Rifugio Tavecchia 2018 + Cornagiera 2049 e Rifugio Santa Rita 2000 m


Publiziert von cristina , 16. Mai 2018 um 11:02. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:13 Mai 2018
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 1 Tage
Aufstieg: 1680 m
Strecke:22,60
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Milano-Lecco uscita Valsassina. Raggiungere Introbio. Posteggio nella piazza di fronte ai carabinieri.

Cristina
Eccoci qui, per l’ormai consolidata riunione di amici e parenti, camminatori forti, meno forti e per nulla camminatori…il Rifugio Tavecchia ci dà la possibilità di riunirli tutti!

Altra cosa consolidata è il tempo, a parte una volta, abbiamo sempre avuto previsioni avverse più meno disastrose. Anche quest’anno non ci smentiamo. Solo le ultime di sabato ci regalano un minimo di speranza in più…

Il primo gruppo parte alle 7 da Introbio, oltre a me e Marco ci sono Daniele con Macchia, Fulvio, GIBI, Marco2, Nevermind e una nuova amica, Charo.

Lasciate le auto ai carabinieri, raggiungiamo tramite mulattiera, strada e sentiero la Fonte San Carlo. Il tempo è meglio del previsto, nel senso che non piove…confidando nelle ultime previsioni rimaniamo fedeli al programma iniziale e dopo la Fonte San Carlo svoltiamo a sx dove troviamo il sentiero che ci porterà al Rifugio Santa Rita.

Con salita a tornanti che non molla un attimo, passiamo l’Alpe Goredo, la Baita Goredo e l’Alpe Agoredo seguendo sempre la bollatura Cai. Putroppo, ci allunghiamo un po’ dividendoci così in due gruppi. Un paio di volte proviamo a sostare per vedere di ricongiungerci ma la meteo non concede lunghe soste. Manca il sole e ci raffreddiamo immediatamente appena ci fermiamo.

Giunti immagino all’Alpe Agoredo, indicazione Biandino, proseguiamo sempre seguendo la bollatura, la visibilità va e viene. Superati, fortunatamente solo di pochi metri, i resti di un muro in pietra, ci rendiamo conto che abbiamo passato il bivio per salire alla Sponda di Biandino. Ritorniamo sui nostri passi e individuiamo la traccia che velocemente ci porta sul sentiero proveniente da Primaluna. Diamo un’occhiata in giro, tendiamo le orecchie per vedere o sentire se gli amici sono in zona ma, purtroppo niente. Squilla il telefono, sono loro, contemporaneamente li avvistiamo a un colletto da noi poco distante. Bene siamo tutti sul sentiero corretto per cui proseguiamo. Ora si tira il fiato, il sentiero viaggia comodamente in piano ma noi, per farci del male, troviamo il modo di riprendere a buffare dando il contentino a Nevermind. Regaliamogli sta cima che tanto anela…una prestigiosa cima! Risaliamo così i ripidi prati che portano alla Cornagiera, ometto.

Ritornati sul sentiero proseguiamo per i Laghit. Comincia a piovigginare, ci copriamo e proseguiamo sperando non arrivi un battirone come ieri.

Tempo una decina di minuti e smette. Affrontiamo tranquillamente la cresta su percorso "più impegnativo", quest’anno completamente pulita e giungiamo al Rifugio Santa Rita dove troviamo Ernesto salito da Biandino.

A questo punto però non sappiamo se gli amici, ai Laghit siano scesi in Biandino, o abbiano proseguito. Non c’è modo di contattarli per cui decidiamo di aspettare almeno una mezz'oretta e poi scendere.

Stiamo per ripartire ed ecco arrivare Daniele e Marco2. Fulvio e Charo sono scesi in Biandino. Mentre loro si fanno una meritata sosta noi cominciamo a scendere sotto una leggera pioggerella che smetterà a breve permettendoci di raggiungere asciutti il Tavecchia.

Qui ci aspetta il resto del gruppo. Il tempo di cambiarci e quindi gambe sotto il tavolo. Come sempre ottimo pranzo con intermezzo musicale graditissimo.

Discesa tranquilla, contemplativa, chiacchiereccia e digestiva sotto un bellissimo quanto inaspettato sole!

Ringrazio tutti quanti hanno creduto che nonostante le previsioni valesse la pensa esserci…il tempo ci ha premiato!

Al rifugio ci hanno raggiunto: Annalisa, Vittorio, Giovannone, Angelo e Giovanna (bellissmo rivederli dopo tanti anni!), Barbara e Fabrizio, Giancarlo e Lidia e Leonardo e Barbara con il fedele peloso Romeo.
 

