Alta Luce 3184 m - Zumstein 4563 m e Capanna Margherita 4554 m


Publiziert von cristina , 25. Juli 2018 um 14:32. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Aostatal
Tour Datum:22 Juli 2018
Wandern Schwierigkeit: T4 - Alpinwandern
Hochtouren Schwierigkeit: WS-
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-VS   I 
Zeitbedarf: 2 Tage
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Milano-Aosta uscita Pont Saint Martin. Seguire indicazioni per Gressoney Saint Jean e quindi per Staffal. Ampi posteggi alcuni a pagamento e alcuni liberi.

cristina
Dopo un pomeriggio passato in chiacchiere e consigli idraulici al rifugio SEV oggi partiamo per Staffal (Gressoney Saint-Jean) per una due giorni che, secondo le previsioni, dovrebbe darci una giornata così così oggi ma un bel lunedì…speriamo!

La due giorni non inizia bene. Entrati in valle Marco27 chiede scherzosamente a Marco:

“Hai portato la corda?”

“Corda? Ma dovevi portarla tu insieme al resto?”

“No, ti avevo detto tu porti la corda io la ferraglia poi al limite, se preferisci, ci scambiamo le cose sul posto”

“Ops….ho frainteso…non ho capito…ora che facciamo?”

Ormai la frittata è fatta…Cerchiamo prima un modo per noleggiarla ma niente…e quindi…ci tassiamo. Nella sfortuna, però, troviamo a Staffal un negozio aperto già alle 7,00. Qui troviamo la corda. Immagino che l’apertura a quest’ora insolita non sia un caso…sarà un business, per chi come noi, lascia a casa qualcosa!

Intanto sono arrivati anche chiara, Francesco e Fausto che hanno deciso di aggregarsi a noi per la salita all’Alta Luce.

Rimaniamo insieme nella prima parte della salita poi loro fanno una sosta e ci allunghiamo. Una comoda salita tra prati, fino agli ultimi metri prima del colle dove la pendenza aumenta leggermente. Al Colle Salza ci riuniamo e proseguiamo insieme. Dopo un ripido strappo la salita torna regolare e grazie al piacevole ciacoling di Francesco arrivo alla campana di vetta senza accorgermene!

La sosta non sarà lunga, la giornata purtroppo non lo permette. Scendiamo e al bivio per la Capanna Gnifetti ci salutiamo.

Attraversiamo vari nevai fino a un centinaio di metri sotto il Rifugio Mantova. L’ultimo ripido strappo, pulito, avviene su grossi massi, dove è necessario l’uso delle mani. Anche qui breve sosta perché sta cominciando a scendere del nevischio. Con un ultimo sforzo, per oggi, riprendiamo la salita per la Capanna Gnifetti. Tutta su neve. Torna il sole e sembra di essere entrati in un forno. Gli ultimi metri per raggiungere la Capanna Gnifetti si superano tramite canapone e pioli verticali. In rifugio troviamo, come previsto, Nevermind e Andrea62 saliti con gli impianti.

Grazie alla loro compagnia il pomeriggio passa veloce. Ottima cena e quindi a nanna.

Sveglia alle 4,00. Colazione e discesa sul ghiacciaio dove, insieme a molti altri completiamo le operazioni. Operazioni che ci portano via sempre un po’ di tempo. Giuliano e Andrea riescono a partire prima di noi e fino a dopo al Colle del Lys penso siano davanti, invece sembra che in un taglio di tornante per superare una cordata, abbiamo superato anche loro.

La giornata al momento non sembra un granché, le cime sono avvolte nelle nebbie e poco prima del Colle del Lys ci finiamo anche noi. Tracce ce ne sono poche, coperte dal nevischio di ieri sera ma soprattutto dal vento che ha cominciato a soffiare. Controlliamo il GPS per essere sicuri della direzione e quindi imbocchiamo il traverso che avrebbe dovuto darci un po’ di respiro, invece…

Siamo tra i primi a passare. La traccia è completamente coperta da neve riportata. I ramponi è quasi come non averli e la fatica aumenta. Intanto cominciamo a paventare che, se le condizioni per la Zumstein saranno queste, molto probabilmente dovremo rinunciarci.

Poco prima che il traverso termini, il vento cala, la nebbia sparisce definitivamente e la giornata diventa spettacolare. Saliamo faticosamente al Colle Gnifetti, dove vediamo un paio di persone salire la Zumstein. Decidiamo di andare a dare un’occhiata. Il pistone non c’è ma la neve è buona e la salita sembra alla nostra portata. Accorciamo la corda e riprendiamo a salire. Ripido strappo, breve crestina dove tenere gli occhi incollati a terra, divertente salita delle roccette e siamo in cima…da soli…meraviglioso!

Breve sosta e giù prima che arrivino le altre cordate. Al colle riallunghiamo la corda e ci dirigiamo, faticosamente, molto faticosamente alla Capanna Margherita. Mezz’oretta di sosta e poi giù.

Scendendo la giornata cambia nuovamente, e il cielo si copre. Sosta alla Capanna Gnifetti per mangiare qualcosa e poi rientro a Staffal tra sole e nuvole ma con temperatura perfetta. Torniamo al bivio dove avevamo lasciato gli amici ieri e con molta calma e su buon sentiero scendiamo in direzione Gabiet. Senza raggiungerlo svoltiamo a dx al bivio con indicazione Staffal 1,15. Dopo un tratto su sterrata il sentiero riprende a scendere dapprima ripidamente, poi più tranquillamente fino a raggiungere la pista da sci e quindi il posteggio.

