Poncione di Ganna e Monte Val de' Corni


Publiziert von paoloski Pro , 2. Januar 2018 um 15:37.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:28 Dezember 2017
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 3:30
Aufstieg: 300 m
Abstieg: 300 m
Strecke:6 Km

Finalmente, dopo un mese di dicembre di superlavoro e passato il Natale, riesco a tornare in montagna. Francesca ha a disposizione solo il mattino per cui decidiamo di rimanere in zona: passa a prendermi a Bregazzana alle 8 e in una mezz'oretta siamo al Passo del Tedesco. Da qui saliamo al Poncione di Ganna, dove sono stato con Monica un mese fa, per godere della vista del magnifico panorama questa volta innevato.
Giunti al bivio fra il "giro lungo" e la salita diretta, Francesca decide per l'opzione tranquilla per cui proseguiamo in leggera ascesa per un tratto finché ci troviamo dinanzi ad un muro impenetrabile di ramaglie compattate dalla neve, cerchiamo una deviazione abbandonando il sentiero sulla destra ma, dopo pochi metri di salita, ci ritroviamo nelle identiche condizioni. Facciamo dietrofront e tornati al bivio imbocchiamo la diretta ed in breve raggiungiamo la vetta, c'è un bel vento ma il panorama è, come sempre, di prim'ordine. Qualche foto e scendiamo, vista la pendenza con la piccozza in mano.
Al Passo del Tedesco ci rendiamo conto di avere ancora il tempo per fare qualcos'altro.
Nè io nè Francesca siamo mai stati al Monte Val de' Corni... potremmo rimediare oggi.
Ripartiamo: dopo alcuni tornanti che si alzano in un paesaggio fiabesco di castagni, faggi e roverelle su cui il vento ha compattato la neve, il sentiero raggiunge la cresta, il cielo nel frattempo è divenuto di un azzurro spettacolare. Dal displuvio la vista è eccezionale: sotto di noi c'è l'abitato di Ganna con la sua abbazia ben riconoscibile, i laghi di Ghirla e di Ganna, il Pralugano e, più distante, il Lago Maggiore, il tutto incastonato fra le montagne imbiancate. Ci alterniamo in testa, non abbiamo le ciaspole e vi sono una cinquantina di centimetri di neve. Arrivati alla  palina riportante l'indicazione della nostra vetta decidiamo di tornare. A casa scoprirò che in realtà per la cima vera e propria del Val de' Corni avremmo dovuto camminare ancora un po'...vabbè vorrà dire che ci torneremo.
Dove il sentiero che percorre la cresta si abbassa ripidamente troviamo un punto decisamente panoramico ma anche solatìo e riparato dal vento per uno spuntino: un bel the caldo con un po' dei dolci delle feste. Ancora un po' di foto, in particolare al prospiciente Poncione che da qui ha un aspetto decisamente arcigno, quindi riprendiamo la discesa ed in breve siamo all'auto.

Breve gita sulle montagne di casa, nel senso letterale del termine: le vedo entrambe dalle mie finestre, ma che sanno sempre offrire magnifici scorci panoramici. Mi riprometto di ritornare presto al Val de' Corni per proseguire poi fino al Piambello ed ai Sassi Rossi dove non sono mai salito.

Tourengänger: paoloski


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 2. Januar 2018 um 22:35
Magia pura... ;)

Menek hat gesagt:
Gesendet am 3. Januar 2018 um 11:58
avete toccato il cuore di Emi...


Kommentar hinzufügen»