Magnodeno (1.241m) e Giumenta - anello da Erve


Publiziert von Simone86 , 26. Dezember 2017 um 13:14.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 9 Dezember 2017
Wandern Schwierigkeit: T3+ - anspruchsvolles Bergwandern
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Klettersteig Schwierigkeit: L
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 6:00
Aufstieg: 1000 m
Abstieg: 1000 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:ERVE si raggiunge salendo da Calolziocorte (LC). La strada è suggestiva e ricca di curve posizionate sul bordo di un precipizio (in piena sicurezza).
Unterkunftmöglichkeiten:Bivacco Magnodeno - Cap. Alpinisti Monzesi

Oggi, io e  la mia compagna, saliamo al Magnodeno da un itinerario (per me) diverso, ovvero da Erve.
La strada carrozzabile è spaventosamente bella, a strapionbo sul precipite vallone del fiume Gallavesa. Erve è invece singolare per quanto riguarda la divisione delle abitazioni: poste al di qua e al di la del fiume Gallavesa, sono collegate da numerosissimi ponticelli.

 



h 9.20, dal parcheggio di Erve q559 saliamo a piedi lungo la carrozzabile Saina-Costalottiere. A Costalottiere, dove la strada spiana e prosegue nella valle, si piega in salita a DX in un evidente curva e lì sarà visibile il cartello “Magnoden” che indica un sentiero nel bosco. La prima parte è piuttosto noiosa e a tratti ripida, almeno fino al raggiungimento del valichetto dove sono posti due storici cippi di confine q996, uno del Ducato di Milano e uno della Repubblica di Venezia, attivi fino al reset Napoleonico.

Qui usciamo dal bosco definitivamente e prendiamo l’evidente dorsale S-E per il Magnodeno. Oggi il cielo è bellissimo, blu acceso; purtroppo tutto ciò ha un prezzo: un fortissimo e gelido vento da nord. E da ora in poi ci accompagnerà per tutta la mattinata.  Il Magnodeno q1241 è raggiunto, con molte pause, dopo 2h30’ da Erve.   Ci incamminiamo diretti per il Passo del Fo’ fino a ritrovare il bivio tra sentiero normale (che scende parecchio) e la Cresta Giumenta (molti saliscendi e tratti attrezzati). Il vento non ci da' tregua se non in brevi punti riparati.

La Giumenta è sempre bellissima, scorci pazzeschi e qualche piacevole passaggino arrampicoso qua e la. Per sicurezza imbrago Mimosa nella seconda parte, così da farla procedere senza preoccupazioni, ma le difficoltà e l’esposizione sono comunque minime. Saltiamo invece l’ultimo contrafforte (aggirabile a destra) perché si sta facendo tardi e volevamo concederci un pranzo al rifugio prima che chiudesse la cucina. Al Passo del Fo’ q1284 arriviamo alle 13.30 e dopo 20 minuti scendiamo al Rif. Alpinisti Monzesi q1173, scampando al gelo e alla fame. Il rientro avviene per il  “classico” sentiero 11, passando per la variante “facile” e per la Sorgente San Carlo. In seguito Agriturismo Due Camosci e rientro per la lunga “via Resegone” fino a Erve.


Tourengänger: Simone86


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (4)


Kommentar hinzufügen

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 26. Dezember 2017 um 13:41
Bella questa cresta attrezzata.
Auguri Simone.

Simone86 hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Dezember 2017 um 18:12
Ormai c'è l'appuntamento fisso quasi ogni anno, consigliata anche a voi, con proseguimento nel Canaletto verso la vetta del Resegone! Auguri Emiliano!

Angelo & Ele hat gesagt: Belle foto e Buone Feste a Voi...!!!
Gesendet am 26. Dezember 2017 um 19:37
Mai fatta questa Cresta della Giumenta e COMPLIMENTI a te Simone e alla tua Mimosa per averla fatta in una giornata con vento freddo...
Mi avete fatto venire voglia di provarla... :-)

I panorami poi verso il Resegone sono veramente commoventi...

Angelo

Simone86 hat gesagt: RE:Belle foto e Buone Feste a Voi...!!!
Gesendet am 27. Dezember 2017 um 20:56
Una passeggiata ad occhi chiusi per te!! Però sempre piacevole per scorci e paesaggi, abbinabile alla via del caminetto e alla deFranco per arrivare in vetta con passaggi sempre arrampicosi!


Kommentar hinzufügen»