Marco27
C’è ben poco da aggiungere, se non che, come al solito, chi si lascia condizionare troppo dalla meteo spesso e volentieri a posteriori ha di che pentirsi.

A un certo punto avevo anche sperato di arrivare al Tavecchia senza prendere acqua, e se non fosse stato per quei pochi minuti prima del S.Rita la magia ci sarebbe anche riuscita….

Per il resto che dire? Come sempre questa giornata non delude nessuno; è vero, c’è da sbattersi un poco per organizzare e per rispondere a tutti, ma da quando abbiamo bannato definitivamente i rompibiiiip, la cosa è diventata sicuramente più semplice. Passare una giornata fra amici fa sempre piacere, specie quando non c’è occasione di incontrarli in altri ambiti, per cui tutto perfetto: bella giornata, bella compagnia e bello anche il giro fatto prima di ritrovarci al Tavecchia.

Un grazie quindi a tutti coloro che hanno partecipato e come sempre un grazie anche allo staff del Rifugio Tavecchia. Giulio in primis, che è da sempre partner prezioso per la buona riuscita di questa giornata.

Daniele
Finalmente, quest'anno riesco ad essere della partita!
Ovviamente nel gruppo  che fa la "passeggiata" per stuzzicare l'appetito.
Ovviamente... in fondo al gruppo... ma tra una sciacquata ed una grandinata arriviamo tutti all'obiettivo della giornata: mettere le gambe sotto al tavolo!
Grazie a Marco e Cristina per l'ottima organizzazione, grazie agli amici vecchi e nuovi con cui abbiamo condiviso la camminata... e la mangiata.
Un saluto anche da Macchia... ed alla prossima!


GIBI 
Dopo la titubanza generata dalle pessime previsioni meteo diramate per tutta la settimana e anche durante l’avvicinamento mattutino alla Valsassina la giornata ha preso una piega sinceramente inaspettata con bella escursione di cresta in piacevole compagnia con tanto di cima raggiunta ( Pizzo Cornagiera ) e pochissima acqua presa fino al Rifugio Santa Rita, ripartenza poi verso la Val Biandino tutti ben imbardati ma fortunatamente ancora una volta il cielo ci ha graziati e ha subito smesso di piovere e infine arrivo al Rifugio Tavecchia raggiunto nel frattempo dagli altri simpatici commensali con i quali abbiamo condiviso il generoso pranzo, quindi ripartenza verso valle con tanto di sole ad accompagnarci lungo il sentiero e chiusura della piacevole giornata al parcheggio di Introbio … che dire ancora … se non un grazie a cristina e a Marco27 per l’organizzazione e per l’invito !

Nevermind
Riuscire a soddisfare le esigenze di 20 persone con diverso allenamento e approccio alla montagna è un'impresa ai limiti delle capacità umane, a livello della salita invernale al K2, ma forse anche un po' più difficile. Complimenti a Cristina e Marco27 per esserci riusciti, le espressioni beate dei partecipanti alla fine della giornata dicevano tutto! Un grazie anche allo staff del Tavecchia per il pranzo "ottimo e abbondante" e, last but not least, a Giove Pluvio che, dopo una settimana di previsioni nefaste, ha deciso sostanzialmente di risparmiarci. Un saluto a tutti e alla prossima!
 
 


Tourengänger: cristina, GIBI, Daniele, Nevermind, Marco27


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (7)


Kommentar hinzufügen

Menek hat gesagt:
Gesendet am 16. Mai 2018 um 12:22
quasi quasi ringrazio la mia tallonite per non essere stato presente...girone power!
spero alla prossima e saluti a todos.
Menek

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 16. Mai 2018 um 12:24
Tra l'altro con limite di tempo, se fossimo arrivati tardi al Tavecchia avremmo rischiato il linciaggio :-)))

GIBI hat gesagt: RE: spero alla prossima ...
Gesendet am 16. Mai 2018 um 19:27
lo spero anche io Menego, mi avrebbe fatto piacere rivedere tu ... Rosa e magari anche la Silvietta !

numbers hat gesagt:
Gesendet am 16. Mai 2018 um 13:52
Impresa x Voi non facile.....
.......................come organizzazione intendo
:):):)

Ciao

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 16. Mai 2018 um 13:57
Quando di mezzo ci sono tante tipologie diverse di camminatori e non è piuttosto difficile, ma ultimamente avendo bannato i più rompi o comunque non dandogli retta la cosa si è semplificata...

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 17. Mai 2018 um 13:37
Il difficile è organizzare, infatti... ;)
Bravi, vi siete ben divertiti, vedo.

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. Mai 2018 um 13:46
Beh siamo riusciti a farci anche un bel giro...


Kommentar hinzufügen»