Monte Barro


Publiziert von stefano58 , 3. Januar 2018 um 19:27.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 2 Januar 2018
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 1 Tage 3:30
Aufstieg: 600 m
Abstieg: 770 m
Strecke:Galbiate, Monte Barro, Eremo, Pian Sciresa, Lecco
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autolinea Lecco-Annone o Lecco-Colle Brianza fino a Galbiate.
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Ferrovia Milano-Sondrio-Tirano fino a Lecco
Unterkunftmöglichkeiten:Eremo del Monte Barro
Kartennummer:Kompass n° 105, Lecco - Val Brembana; n° 91, Lago di Como, Lago di Lugano

Prima escursione dell'anno, al Monte Barro.
Lo scorso anno ho esplorato la maggior parte dei sentieri di questa bella montagna; ma oggi niente scoperte nuove, mi tengo su sentieri già conosciuti.
Da Galbiate, raggiunto con l'autobus da Lecco, mi incammino verso l'Eremo, tagliando i tornanti della strada lungo una vecchia mulattiera, che dalla Fornace sale ripida verso l'Eremo.
Poco prima di arrivare, prendo sulla destra il Sentiero delle Torri Gote, che con alcuni saliscendi ed una salita finale raggiunge la Sella della Pila.
Della prima torre non ci sono resti visibili, mentre delle altre due c'è ancora il basamento, semisommerso dalla vegetazione; poco prima della Sella della Pila si trova il "Sasso della Pila", un masso erratico di ghiandone che presenta una piccola cavità che probabilmente era usata come mortaio.
Oggi il tempo è bello, ma nonostante il sole la roccia della cresta è ancora gelida; infilo i guanti di pelle e mi avvio per la cima.
Il percorso è asciutto, e salgo senza difficoltà raggiungendo in breve la cima, 1 ora e 20 minuti.
Non c'è nessuno, a parte alcuni uccellini in attesa che gli escursionisti estraggano i viveri dallo zaino; non è ancora ora di pranzo, ma qualche briciola di biscotto gliela lascio.
L'atmosfera è molto limpida oggi, pochissima foschia, il panorama si spinge fino alle Alpi Marittime, che di solito non si vedono.
Resto un po' sulla cima osservando i vari monti circostanti, peccato non avere un binocolo.
Comincio al discesa.
Il sentiero diventa un po' fangoso e scivoloso; richiede un po' di cautela nei tratti rocciosi.
Raggiunta la Sella dei trovanti, una breve variante su facili roccette in salita non presenta difficoltà.
Arrivo ad una panchina panoramica; non sono ancora le 11, ma non mi faccio problemi: tiro fuori il mio pranzo e mi faccio un'altra lunga sosta.
Proseguo la discesa; passo dall'Eremo, oggi chiuso, e proseguo lungo la strada raggiungendo il facile Sentiero di mezzo che conduce al Sasso della Vecchia e poi alla Baita di Pian Sciresa, anche questa chiusa.
Breve sosta, poi proseguo per la stazione.
Qui mancano le indicazioni per Lecco; il primo sentiero sulla sinistra scende a Malgrate, tenendo la destra ci sono vari percorsi, più o meno diretti, che portano al Ponte Azzone Visconti.
La temperatura è salita notevolmente, ed arrivo a Lecco accaldato; una sosta al bar per un cappuccino e salgo sul treno per Milano.
Il nuovo anno è partito bene; il 2017 è stato l'anno in cui ho fatto più escursioni, 113, essendo disoccupato me lo sono potuto permettere; ma nel 2018, se tutto va bene, prevedo di trovare una nuova occupazione per la quale sto seguendo un corso di formazione; non potrò farne più così tante, ma cercherò di aumentarne la qualità.
Alla prossima
Ciao
Stefano


Tourengänger: stefano58


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T2
26 Feb 17
Monte Barro mt 922 da Malgrate · turistalpi
T3
T2
T2
27 Aug 16
Monte Barro mt 922 da Malgrate · turistalpi
T2

Kommentare (6)


Kommentar hinzufügen

Menek hat gesagt:
Gesendet am 3. Januar 2018 um 21:24
auguri caro Stefano, speriamo sia un anno proficuo, di qualsiasi cosa. Menek

numbers hat gesagt:
Gesendet am 4. Januar 2018 um 11:51
Ciao Stefano,
Auguri x tutto quanto ti aspetta nel nuovo anno!

Mario

Poge Pro hat gesagt:
Gesendet am 7. Januar 2018 um 15:28
Ciao.
In bocca al lupo per il nuovo anno.

Una curiosità: parlavi di 112 escursioni ... ma non fai un report per ogni gita?
In base a cosa scegli se scrivere oppure no?
Grazie ...
Andrea

stefano58 hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. Januar 2018 um 18:41
Ciao Andrea
Scrivere un report per ogni gita è un po' impegnativo per me; quando uso il computer di solito devo montarlo e poi smontarlo sul tavolo della cucina dove cucino, mangio e faccio altri lavori; un altro posto dove lo uso non è molto comodo, inconvenienti di abitare in una casa piccola.
Per cui decido secondo il tempo disponibile, la voglia, il possibile interesse della gita ... , anche considerando che faccio molte ripetizioni di gite già relazionate o semplici uscite per cambiare aria.
Ciao
Stefano

Poge Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. Januar 2018 um 10:13
Ok ... grazie ... era solo una piccola curiosità.
Invece per me scrivere il report serve anche da "memoria personale". Facendo tante gite mi permette di tenerne una traccia.

Però in effetti condivido con te che richiede parecchio tempo ... tanto tempo.
Ciao.
A.

stefano58 hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. Januar 2018 um 13:13
Inoltre ci vuole una certa predisposizione per gli strumenti informatici, cosa che a me manca.
Sono più portato per le attività manuali.
Ciao
Stefano


Kommentar hinzufügen»