Linea Cadorna Monte Derta -785 mt- & Sass Marsc / Rocce Rosse -1001 mt- (da Cuasso al Monte).


Publiziert von GAQA , 3. Januar 2018 um 19:03. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 1 Januar 2018
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 5:00
Aufstieg: 600 m
Abstieg: 600 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Raggiungere il comune di Cuasso al Monte (VA) in Val Ceresio. Proseguire fino a monte del paese dove si trova il parcheggio della chiesa sufficentemente ampio (circa 20 posti). All'incrocio con il ristorante la Vecchia Locanda, si trovano i cartelli escursionistici.

01 GENNAIO 2018: proprio come lo scorso anno, a Capodanno, riesco a ritrovarmi con Emiliano ed organizzare una camminata in montagna.
Giornata a tre fasi potremmo cosi' definirla questa appena trascorsa. Inizialmente spettrale e claustrofobica, dopodiché soleggiata e piacevole, ed infine, sorprendente e adrenalinica.

A Cuasso al Monte 503 mt, lasciamo l'auto nel parcheggio della chiesa e individuiamo i cartelli escursionistici nei pressi del ristorante la Vecchia Locanda (locale consigliato). Ci addentriamo nel bosco e cerchiamo di mantenerci sul sentiero sterrato principale, in quanto: spesso si intersecano più strade sterrate e di conseguenza accresce il dubbio di essere sulla giusta via. Affisso ad un albero sulla destra, notiamo e seguiamo un vecchio cartello indicatore colore blu (vedi foto racconto), c'è una traccia di sentiero che abbandoniamo subito, andando in direzione opposta perché scoviamo un ingresso e una serie di: gallerie, bunker e camminamenti, resti di ciò che erano una volta le fortificazioni militari della Linea Cadorna.

Questa prima parte di gallerie sono alquanto: strette, lugubri e parecchio inselvatichite. L'interno delle trincee che collegano i camminamenti sono invasi da rovi e sterpaglie che ostacolano il cammino. Una galleria é addirittura franata al suo interno bloccando l'uscita principale, ma un uscita secondaria ci permette di sbucare al di sotto (due metri circa) il livello della dorsale. Con una breve arrampicata tra muri umidi e alberi torniamo all'interno della fitta dorsale boscosa. Scendiamo, ravanando un pochino, e rieccoci sul largo e agevole sentiero principale. A questo punto seguiamo i cartelli escursionistici del "Parco delle Cinque Vette" e raggiungiamo il: Monte Derta 785 mt. 

Seguendo un circuito ben tracciato, ora, si possono visitare ulteriori: gallerie, bunker, camminamenti e trincee, ma questa volta il tutto risulta essere molto agevole e le fortificazioni sono ben curate e mantenute. Raggiungiamo anche il punto panoramico: Sasso Paradiso. Nebbia ! Peccato, sarebbe stato un eccellente belvedere sulle Prealpi Luganesi e il Ceresio.

Torniamo sul tracciato principale, raggiungiamo una cappelletta religiosa, oltre si trova l'Alpe Croce 753 mt. Proseguiamo e arriviamo alla Bocchetta Stivione Nord 878 mt. Ci manteniamo in direzione della Bocchetta dei Frati che abbandoniamo subito, risalendo senza percorso obbligato e fuori dal sentiero ufficiale, la dorsale boscosa che ci permetterà di bucare le nuvole e raggiungere senza problemi il: Sass Marsc / Rocce Rosse 1001 mt. Dalla vetta un gran spettacolo, impagabile dono della Natura !!

Scendiamo in direzione opposta, passiamo a fianco alle rocce rosse di porfido del Sass Marsc e alle sue fortificazioni militari, ben curate e mantenute anche in questo caso. Eccoci così giunti alla Bocchetta Stivione Sud 839 mt dove e' presente il segnavia per Cuasso al Monte.

Mentre sembra andare tutto nel verso giusto, troviamo l'ennesimo bivio sempre percorrendo l'ampio sterrato. Proseguiamo erroneamente a destra. A sinistra la giusta via per località Lut. Capitiamo, in questa maniera, su un vecchio sentiero abbandonato, parecchio umido, impervio e nettamente in disuso. Emiliano mi precede di qualche metro, avverto la presenza di qualche animale che sta per aggirarsi dall'alto, mi giro e noto: tre bei cinghiali che scappano nella direzione opposta alla nostra marcia. Nonostante ciò rimango scioccato, turbato, quasi confuso, non mi era mai capitato un incontro ravvicinato di questo tipo. Emiliano riesce a gestire molto meglio di me le emozioni mantenendosi calmo. Nella fitta nebbia, trova un varco per divallare, scendiamo con molta attenzione un ripido canale ricoperto di fogliame insidioso. Indenni ritroviamo il sentiero principale e poco dopo rientriamo a Cuasso al Monte, chiudendo il giro ad anello. Un doveroso ringraziamento ad Emiliano per aver accettato la mia proposta nonostante il giorno precedente fosse influenzato con 38,5° di febbre.

NOTE: Sentieri classificabili T1 / T2 se si rimane fedelmente sulle ampie sterrate. La nostra esperienza é classificabile T3 considerando alcune digressioni fuori dai circuiti principali. Nelle gallerie e bunker più abbandonati é consigliabile una pila frontale. La consistenza nevosa é mediamente sui 30 cm circa, i tratti con maggiore presenza 50 / 60 cm circa.

Poncione
La montagna guarisce sempre... specie se si tratta di luoghi che si conosce ed ama, in cui ogni sasso, ogni ramo, ogni animale del bosco fa parte della tua essenza.
Grazie ad Alessandro per aver contribuito al risveglio dell'animale ferito. ;)
Avanti così...

Tourengänger: Poncione, GAQA


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (6)


Kommentar hinzufügen

Menek hat gesagt:
Gesendet am 3. Januar 2018 um 21:21
giro storico con lo stoico Emi... :)

GAQA hat gesagt:
Gesendet am 3. Januar 2018 um 22:51
Una buona maniera per incominciare bene l'anno:) Auguri Dome...
Ciao Alessandro

ralphmalph hat gesagt:
Gesendet am 4. Januar 2018 um 10:09
Un giro all'insegna dell' avventura a 360 gradi, non vi siete fatti mancare niente, bel modo per iniziare l'anno!! Bravi!
Buon 2018!!!
Graziano e Nadia

GAQA hat gesagt:
Gesendet am 4. Januar 2018 um 12:04
Ciao Graziano e Nadia, vi ringrazio ancora!
E' il terzo anno di fila che il giorno di Capodanno riesco a ritagliarmi un giro in montagna:)
Questa camminata e' stata veramente bella, piacevole e ricca di sorprese.
Ci sentiamo per organizzare qualcosa più avanti...
Ciao Alessandro

numbers hat gesagt: Bell'inizio
Gesendet am 4. Januar 2018 um 11:56
Buon anno e buone camminate!

Mario

GAQA hat gesagt: RE:Bell'inizio
Gesendet am 4. Januar 2018 um 12:07
Ciao Mario, ti ringrazio e contraccambio gli auguri di buon 2018, augurandoti tanti giri tra il tuo amato Lago e tante belle gite in nuovi posti :):)
Ciao Alessandro


Kommentar hinzufügen»