Sentiero Alpino Calanca


Publiziert von micaela , 2. Juli 2018 um 16:40.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Misox
Tour Datum:29 Juni 2018
Wandern Schwierigkeit: T4 - Alpinwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR   Gruppo Arbeola-Molera 
Zeitbedarf: 3 Tage 23:30
Aufstieg: 2751 m
Abstieg: 3485 m
Unterkunftmöglichkeiten:Capanne e rifugi, come descritti nel testo. Portare il cibo nei rifugi, acqua a disposizione, in Pian Grand il bagno con vista sublime, aperta sulla val Mesolcina (vien quasi voglia di fare pipì più spesso!), capanna Buffalora bellissima, tutta in legno, grandi letti, doccia solo fredda, accoglienza squisita. Marcature sentiero precise, controllate con cura, catene e scale affidabili. Ciononostante, piede sicuro, d' accordo? Io valuto il percorso T4, anche se è indicato biancorosso.
Kartennummer:CNS al 25.000: Hinterrhein 1254 - Mesocco 1274 - Grono 1294

Bruna, Enrico, Ines, Lara, Marzia, Sandro, Tania.
Grazie, compagni d' avventura solari, amichevoli, allegri, schietti e modesti.
Tutte persone interessanti che mi piacerebbe rivedere.

Alessio, grazie a un capogita coi fiocchi.

Osservo da subito che le ragazze hanno bello chiaro il loro lato maschile ben presente. Bene.
Ed i maschi non temono di mostrare il loro lato femminile. Bene.
Fa piacere: siamo nel 2018, oppure no? 



Lo sapevo prima della partenza che ero poco allenata. 
Sapevo che le ginocchia non erano sicure, ma doloranti e incapaci di grandi sforzi di propulsione.
Sapevo che i famigerati nervi di Morton, ossessionanti fiamme ossidriche sotto ai piedi, erano in agguato.
Però mi ero iscritta. Chissà...

Si parte tranquilli, il capogita Alessio mantiene un passo calmo.
I Famigerati non ci mettono però molto a manifestarsi, i bastardi!
Pass di Passit, bivio.
Via di fuga.
E se facessi l' anello che permette di ritornare a San Bernardino?

Si riparte.
Calma, l' andatura di Alessio.
Passaggi attrezzati con catene, ci mostra come si fa.
Paesaggi fantastici, m' inselvatichisco.
Occhio di riguardo alle ginocchia, vietato cadere a terra, e che fatica il minimo scalino! Impossibile, la spinta all' insù!
Intanto, la fiamma ossidrica brucia imperterrita, e che peso lo zaino, ma ci ho messo dentro pietre o cosa?
Mi sega le spalle. Questo zaino non mi è mai piaciuto, quando torno giù vado a comperarmene uno nuovo.
Uffa! ma questo sentiero non la finisce mai con i suoi saliscendi, ogni salita una tortura...
Finalmente in vista i due triangoli dei rifugi di Pian Grand, non vedo l' ora di togliere gli scarponi -che cessi l' ossessiva fiamma ossidrica- e lo zaino che sega le spalle!

Rifugi di Pian Grand, bivio.
Via di fuga.
E se domani scendessi a Pian San Giacomo?
Prima si cena, alla via di fuga ci penso poi.
Vado a letto presto, molto prima dei compagni, ho sonno, sono stanchissima, mi giro e rigiro, non riesco a trovare una posizione nella quale non mi facciano male le ginocchia, e i Famigerati, pur nudi, perché bruciare ancora, vi chiedo?

Mattina.
Che paesaggio da sogno. M' inselvatichisco.
Ma subito si sale nella pietraia, non c' è spazio per la contemplazione.
Alessio, passo calmo, ma costante.
Come ieri, si allontanano i compagni da me, a ogni foto che scatto, dieci metri di ritardo!
E ne scatto poche, troppa fatica fermarsi...

E su e giù, e su e giù, non c' è pace per il respiro...
I Famigerati bruciano , felici di esserci anche loro.
Bruciano le spalle, segate dallo zaino.

