Camoghè (2227 m), Segor (2096 m) e Gazzirola (2115 m)


Publiziert von martynred , 8. Mai 2018 um 23:43. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Sottoceneri
Tour Datum:28 April 2018
Wandern Schwierigkeit: T4- - Alpinwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   I   Gruppo San Jorio-Monte Bar   Gruppo Camoghè   Gruppo San Lucio-Monte Boglia 
Zeitbedarf: 8:30
Aufstieg: 1500 m
Abstieg: 1500 m
Strecke:19.5 km circa
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Colla
Unterkunftmöglichkeiten:Rifugio San Lucio (Italia) Capanna San Lucio (Svizzera)

Martynred

Ho voglia di scoprire queste zone a me sconosciute ed ora così vicine. Su suggerimento di un collega abbozzo il giro che poi, insieme ad Emiliano, portiamo a casa soddisfatti.

Partiamo da Colla e le prime insegne ci indicano Gazzirola 3.20 h e Camoghè 4.10 h. Saliamo in direzione nord, passando per Barchi di Colla (presenza di una fontanella), su pendii erbosi fino all 'Alpe Pietrarossa, dove avvistiamo 4 marmotte.
Continuiamo il nostro cammino risalendo dietro l'alpe. Arrivati in cresta ovest proseguiamo fino al Passo di Pozzaiolo, terreno ancora privo di neve. Diamo uno sguardo alla cima del Camoghè e al versante nord-ovest del Gazzirola: sembra abbastanza accessibile per quel che possiamo vedere, pochi tratti nevosi.
Manteniamo così l'idea originale prendendo il sentiero che, senza passare dalla cima del Gazzirola, ci porta alla Bocchetta di Revolte. Questo tratto presenta ancora delle lingue di neve che, se pur ancora portante, ci fa optare per l'utilizzo dei ramponi. Prestando attenzione a queste ripide colate di neve arriviamo a Corte Lagoni, una distesa di neve. Osserviamo i due canali del versante nord del Gazzirola che richiamano l'attenzione di Emiliano, uno (a destra) pare più ripido nel tratto finale e pare aver scaricato nei giorni precedenti, l'altro (a sinistra) è più serpeggiante ma più stretto in un punto.
Aggiriamo il piccolo lago ricoperto di neve e, seguendo delle impronte di cervo, risaliamo fino alla Bocchetta di Revolte.
Una breve pausa mangereccia e, tolti i ramponi, proseguiamo sulla cresta sud del Camoghè. La cresta non presenta alcuna difficoltà, tratti erbosi si alternano a semplici tratti nevosi. Eccoci sulla cima, ben indicata da un grande ometto.
Il meteo è incerto... ritorniamo alla bocchetta per continuare in cresta per il Monte Segor.  Questo tratto risulta più affilato ed esposto, am anche qui i brevi tratti innevati sono facilmente accessibili anche senza ramponi. Qualche passaggino con le mani sulla roccia rende il tutto più divertente!
Eccoci giunti anche sulla cima del Monte Segor. 
Le nubi sopra di noi rendono il paesaggio mistico, ma riusciamo a vedere ancora tantissime cimette della zona, sulle quali Emiliano ha vissuto parecchie avventure.
Riprendiamo i nostri passi e giungiamo tranquillamente alla cima svizzera del Gazzirola (presenza di insegne). Proseguendo in direzione sud, ormai su suolo erboso, arriviamo a Prato della Basciota, ben riconoscibile da una grande croce metallica. Poco distante si trova il Rifugio Garzirola, all'apparenza chiuso. Sempre su pendio erboso, direzione sud, accompagnati da grosse gocce di pioggia, arriviamo finalmente al Rifugio San Lucio dove ci rifocilliamo con te caldo, coca cola e crostata.
Qui due opzioni: affrontare il lunghissimo e noioso traverso fino alla Valle del Ciapelon o prendere il sentiero più corto e diretto a Cozzo. Direi che la scelta è facile: Cozzo.
Lasciando la Chiesa di San Lucio alla nostra sinistra, scendiamo a destra per un sentiero che ci porta alla Capanna Alpe di Cottino. Il sentiero prosegue in un bel bosco di faggi verdissimi e attraversa torrentelli carichi d'acqua. Seguiamo un'ulteriore indicazione per Cozzo fino a Barchi. Il paese (Cozzo) lo si vede poco sotto, pochi minuti e, dopo qualche gradino in legno lavorato, sbuchiamo sulla strada. 
Rimaniamo su strada asfaltata fino al parcheggio a Colla.

