Generoso Wild - Corte dei Genovesi e Camoscia "vera" (tentativo)


Published by danicomo , 29 April 2018, 10h24. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike:28 April 2018
Hiking grading: T5 - Challenging High-level Alpine hike
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Monte Generoso 
Height gain: 1100 m 3608 ft.
Height loss: 1100 m 3608 ft.

La Corte dei Genovesi è una delle perle nascoste e misteriose del Generoso. Un canyon profondo originato da una remota frattura tettonica in uno dei punti più reconditi della selvaggia parete ovest. L'accesso è di difficile reperimento e devo dar atto a Corrado Itineralp di aver trovato le indicazioni giuste anche attraverso una uscita esplorativa nei mesi scorsi. A noi si aggiunge anche Paolo pm1996 per un programma previsto che poi, per la complessità e difficoltà dell'ambiente, si rileverà troppo ambizioso.
La deviazione è appena a monte del Prato di Pioda, si guada a valle del Buco di Sovaglia, si seguono tracce di sentiero nella direzione della Pianca delle Tanelle, si guada la Val Scura, stavolta a secco, e si sale a risvolti fino a trovare un albero con incisi due triangoli che indicano la sinistra. Un lungo traverso per vallette, delicato, un passaggio sotto una falesia chiara con alcune cavità, uno slargo con muretti a secco e un balconcino roccioso da cui si entra, in leggera discesa e discreta esposizione, nella forra. Il canyon è lungo oltre un centinaio di metri, si accede alla parte centrale arrampicando nel centro, se asciutto, o tramite una cengia a dx che si raggiunge arrampicando (II). La parte centrale è la più spettacolare e consiglio di verificarlo sulle immagini. A seguire una risalita di alcuni metri, un ulteriore tratto percorribile, fino ad un risalto più importante dove si è fermata l'esplorazione.
Tornati al Prato della Pioda si sale, tramite il sentiero per il Perostabbio, fino alla Radura del Piodee, dove inizia il tracciato verso il secondo obbiettivo di giornata: la salita, attraversando la Valle dei Cugnoli, verso il prato della Camoscia fino a incrociare il Sentiero delle Guardie sotto lo spigolo della Cima di Piancaccia. Punto dove (e più esattamente al guado) eravamo stati fermati un paio di anni fa, da una lingua di neve.
A monte del Prato della Pioda si segue il crinale, lasciando il sentiero segnalato, tra un numero crescente di alberi caduti. Verso quota 1100 si comincia a cercare, verso sinistra, dove traversare su un terreno scosceso e scivoloso senza che si notino tracce di passaggio. Qualcuno mette i ramponi (!) per migliorare la tenuta, ci leghiamo e si prova ad avanzare per tiri ma senza che il terreno ci riveli che siamo nella direzione giusta. Un grosso spavento ci porta a rinunciare e porre il Perostabbio come meta di giornata. Andiamo a curiosare a monte della capanna, a livello del camoscino intagliato, per vedere il bosco da dove era in programma di uscire. Anche quì numerosi alberi di alto fusto caduti hanno reso impraticabile il versante e di difficile reperimento i bolli gialli del tratto nord del Sentiero delle Guardie. L'imbocco del tratto sud e la prima piega della montagna mostrano invece un aspetto migliore.
Percorso affascinante ma crudo e pericoloso, nei tratti senza sentiero, per persone abituate a questi ambienti.
Con Corrado e Paolino che ringrazio per la compagnia...
 https://youtu.be/c_4EN8KQjzU

Hike partners: pm1996, itineralp, danicomo


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (31)


Post a comment

Sent 29 April 2018, 19h05
Che squadra!!!!
Complimenti!!!
Il Generoso da quel lato è davvero cattivissimo!!!!!
Chapeau.....
Ciao.
ALE

danicomo says: RE:
Sent 29 April 2018, 23h20
Grazie Ale,
solo merito dei soci....

Sent 29 April 2018, 21h36
e via di canyoning!! bella, Doc.

danicomo says: RE:
Sent 29 April 2018, 23h20
Grazie Roby...

Menek says:
Sent 29 April 2018, 21h52
ambiente bellissimo e gran gruppetto di cercatori di tracce. Menek

danicomo says: RE:
Sent 29 April 2018, 23h21
Grazie Dome,
io seguivo....