Meraviglioso mondo di Trescolmen, il mondo della mia Denise, la mia topina...
Nel lago, ci avevamo fatto il bagno nude, ricordi?
E che risate! che contentezza del cuore!
Fuggiti, i tormenti! le pene!
Noi due, a nuotare nelle acque fresche, tornate bambine...

Lagh de Trescolmen, bivio.
Via di fughe.
E se scendessi a Mesocco? a Valbella?

Breve pausa in riva al lago. Si riparte, il passo ritmato su quello tranquillo di Alessio.
C' è solo Sandro a ribellarsi, e a scappare là davanti, stambecco testardo!
Saliscendi, passaggi attrezzati con catene.

E l' incidente.
Sulla sinistra agguanto a due mani un angolo di pioda, con dipinta la marcatura biancorossa, bisogna passare piodate inclinate sopra un breve canale un pochino viscido,  un due metri...
Si stacca netto l' angolo di pioda, parte sulla destra sfiorandomi e raspandomi una gamba e spellandomi un ditone della mano.
Vanno a danzare i bastoncini, nel canalino.
Enrico, rimasto indietro con Tania, rischia, per ricuperarli, anche perché il secondo, preso, gli scappa di mano, e scivola ancora più in basso, il bastardo!
Tania, dalla sua postazione, consiglia, commenta.
Gocce di sangue, nessuna conseguenza.
Quando non ti aspetti l' incidente, non hai tempo per aver paura, è il bello degli incidenti!

Il momento più fatato del percorso: la prima visione, dall' alto, del laghetto a forma di cuore del Calvaresc.
Che grazia...

Felici scendiamo al suo incontro, a rinfrescarci viso, mani e piedi!
Due temerarie si lanciano nell' acqua frescolina: bagno sarà! breve nuotata sarà!

Già si vede da qui la capanna Buffalora, agognata meta, che fa capolino nel lariceto.
Ma quanti saliscendi, ancora! quanti passi brucianti, quante spalle dolenti, stufe di portar sassi nello zaino, quanti respiri affannosi a ogni gradino!

Finalmente capanna!
Subito, salutare la simpatica coppia di guardiani!
Rifiutare il te bollente offerto e optare per una bella birra fresca: alla salute! compagni!
Poi, installazione nelle spaziose stanze, scegliersi uno spazioso letto, mettere ad asciugare gli abiti intrisi di sudore, mettere ogni cosa utile al suo posto, poi cenare, poi a letto presto!
Ammiro il rosso di sera dal mio letto, che bellezza, ascolto il piacevole cicaleccio delle conversazioni, cerco la posizione meno dolorosa per ginocchia e piedi. Di colpo mi addormento...

Mattina presto.
Capanna Buffalora, bivio.
Via di fuga.
E se scendessi a Rossa?
Ci penso su dopo aver fatto colazione, eh?

Alessio controlla il suo gruppetto.
"Micaela, ci sei? Pronta, si può partire?"
Calmo, il suo passo. La tappa sarà lunga. Costante, il suo passo.
Indovinate un po': saliscendi, toh!
La prima mezzo' ora, tranquilla, poi, evviva i Famigerati! evviva, le ginocchia senza forza di propulsione! evviva lo zaino che sega le spalle, oddio, ma ci hai messo dentro dei sassi?

La Musica cambia quando il sentiero si fa esposto, veramente aereo, già prima delle scale con catene, poi anche tutta la discesa successiva, bella ripida: qui occorre concentrarsi, non ci sono fiamme ossidriche, ginocchia traballanti o sassi nello zaino che contino. Con-cen-tra-zio-ne e basta.
Sospiro di sollievo una volta arrivati su terreno più sicuro...
E su! e giù! e giù e su! non cessano i saliscendi, ogni volta che scorgo un segno biancorosso lassù mi torna in anticipo il respiro affannoso!
Ancora una scala, ancora catene, ancora torrentelli viscidi, ancora canalini: veglia Alessio.
Una paretina con più catene: non si stanca di spiegare, Alessio, come ci si cala. Tranquilli, ci sono, per tutti voi!

