è invece una cima simile al Cervino che seduce; si tratta della cima nord del Pizzo Gararesc, chiamata anche Il Campanile (2729 m).

Dopo 3 h e 30 min di cammino pervengo alla Bassa di Folcra (2562 m), alla testata della Val Cassinello. È la meta principale della passeggiata, che desideravo conoscere anche per una possibile escursione scialpinistica. La Val Cassinello è pure apprezzata dai cristallieri per la presenza di cristalli di quarzo ad abito ticinese, con una caratteristica forma appuntita.

Mi concedo una sosta per reintegrare i liquidi persi e per gustare un panino.

La cresta che conduce al Pizzo Folcra (2662 m) mi sembra piuttosto esposta: non mi attira. Mi piace, per contro, il ripido versante di discesa della Val Cassinello, tappezzato di nevai. Il Ri di Folcra, alimentato dai nevai e dai numerosi laghetti, la percorre per circa 4 km, con poche deviazioni, per poi immettersi nel Ticino presso Bedretto. Il più grande specchio d’acqua si trova in zona Cassinello, a 2140 m di quota. Lo raggiungo in 50 minuti di discesa. Dalla sponda nord punto all’evidente terrazzo denominato Pian Milan (2185 m), caratterizzato da numerose bolle e da un pingue pascolo. Dai resti della baita, scendo fino al  Laghetto di Pian Milan (2137 m). È veramente un bel posto, che meriterebbe pure una gita invernale con le ciaspole o con le pelli di foca.

Riprendo l’escursione seguendo sentieri di mucche e più in basso il sentiero ufficiale demarcato in bianco-rosso-bianco, che si sviluppa fra un mare di rododendri. Ammiro la baita di Folcra di Mezzo (1921 m): dal comignolo fuoriesce un filo di fumo; la stagione dell’alpeggio è appena iniziata. Sui prati umidi che precedono Stabiello Grande (1819 m), due alpigiani bresciani tendono i cavi elettrici per delimitare la zona adibita al pascolo.

In prossimità dell’Alpe Cristallina chiudo l’anello escursionistico e torno ad Ossasco seguendo il sentiero percorso in salita.

 

Per la prima volta ho visitato la Bassa di Folcra e percorso la Val Cassinello in un’escursione ad anello nota soprattutto agli sciescursionisti. Ho apprezzato molto anche il Pian Milan, un terrazzo che potrebbe diventare un’apprezzata meta da raggiungere con le ciaspole.

 

Tempo di salita: 3 h 30 min

Tempo totale: 7 h 30 min

Tempi parziali

Ossasco – Alpe di Cristallina: 1 h 05 min

Alpe di Cristallina – Alpe Torta: 1 h 15 min

Alpe Torta – Bassa di Folcra: 1 h 10 min

Bassa di Folcra – Pian Milan: 1 h 20 min

Pian Milan – Folcra di Mezzo: 40 min

Folcra di Mezzo – Ossasco: 1 h 30 min

Dislivello in salita: 1278 m

Sviluppo complessivo: 16,2 km

Difficoltà: T3

Coordinate Bassa di Folcra: 683'896 / 148'251

Copertura della rete cellulare: Swisscom buona

Libro di vetta: no.

Tourengänger: siso


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (4)


Kommentar hinzufügen

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 25. Juli 2018 um 11:37
Belli i quarzi, trovati durante la gita?
La terza foto è uno dei due precedenti dopo pulitura?

siso Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. Juli 2018 um 18:36
Purtroppo non sono miei. Il proprietario è un ricercatore serio che ha dovuto persino incordarsi. Il terzo cristallo è già stato pulito con l'acido ossalico, mentre che nella foto precedente era stato fotografato davanti al forno di estrazione.
Ciao Daniele,
siso.

danicomo hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. Juli 2018 um 18:53
Mi piacerebbe, un giorno, andare insieme a cercar qlc sasso...

siso Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. Juli 2018 um 22:22
Potrei invitarti quando ci sono le uscite della società mineralogica a cui appartengo. Quest'anno non ho ancora partecipato. La prossima è prevista per sabato 28 luglio nella zona del Campolungo.
Ciao,
siso.


Kommentar hinzufügen»