Cimotto di Mogafieno


Publiziert von Poge Pro , 31. Dezember 2017 um 18:23.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:31 Dezember 2017
Ski Schwierigkeit: WS
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Aufstieg: 1470 m
Abstieg: 1570 m
Strecke:15,6 km a/r
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Colle del Balisio, Valsassina (Lecco).
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Pasturo, Valsassina (Lecco).

Convinti di trovare tanta neve come in Val Tartano puntiamo a questa cimetta che dovrebbe garantirci una salita tranquilla. In realtà la neve presente è decisamente meno rispetto a quella sulle Orobie ... molto meno ... e ci costringerà ad una salita guardinga sui numerosi sassi affioranti.

Riusciamo comunque a partire dal Colle del Balisio con gli sci ai piedi e subito abbandoniamo la stradina ghiacciata per addentrarci in un sentiero che in un primo momento sembra più innevato ... di fatto non lo sarà poi così tanto ...ma almeno ci siamo immersi in un silenzioso bosco tutto per noi.

Proseguiamo il nostro percorso quando davanti ad un bel pendio innevato non riusciamo a resistere alla tentazione di sciarlo e, tolte le pelli, ci godiamo la bella ... ma breve ... discesa che ci porta proprio davanti all'Agriturismo Grassi Lunghi. Ripresa la stradina "classica" la seguiamo facendo un discreto slalom tra le varie pietre presenti. In molti ci guardano perplessi, un po' stupiti di vedere gente con gli sci su questo sentiero che oggi non è certo in condizioni.

Seguendo la marcata traccia giungiamo al Pialeral dove approfittiamo di un bel balcone panoramico sulla Valsassina per ripulire le pelli dal fastidioso zoccolo. Dopodichè abbandoniamo la super traccia del Grignone ... oggi molto frequentata ... e svoltiamo per la nostra cimetta, una sorta di dosso prima che la dorsale si impenni a formare lo Zucco dei Ghignoli lungo la cresta "Grignetta-Grignone".

Raggiunta la meta ci apprestiamo a scendere nell'ampio vallone sottostante fino a tornare nei pressi del Pialeral. Da qui ... come da "piano originale" ... ci buttiamo lungo i pratoni di Pasturo per sfruttare il più possibile linee di discesa adatte allo sci. E tutto sommato la cosa ci riesce, riusciendo a congiungere varie radure intervallate da qualche stradina, qualche recinzione e qualche breve boschetto. Quando ormai il nostro gioco sembra finito, facciamo un tratto a piedi lungo una stradina asfaltata ma appena si ripresenta l'occasione inforchiamo nuovamente i nostri attrezzi per sciare gli ultimi pratoni che ci riportano direttamente sulla statale ... dove con un colpo gobbo riusciamo a scroccare immediatamente un passaggio che mi riporta alla macchina ... con cui torno a recuperare i compagni.

Tourengänger: Poge


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»