Poteva esserci un incidente:
arriviamo in tre all' attraversamento di un riale, ma dall' altra sponda Ines ci grida di non toccare la catena, mezzo staccata, e su roccia pericolante.
Domani chiamerò l' ente che controlla il sentiero, sento ancora in bocca il gusto del pezzo di pioda che si è staccato ieri dalle mie mani...

A furia di su e giù e giù e su, arriviamo, dopo esserci fermati a pranzare sullo stupendo punto panoramico del Mottone, a Cort di Settel, dove si divideranno i nostri percorsi: le due Anarchiche scendono a Braggio, onde risparmiare le ginocchia nella lunga discesa su Santa Maria; ai sette compagni che restano non gliene frega niente di risparmiare le ginocchia, perché le hanno sane e forti! 

Momento di melancolia...

Ciao, è stato bello camminare con voi!

Noi due Anarchiche scendiamo con calma, c' è tutto il tempo, la teleferica di Braggio è a richiesta, in valle a Arvigo, se manchiamo l' ultimo postale, vuoi che non si fermi nessuna auto vedendo do bei tosan?
Io, poi, sono in minigonna! Poi, se non funzionasse la visione di una minigonna, posso sempre far vedere la mano ferita e bendata!
Scendiamo da Anarchiche, ci fermiamo quanto ci pare, indispettendo gli stambecchi testardi, contempliamo, adagiate nell' erba, il volo delle nuvole tra gli alti tronchi.

Braggio, gelato, teleferica, ultima occasione di gustare pura adrenalina, oddio! com' è in piedi! e se si staccasse dal suo cavo! che volo nel vuoto!
Ma non succede niente.
Atterraggio ad Arvigo, breve attesa del bus giallo (quanto li amo!), il piacere della corsa sulla strada a curve della Calanca, eccoci al bivio, l' ultimo, ancora una camminata e ritroviamo le nostre auto, rosse!
Ciao, Anarchica, buon ritorno a casa! Chissà, il resto del gruppo, quelli dalle ginocchia sane e forti!

E' stato bello...




Tourengänger: micaela


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (37)


Kommentar hinzufügen

froloccone hat gesagt:
Gesendet am 2. Juli 2018 um 17:23
Wow Mic!!!!
ALE

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Juli 2018 um 17:43
Grazie mille, Ale, il tuo WOW vale oro!
Ginocchia distrutte, ma che felicità!
Ciao, Mic.

froloccone hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Juli 2018 um 20:55
Poi con calma guardo le foto!!

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 2. Juli 2018 um 17:27
Ma brava......!!!!
Daniele.

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Juli 2018 um 17:44
Ah ah...assomiglio a Froloccone sul suo avatar qui sopra!!!
Grazie, Daniele, avventura fantastica!
Micaela.

igor hat gesagt:
Gesendet am 2. Juli 2018 um 21:27
Complimenti bella via foto stupende ciao

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Juli 2018 um 21:33
Una tre giorni di pregio!
Grazie per i complimenti, Igor!
...ma sempre lontana dai tuoi standards, ah ah!
Ciao, Micaela.

Menek hat gesagt:
Gesendet am 2. Juli 2018 um 23:03
con Alessio niente vie di fuga...solo una piccola ferita e i Famigerati. ma ti è rimasto un bel ricordo, conta questo.
Menego

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 06:44
Vero, Menek, proprio un gioiello come ricordo.
Ambienti selvatici fantastici, piacerebbe anche a te e Rosa staccare dal mondo per tre giorni immersi in questa purezza!
Ciao, Mic.

Mo6451 Pro hat gesagt: immer wieder schön
Gesendet am 3. Juli 2018 um 05:31
da werden Erinnerungen wach.
Monika

http://www.hikr.org/tour/post82496.html uund folgende Tage

micaela hat gesagt: RE:immer wieder schön
Gesendet am 3. Juli 2018 um 06:57
Danke, Monika!
Ein Tag werden auch für mich Erinnerungen diese Tage...
...so ist Leben.
Ich fühle mich so privilegiert, dass ich solche seltsame Orte, und mit so einer netten Gruppe, entdecken konnte!
Ciao, Micaela.

