Pizzo Molare (2'585 m.s.m.) - Punta di Stou (2'561 m.s.m.)


Publiziert von ale84 , 12. August 2018 um 20:49.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:23 Juni 2018
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo Molare 
Aufstieg: 1056 m
Strecke:[LUNGHEZZA 8km] Gariva (1650 m) – Capanna Piandioss (1860 m) – Bocchetta di Sasso Bianco (2414 m) – Pizzo Molare (2586 m) – Bassa d’Arbión (2414 m) – Punta di Stou (2561 m) – Sasso Bianco – Capanna Piandioss (1860 m) – Gariva (1650 m)

Altre foto e info su: www.ariafina.ch



Dopo mesi riusciamo finalmente a tornare in montagna...che gioia!
Dato che non siamo più allenati puntiamo a qualcosa di poco impegnativo e a ben 11 anni di distanza dalla prima salita, scegliamo il Pizzo Molare come meta dell’escursione.
Partiamo anche stavolta dai monti di Gariva in Val di Blenio.
Il sentiero è ben segnalato e dopo mezz’oretta passiamo accanto alla Capanna Piandios, in questo periodo i pascoli che le fanno da cornice sono pieni di fiori e la visione d’insieme è proprio bellissima!
La Bocchetta di Sasso Bianco che mette in comunicazione la Val di Blenio con la Leventina è ben visibile all’orizzonte e unendo un po’di “off-road” al sentiero ufficiale, la raggiungiamo senza problemi dopo essere passati accanto al Sasso Sprügh, un probabile ricovero naturale per le bestie.
Dal valico, dominato come dice il nome stesso da un enorme sasso bianco, iniziamo già ad assaporare quel che sarà il panorama dalla cima.
Superiamo quindi l’ultimo ripido strappo di 170m di dislivello e dopo due ore e mezza guadagnamo la vetta del Pizzo Molare.
Dopo tanto tempo lontani dalla montagna ci rallegriamo della conquista, siamo felici di poter rivivere le belle sensazioni nonché soddisfazioni che si provano una volta raggiunto l'obiettivo prefissato.
Grazie alla stupenda giornata il panorama risulta fantastico. Leventina da una parte, Val di Blenio dall’altra e una lunga serie di cime a far da cornice: Scopi, Piz Terri, Sosto, Adula, Matro, Pizzo Forno, Campo Tencia, Lucendro...solo per citarne alcune.
Scattiamo tantissime foto, pranziamo e dopo circa 90 minuti decidiamo di rimetterci in cammino e raggiungere la vicina Punta di Stou. Seguendo il sentiero scendiamo alla Bassa d'Arbión 2'414m per poi risalire di nuovo poco dopo. In 30 minuti arriviamo sulla Punta di Stou dalla quale possiamo ora ammirare la bella sagoma del Molare.
Discesa nella valletta sotto la cresta denominata anch’essa Sasso Bianco, poi mediante un sentierino un po'aereo rientriamo in direzione della Capanna Piandios.
La traversata si rivela un po'complicata a causa di alcuni residui di neve da scavalcare ma indenni sbuchiamo nei pascoli sopra la capanna e senza ulteriori problemi rientriamo a Gariva.  
Bellissima giornata trascorsa sulle nostre amate montagne che ci ha caricati di energia positiva e tanta voglia di sgambettare!

Tempo impiegato:
Salita al Pizzo Molare 2h 30 minuti
Pizzo Molare - Punta di Stou 30 minuti
Discesa 1h 40 minuti 
(soste comprese) 

Tourengänger: ale84, Mauro78


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Geodaten
 41337.gpx Tragitto Pizzo Molare

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (1)


Kommentar hinzufügen

blepori Pro hat gesagt:
Gesendet am 13. August 2018 um 03:21
ciao, quelle sono quasi le mie montagne di casa, ricordi delle estati passate da ragazzo in Leventina e della gita di tutta la famiglia al Molare. Cima come dici un po' sottovalutata, ma dai grandi panorami. Ciao Benedetto


Kommentar hinzufügen»