Battlihorn Sud e Grosser Huwetz


Publiziert von ciolly , 7. Juli 2018 um 20:09.

Region: Welt » Schweiz » Wallis » Oberwallis
Tour Datum:25 Juni 2017
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-VS 
Zeitbedarf: 10:00
Aufstieg: 2000 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Gravellona Toce-Donodossola-Passo del Sempione-Berisal
Kartennummer:CNS 274S VISP

Terminata la stagione Skialp ritorno a camminar per monti sempre alla ricerca di cime … per me… nuove!

Le condizioni sono buone per puntare a questo singolare staccato gruppo di rossicce   montagne, il Battlihorn, che può dirsi rappresenti una sorta di “frangivento” tra le Alpi Lepontine e quelle Bernesi…

Panorama 360° di prim’ordine… dal Cervino, al Finsteraarhorn o dal Bietschhorn al Leone o dal Galenstock alla Lenzspitze… ce n’è per tutti i palati!

Alte Genterbrucke ore 7,30: Traversato il Ponte Vecchio… a piedi perché in auto non si può “divieto”… inizio ben presto la salita sfruttando l’evidente sentiero che parzialmente scompare in prossimità del guado sullo Schiessbach, al momento assai impetuoso, fattibile su un enorme… fin che dura e tiene…  accumulo di neve intorno a quota 1600.

Passato il torrente, e individuata la cengia-sentiero, riprendo a camminare tranquillo zig-zagando tra i pascoli degli alpeggi di Regi ritrovando poi più in alto (quota 1968) il pianeggiante sentiero segnalato che in realtà è la copertura del condotto acque che collega alla Steinutal.

Rientro seguendo questo al centro della Schiessbach dove mi appare una lunga bianca striscia (800mt di dislivello) sufficientemente “portante”, con la quale risalgo tutta l’alta vallata arrivando alla base della “falsa cresta” che dallo Seewjihorn (mt 2733), con alcuni brevi saliscendi, termina allo Saflischpass (mt 2563)…

…giusto all’attacco per le Rosse!

Lisce roccette misto sabbia a destra e nevaio sempre più ripido al centro…

…e vero che di salti non ce ne sono, ma una scivolata su quel nevaio può essere al quanto duratura… 300mt di quota mi separano dal colle…

Non ho portato con me un minimo ramponcino… mai sottovalutare l’imprevisto… così  null’altro mi tocca fare che salire a batter traccia nel soffice sedimento roccioso sino a, per forza di cose, entrare nel “bianco”…

Rimollo giusto superficiale per un paio di cm con sotto un bel fondo durello… a tratti c’è anche del ghiaccio… per una buona centata di mt che devo continuare a batter pedate… scalciando forte… per scalettare un poco… e le dita dei piedi ne soffrono… per riuscire a raggiungere questo agognante colle… fatto questo fatto tutto!

La cresta è libera… prima un po’ di neve per raffreddare i piedi… non mi resta che puntare alla maggiore del Battli, la “marziana” Cima Sud percorrendone la facile (I-II) cresta.

Battlihorn Sud ore 13,30: Peccato per la nuvolaglia che rende al quanto cupa la visibilità…

…fa niente, tanto mi rifaccio la prossima settimana con il “vicino N”…

Ritorno al colletto e, bypassato il nevaio… in discesa “m’cupi”… resto sul lungo cresta andando in sequenza al Grosses Huwetz (mt 2923), alla sua Gipfel-Croce (mt 2918) e quindi al “pici” Chlein Huwetz (mt 2838) dal quale parte un ripido versante erboso che termina alla sella (mt 2646) da dove parte il sentiero… ma io rimango in cresta (III)… per il Fulhorn…

qui ci vanno i puntini sulla u che ci andavano anche sulla a del Battli ma non so come fare a metterli”

…un bell’incontro bianco-nero… anche se solo di pecore… e via che inizio la lunga… un tantino anche noiosa… discesa verso la “Stra Vegia” del Sempione (indicazioni per Schallberg) da seguire infine per un paio di km ritornando al Ponte-Vecchio…

…e anche questa è andata!


Tourengänger: ciolly


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

blepori Pro hat gesagt:
Gesendet am 8. Juli 2018 um 21:24
ciao adri! Ben tornato in perfetto stile ravanatore che si arrangia con quel che ha (le dita dei piedi ringraziano). Ti aspettamo per tante avventure. Ciao Benedetto

ciolly hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. Juli 2018 um 22:12
…un buon ritorno nel "verde"... perché lo stile ravano resiste anche nel "bianco"
Adry


Kommentar hinzufügen»