Giansa hat gesagt:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 05:45
Complimenti indomita Mic!
Elena e Giampiero

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 07:01
Grazie, cari Elena e Giampiero!
Vi raccomando questo tour da sogno, con le sue bellezze, sorprese e tocchi di adrenalina!
Poi si può anche fare in meno tempo, addirittura in un giorno come Benedetto, o due...
Ma a discapito della contemplazione, penso, e facendo l' impasse sulle gioie di rifugi e capanne!
Un abbraccio, Mic.

saimon hat gesagt:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 07:40
wow che girone ti sei sparata, io sono stato 3 giorni al fresco ;). Complimenti per le foto e soprattutto il bellissimo scritto.
buona settimana a presto.

saimon

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 07:51
Grazie Saimon!
A due giorni dal girone crescono gioia e soddisfazione, e dimenticate son le fatiche...e quella voglia matta di prendere una qualche via di fuga!
Merito anche del bel gruppo di persone con le quali camminavo...
Ciao, buona settimana anche a te!
Micaela.

micaela hat gesagt: COMMENTO DI LARA.
Gesendet am 3. Juli 2018 um 07:53
Ciao, l' ho letta, sei troppo forte!
Ho rivisto ogni sbrigo rivissuto momento davanti a me :)
grazie di cuore, un abbraccio
lara

micaela hat gesagt: RE:COMMENTO DI LARA.
Gesendet am 3. Juli 2018 um 08:19
SBRICCO, damn to the corrector!

micaela hat gesagt: RE:COMMENTO DI LARA.
Gesendet am 3. Juli 2018 um 08:22
Grazie Lara,
E' proprio stato bello condividere gioie e fatiche con tutti voi, e il mio scritto sia omaggio a questa bella condivisione!
Un abbraccio, Micaela.

micaela hat gesagt: COMMENTO DI BRUNA.
Gesendet am 3. Juli 2018 um 07:55
Cara Micaela, letto il tuo rendiconto sul nostro trekk
bravissima sei grande, la mitica donna della montagna.
Un grande abbraccio ciaooooo
bruna

micaela hat gesagt: RE:COMMENTO DI BRUNA.
Gesendet am 3. Juli 2018 um 07:56
Sai una cosa, il mio mito sei tu!
Semplice, schietta, gran camminatrice, modesta.
Un abbraccio, Micaela.

blepori Pro hat gesagt:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 07:57
mitiche! Un racconto strordinario, ve la siete proprio guadagnata questa via alta! Ciao Benedetto

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 08:02
Grazie, Benedetto!
Credo questo sia uno dei più magnifici tour di più giorni che esista dalle nostre parti!
Come scritto sopra, ne godo i benefici in termini di immagini stupende impresse nella retina, di ricordi di conversazioni, sguardi, condivisione. Meraviglioso.
Ciao, Micaela.

Ho letto del Tuo, una volta tornata a casa: Madonna, che gambe!

blepori Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 08:03
vero è un percorso bellissimo, queste cavalcate fra valli e bocchette piacciono particolarmente anche a me. Poi i tuoi racconti sono sempre molto coinvolgenti, grazie. Benedetto

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 08:07
Ah ah ah!
Non avendo grandi doti alpinistiche, ora poi con le ginocchia indebolite e i Famigerati rinvigoriti, devo pur puntare sulla scrittura...se voglio tenermi stretti i miei fans!
E non dimentichiamo il bagnetto nelle acque fredde, eh, che li, almeno, non sono seconda a nessuno, nemmeno alla mitica Barbie!!!

blepori Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 08:09
uhhh :))))

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 08:11
Parlavo del bagnetto, eh, bada bene! niente a che vedere col giro seno, non ci provo nemmeno, che io ho misure da adolescente!

giorgio59m hat gesagt:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 11:10
Letta tutta in un fiato, poi sono passato alle foto, dove ho cercato di riconoscere i pochi tratti che ho percorso. Tutto bello e moooolto avventuroso.
ciao Mic!

