In bici ... Gozzano, Quarona, Rifugio Gilodi, Varallo, Omegna


Publiziert von Poge Pro , 15. Mai 2018 um 21:50.

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum: 9 Mai 2018
Mountainbike Schwierigkeit: L - Leicht fahrbar
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Aufstieg: 2200 m
Strecke:104 km
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Gozzano (Lago d'Orta), Piemonte.

Indeciso su cosa fare oggi, opto per un altro giro in bici, visto che ho praticamente già tutto "pronto", provando anche ad allungare più del solito e sfidando i temporali previsti nel pomeriggio.

Parto da Gozzano nei pressi del Lago d'Orta, con una temperatura tutt'altro che calda e mi dirigo inizialmente verso Borgosesia mentre due ciclisti mi superano tranquillamente ... come sempre, ma ormai d'altronde ci sono abituato ... la gamba non certo allenata per la bici e le mie ruote "grasse" (per quanto lisce e adatte all'asfalto) non potranno mai competere con la scorrevolezza delle ruotine di una bici da corsa ... almeno questa è la scusa che mi racconto ad ogni sorpasso ... ;)

Ad ogni modo lungo la strada devio in direzione di Cellio e la Piana dei Monti pedalando lungo una bella salita su una piccola strada in mezzo ai boschi, riesco pure a scorgere qualche capriolo e incrociando numerosi segnavia escursionistici ... premonitori di un futuro giro in zona. Una discesa e un altro tratto di salita mi conducono a San Bernardo dove inizia la vera e veloce discesa verso la Val Sesia, atterrando a Quarona.

Qui mi viene la malsana idea di andare a raggiungere il Rifugio Gilodi - Cà Mea, dove transitai in un paio di escursioni a piedi. Mi sposto quindi verso Isolella e inizio il primo tratto di salita che si mantiene ancora su livelli medi. La musica cambia decisamente dopo Costa di Foresto, quando la strada si impenna su pendenze, non certo proibitive, ma abbastanza dure per le mie possibilità ciclistiche. Ma avendo comunque una mountain-bike mi basta inserire un rapporto più agile per affrontare la salita ... certo con fatica ma almeno a ritmi sostenibili.

Raggiunto il Rifugio (ovviamente chiuso) mi appresto a scendere verso Doccio su una bella strada ma che richiede attenzione per la presenza di numerose foglie bagnate sul fondo. Da Doccio mi sposto in piano a Varallo dove mi fermo a mangiare. Dopo pranzo riprendo a salire verso La Colma, il passo che mi permetterà di rientrare sul Lago d'Orta. Il cielo nero e i tuoni che sembrano poco distanti mi fanno temere che da li a poco prenderò una gran bella lavata ma alla fine sarà solo una leggera pioggia ... e anche breve ... quella che mi coglierà poco prima di arrivare al passo.

Ben coperto mi butto in discesa verso il Lago e poco dopo Arolla devio per Omegna. Ora non mi resta che seguire la comoda e scorrevole strada che fiancheggia il lato est del Lago per tornare più velocemente del previsto a Gozzano dove chiudo questo lungo anello in bici.


Tourengänger: Poge


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (4)


Kommentar hinzufügen

blepori Pro hat gesagt:
Gesendet am 16. Mai 2018 um 07:27
bei posti, li giravo quando facevo più bici e meno montagna. E per fortuna sei poco allenato! Ciao Benedetto

Poge Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 16. Mai 2018 um 08:27
Si, bei posti per girare con una bici da strada ma sentirsi comunque immersi nella natura.
Non sono allenato per il gesto specifico della bici ma ... cuore e fiato sono gli stessi che uso in montagna ... ;)
A.

GAQA hat gesagt:
Gesendet am 16. Mai 2018 um 16:57
Bella idea, bei posti e lunga cavalcata in perfetto stile:)
Ciao Alessandro

Poge Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 16. Mai 2018 um 21:38
Come capita spesso ... se non sempre ... percorrere certe strade con la bici che magari hai già percorso con la macchina ... beh ... cambia completamente la prospettiva.
A.


Kommentar hinzufügen»