Poncione
Raccolgo volentieri l'invito di Martina, la quale mi propone la classica abbinata Camoghè-Gazzirola, su cui non è mai stata. Temevo la presenza di neve e ghiaccio sul lato nord del Gazzirola, e così è stato, ma ramponandoci ben benino abbiamo superato con cautela i vari nevaietti, piuttosto esposti a precipizio sulla Val Serdena, giungendo a Corte Lagoni, da cui la salita al Camoghè si è rivelata poi priva di problemi.
Scartata l'ipotesi (da valutare in futuro...) di salire direttamente in vetta al Gazzirola da uno dei due canaloni a nord, seguiamo la "classica" cresta di congiunzione per il Monte Segor, solo in parte innevata, ma su cui mantenersi sempre concentrati data l'esposizione, superando alcuni bei passaggini d'arrampicata. Dal Monte Segor (prima volta anche per me...) in poi si può un attimo "mollare" la presa e il resto del giro è di puro piacere, con meritata sosta al Rifugio San Lucio prima della discesa finale in cui qualche nuvola passeggera ci tira qualche "scherzetto".
Bellissimo giro e un grosso Grazie a Martina per l'invito.
Avanti così.

Tourengänger: Poncione, martynred


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (32)


Kommentar hinzufügen

igor hat gesagt:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 06:14
Grandi raga ! And camo is !

martynred hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 20:06
visto che tu sei stato in altre ben più avventurose situazioni!

giorgio59m hat gesagt:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 08:47
Sempre un bel giro, poi con la neve deve essere ancora più "speciale".
ciao

martynred hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 20:07
quel poco per rivivere i ramponi sotto i piedi

blepori Pro hat gesagt:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 09:25
bravi! E' un giro che in buone condizioni si fa' anche in pieno inverno. Il sentiero basso Pozzaiolo - Corte dei lagoni è effettivamente problematico con la neve, una volta mi sono trovato in difficoltà con le Ciaspe. La Nord del Gazzirola sarebbe une bella idea.

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 12:36
Per la (le) nord del Gazzirola conto di andare a vedere, anche senza neve. ;)

blepori Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 12:37
quando ci vai fammi un fischio che ci organizziamo, comunque penso che sia veramente un ambiente da provare in invernale. Ciao Benedetto

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 13:14
Volentieri Benedetto. D'accordissimo peraltro che sia un ambiente invernale. Ma anche senza è abbastanza intrigante...

martynred hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 20:08
chiamatemi!

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 21:34
Se vi va bene anche senza neve, uno dei prossimi weekend si potrebbe anche fare...

blepori Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. Mai 2018 um 07:23
ci si può pensare, magari combinando con il Camoghé da cima calescio. Ciao Benedetto

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. Mai 2018 um 13:15
Esattamente... ci pensavo anch'io. ;)
Ci aggiorniamo.

blepori Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. Mai 2018 um 13:36
Isone - Calescio - Camoghé - Gazzirola - Bar - Isone? Un giro da uomini forti...da fare ancora in maggio però prima che venga troppo caldo. Ciao Benedetto

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. Mai 2018 um 13:44
Bar in discesa da nord tramite Cima di Screvia?... Perchè no? ;)

blepori Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. Mai 2018 um 13:45
esatto - fai un fischio per uno dei prossimi sabati e mi unisco/guido volentieri.

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. Mai 2018 um 13:47
Dai, restiamo in contatto... la rubrica degli appuntamenti comincia ad affollarsi...

martynred hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. Mai 2018 um 17:26
ci starei anch'io...o per soli UOMINI FORTI?

blepori Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. Mai 2018 um 17:28
opps, 'esseri umani' incluse gentili fanciulle che spesso ci sorpassano anche in montagna

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. Mai 2018 um 21:19
Getto il salvagente a Benedetto... "Uomini forti e Donne fortissime". ;)
Mamma mia, sembra che dobbiamo scalare i crateri lunari, anzichè uno/due intriganti canali del Gazzirola... :)))


cristina hat gesagt:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 09:35
Quanto ci è piaciuta quella zona....

martynred hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 20:08
con il bel tempo sicuramente molto panoramica!

Menek hat gesagt:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 11:22
Emi sta diventando una guida alpina...

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 12:34
Guida di Martina?... la ragazza non la ferma nessuno, e non le servono certo guide.
Ciao Menego.

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 12:45
Nooo non di Martina... tu oramai stai accompagnando tanti hikriani in posti che tu conosco bene!

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 13:12
Sarà una missione inconscia?...

martynred hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 20:09
di certo con Emiliano non ho dovuto mai consultare la mappa o gps!

numbers hat gesagt:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 13:29
Grandi e tosti!


Cao
Mario

martynred hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2018 um 20:09
grazie Mauro!

ivopal hat gesagt:
Gesendet am 10. Mai 2018 um 07:28
Bellissimo giro e quanta neve ancora !
Complimenti !

martynred hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. Mai 2018 um 15:41
yes Ivano, vai se riesci... se non ci sei già stato!

GIBI hat gesagt:
Gesendet am 10. Mai 2018 um 14:43
Tostissima e motivata la ragazza ... non la ferma più nessuno ! ... e bravo Emiliano ad assecondarla.

ciao Giorgio

martynred hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. Mai 2018 um 15:41
per così poco Giorgio... è stata più tosta sabato con voi! :)


Kommentar hinzufügen»