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 11:30
Ciao Giorgio!
Riconosciuto qualche tratto?
Che parti del percorso avevi seguito? Non ti ho scovato nelle relazioni.
Grazie per la condivisione, un abbraccio.
Mic

giorgio59m hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 11:41
Certamente NOn i tratti con catene e scale, che avevo visto in altre relazioni.
Ma i tratti ai passi Passit e Cruseta, il bel lago di Calvaresc, il Trescolmen, per il poco che li ho percorsi ho riconosciuto le zone.
Cercavo nelle foto anche situazione neve sul Piz Arbeola (ho un appuntamentamento mancato) o il Pian Grand.
Un grande saluto !

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 14:07
Grande Mic, ci voleva la zampata della leonessa... non so perchè, ma me l'aspettavo.

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2018 um 16:04
Che belle parole, Emi, e che piacere essere confrontata a una leonessa, proprio una bella immagine!
Grazie mille.
Mic

GIBI hat gesagt:
Gesendet am 4. Juli 2018 um 13:16
Grande Micaela hai fatto benissimo a non perdere l'occasione di fare una così bella Alta Via, io la conosco " quasi " abbastanza bene ma l'ho sempre fatta solo a tratti e mi manca guarda caso il tratto più adrenalitico ! ... il mio preferito è comunque quello che da San Bernardino va al Pian Grand via Pass Passit e Bocchetta di Rogna così come sono un abitué dell'Alp de Fora ma è difficile fare una scelta perché il percorso è tutto da apprezzare e tu con le tue foto e il tuo bel racconto gli hai reso onore e magari invogliato qualcuno ad imitarti !

Io tra l'altro conoscevo meglio i vecchi gestori del Boffalora che adesso hanno preso un altro rifugio in zona Zurigo ma comunque è bello trovare a metà percorso un rifugio così !

ciao e ... continua così !

Giorgio

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 4. Juli 2018 um 14:19
Grazie, Giorgio!
Allora non mancare la porzione più adrenalinica del Sentiero, perché sono certa te la gustarsi appieno.
Con l'aiuto di catene e scale si va più tranquilli anche se bisogna sempre stare all'erta...
Se poi ti ritrovi con un masso che ti si stacca generosamente tra le mani, beh, adrenalina alla grande ah ah ah!
Comunque l'immersione su tre giorni è favolosa, vai, Gio !
Ciao, Mic.

micaela hat gesagt: COMMENTO DI INES
Gesendet am 4. Juli 2018 um 14:28
Cara Micaela,
Come va, ti sei ripresa? Il tuo Norton ti sta lasciando un po' tranquilla? Ho letto il divertente testo su hikr e anche le foto, brava ottimo lavoro.
Io mi son ripresa ma ieri un po' di mal di gambe c'era.
Possiamo comunque essere fiera di quello che siamo riuscite a fare.
Un caro saluto Ines

micaela hat gesagt: RE:COMMENTO DI INES
Gesendet am 4. Juli 2018 um 14:32
Grazie amica Anarchica!
Morton si desta solo durante le camminate in montagna, nella vita di tutti i giorni o cipiss ngnanca!
Di quei tre giorni nei quali ho faticato tanto, solo bellissimi ricordi!
Grazie per la condivisione, ciao! Micaela

micaela hat gesagt: COMMENTO DI ENRICO
Gesendet am 4. Juli 2018 um 14:49
Ciao Micaela,
grazie infinite per quanto hai scritto: vivace colorito essenziale e nel contempo sensibile nel tocco di penna.
Un grazie speciale per le bellissime numerose foto. Non si poteva ricordare meglio una gita fantastica come quella che abbiamo fatto sotto l'ottima guida di Alessio, con un tempo favoloso e un mitico gruppo!
A la produzione.
Enrico

micaela hat gesagt: RE:COMMENTO DI ENRICO
Gesendet am 4. Juli 2018 um 14:54
A LA PROCHAINE (and damn to the corrector!)
Grazie Enrico!
Tra i tanti ricordi, le tue conversazioni colte ed interessanti, quando arrancavo dietro di voi, senza fiato e dolorante, ben incapace di prendere la parola per dire la mia...
A la prochaine, j'espère bien!
Micaela


Kommentar hinzufügen»