Fantastica due giorni. Finalmente domenica siamo riusciti a rivederci con chiara, Francesco e Fausto, mi ha fatto molto piacere tornare a camminare con loro che sono sempre super impegnati. Ottima la compagnia di Nevermind e Andrea62, fondamentale per far passare il lungo pomeriggio alla Capanna Gnifetti. Non abbiamo preso la pioggia prevista domenica e sabato ha rispecchiato pienamente le previsioni. Dopo cinque anni di nuovo su un 4000!


Marco27
Nulla da aggiungere a quanto ben riportato da Cristina; dispiace un po' essersi separati quasi subito con Nevermind e Andrea62 ma del resto si sa che in questo genere di salite finisce quasi sempre così. Anche se era lunedì c'era in giro parecchia gente e tenersi in contatto era quasi impossibile. 
Nonostante Cristina 
mi urlasse dietro ogni volta che uscivo dalla traccia per superare quelli più lenti, siamo riusciti ad arrivare sul traverso oltre il Colle del Lys giusto in tempo per trovarlo coperto da mezzo metro di neve ventata e toglierci la soddisfazione di battere traccia anche in estate…. :-(

Riguardo alla questione della corda, ometto ogni commento, anche perché si tratterebbe di una fila di asterischi…. 


Andrea62
Veniamo al dunque. Io e Nevermind arriviamo ai piedi della piramide sommitale dove incontriamo la cordata di Cristina e Marco27 che sta scendendo e ci illustra l'ultima parte. Sul pendio che porta al Colle Gnifetti abbiamo fatto fatica ma attacchiamo. Sul tratto ripido e' paradossale ma mi trovo abbastanza bene perché mi obbliga a procedere adagio un passo corto dopo l'altro. Sulla cresta esposta verso la parete est, dopo una rapida occhiata all'abisso sulla nostra destra, guardiamo soltanto dove mettiamo i piedi. Numero passi contati 85 come il Q.I. del protagonista di Alien3 e mi domando se sia anche il mio Q.I. in questo momento. Sulle roccette finali, anche se con una patina di neve, sfruttiamo gradini naturali e arriviamo in cima. Spettacolare la veduta sulle punte Dufour e Nordend. Ci fermiamo poco, un po' preoccupati per la discesa ma non avremo problemi nemmeno nel tratto più ripido dove però le orme sono molto marcate. 
 
E ALLORA, mi dico, non valeva la pena di fare un po di fatica e di attenzione e salirla?

Durante la discesa, giunti in vista del Balmenhorn, il socio Nevermind lancia l'idea di salirlo. Io non ho la stessa convinzione mostrata sulla Zumstein, arrivo alla base, vedo arrivare lui in cima, faccio 4 gradini e al primo fiatone mi fermo già soddisfatto della migliore ascensione che ricordo.
 

Non resta che discendere trionfalmente gli altipiani che avevamo salito senza orgogliosa sicurezza.

Francesco   Credetemi, quando al bivio del rifugio Mantova ci siam dovuti separare da voi all'interno degli occhi si celava una lacrimuccia,non è stato semplice.




Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T3
22 Jul 18
Alta Luce / Hochlicht (3184 m) · Francesco

Kommentare (14)


Kommentar hinzufügen

Francesco hat gesagt:
Gesendet am 25. Juli 2018 um 14:45
...Bravissimi,soprattutto per averci creduto.

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. Juli 2018 um 14:46
Che fatica Fra :-))))

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 25. Juli 2018 um 17:30
Va che bel gruppo variegato.......

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. Juli 2018 um 20:24
Hai visto che potere ha Hikr? :-)))

irgi99 hat gesagt:
Gesendet am 25. Juli 2018 um 18:30
bello bello!!!
Bravi!

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. Juli 2018 um 20:25
Bello sicuramente!!! :-)))

blepori Pro hat gesagt:
Gesendet am 26. Juli 2018 um 08:11
bello, siete riscusciti a districarvi fra una meteo un po' ballerina. E in più avete anche una corda nuova :))) ciao Benedetto

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Juli 2018 um 09:52
:-P

...non è che ti serve? Rosa fosforescente...ti vedono ovunque! :-)


blepori Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Juli 2018 um 09:57
gita insieme? Così la proviamo :))

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Juli 2018 um 09:59
Beh verrei a traino...rimango ultima e faccio la zavorra :-)

GIBI hat gesagt:
Gesendet am 26. Juli 2018 um 13:23
Caspiterina ... ma questa è la ciliegina sulla torta di una stagione già bella ricca di piatti prelibati ... complimenti !!!

... e mai dare troppa corda a Marco2 !!

ciao Giorgio

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Juli 2018 um 13:29
E' andata bene, tempo buono e bella compagnia.

La corda....sicuramente una dimenticanza, il messaggio mandato da Marco era chiaro, ma quando solitamente sono gli altri a portare il materiale...va beh...a te non serve una corda rosa usata una volta sola? :-D

Panoramix hat gesagt:
Gesendet am 30. Juli 2018 um 18:18
Quando le mete sono importanti preferisco scaricarmi ireport ed immagini per poi leggermi tutto con calma. Ad una prima occhiata mi sembra siate stati premiati da ottima meteo ... giusto cosi'. Complimenti. Ciao. MARCO

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 31. Juli 2018 um 17:14
Un po' di corsa domenica per evitare la sciacquata che hanno preso Chiara, Francesco e Fausto ma lunedì è andata benissimo!


Kommentar hinzufügen»