Poncione says:
Sent 29 April 2018, 22h30
Brutta bestia... ma si era già capito due anni fa'...
Comunque ambienti favolosi.
Bravissimi ai Ricercatori.

danicomo says: RE:
Sent 29 April 2018, 23h23
Grazie Emi,
comincio ad esser vecchio per Lui.
Dovrai darmi il cambio per completare il lavoro....

Poncione says: RE:
Sent 29 April 2018, 23h52
Vedrai che ce la fai, basta aver pazienza e perseverare.

gbal says: RE:
Sent 30 April 2018, 18h38
Vecchio tu? LUI lo è molto di più e guarda....è ancora lì in piedi che ti attende!

gbal says: RE:
Sent 30 April 2018, 19h14
Vecchio tu? LUI lo è molto di più ed è lì che ti aspetta.
E' questione di tempo!

blepori Pro says:
Sent 30 April 2018, 07h19
bello, un'altra volta che siete in zona generoso fate un fischio, ciao Benedetto

danicomo says: RE:
Sent 30 April 2018, 11h01
Hai ragione e mi scuso.
Infatti sei stato evocato durante l'escursione ma il progetto si è concretizzato solo il giorno prima.

blepori Pro says: RE:
Sent 30 April 2018, 13h04
nessun problema, sarà per la prossima volta, quel giorno in realtà eravamo...a Camogli a fare il bagno, succede pure a me...A presto

GIBI says:
Sent 30 April 2018, 14h59
Guardando le belle foto ho provato tanta tanta ammirazione ma non vi ho di certo invidiato, posti troppo severi e complicati per il sottoscritto sia per capacità che per coraggio, ma è comunque interessante scoprire questi luoghi inediti grazie a voi .. grazie !

ciao Giorgio

danicomo says: RE:
Sent 30 April 2018, 18h59
Grazie Giorgio,
le tue parole mi fan piacere...

gbal says:
Sent 30 April 2018, 18h37
Queste sono gite DOC per coloro che apprezzano questi terreni. Grandi complimenti a tutti, alla Guida, all'Esperto ed al Cliente/Doctor. Meritatissimi indipendentemente dalla meta non raggiunta. Chi prova queste cose sa che il Generoso, da questo versante è veramente un osso duro.
Bravi anzi bravissimi

danicomo says: RE:
Sent 30 April 2018, 18h58
Aspettavo il tuo commento perchè sai di che si parla...
Rimarrebbe il sentiero delle guardie, tratto sud e magari... forse... un giorno....
Mentre il "tuo" vallone ormai lo considero fuori dalla mia portata.

gbal says: RE:
Sent 30 April 2018, 19h12
Mai dire mai. E dato che vedo in te doti di leader non escludo di leggere a breve che un drappello da te capitanato ha completato ciò che ti manca.

danicomo says: RE:
Sent 30 April 2018, 19h21
Mah... non so. Stavolta mi son preso uno strizzone di quelli grossi.

andrea62 says:
Sent 30 April 2018, 18h55
Che sorpresa di canyon, breve ma tosto!
Andrea

danicomo says: RE:
Sent 30 April 2018, 19h03
Vero Andrea,
a non saper che esiste, non lo immagineresti.....
Daniele

numbers says: Bravi!!!
Sent 30 April 2018, 19h09
Che avventura
Molto molto "Wild" x gente molto molto tosta!

Ciao

danicomo says: RE:Bravi!!!
Sent 30 April 2018, 19h19
Grazie Mario,
ho curiosato quella che faremo insieme in autunno, appena verrà inaugurata. Tutta un'altra cosa ma ambiente fantastico lo stesso....

micaela says:
Sent 1 May 2018, 07h19
Impressionante!
Complimenti agli arditi esploratori.
Micaela

danicomo says: RE:
Sent 1 May 2018, 18h27
Grazie Mic,
ti leggo sempre volentieri....

proralba says:
Sent 2 May 2018, 17h21
woww.... Wildissimo!
Il Lato Oscuro del Generoso.. ....tanto "generoso" appunto in altri versanti ;)
Complimentissimi a voi! Esploratori con coraggio e curiosità!

danicomo says: RE:
Sent 2 May 2018, 17h29
Grazie e ciao!
PS: non hai ancora avuto il tempo di metterti l'avatar??

proralba says: RE:
Sent 2 May 2018, 17h33
:) ..non è ancora arrivata la foto..giusta... :)

danicomo says: RE:
Sent 2 May 2018, 17h34
Ahhh....!!!

proralba says: RE:
Sent 2 May 2018, 17h40
ciaooo


Post a comment»