Corso valanghe SMT1 - Lidernenhütte (1727 m)


Publiziert von saimon , 4. Dezember 2017 um 21:26.

Region: Welt » Schweiz » Uri
Tour Datum: 2 Dezember 2017
Schneeshuhtouren Schwierigkeit: WT2 - Schneeschuhwanderung
Ski Schwierigkeit: L
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-UR   CH-SZ 
Unterkunftmöglichkeiten:Lidernenhütte

2 giorni di corso valanghe SMT1 presso la zona Lidernenhütte.
Un weekend stupendo, neve da favola ma tanto, tanto freddo.

Giorno 1 (02.12.2017)
Parto con il mio cognato, anche lui partecipante al corso, sabato mattina presto dal Ticino per trovarci in Canton Uri alla stazione ferroviaria di Sisikon con la nostra guida alpina Luca e gli altri partecipanti del corso Loic e Ilaria.

Saliamo fino a Chäppeliberg subito dopo il paesino di Riemenstalden (90 abitanti circa che si trova sul confine tra Canton Svitto e Canton Uri).

Una volta giunti alla funivia attendiamo il nostro turno, (consiglio: una volta parcheggiato, andare ad acquistare i biglietti subito per non attendere troppo la risalita), infatti la piccola funivia porta solo 4 persone alla volta per un massimo di 450kg; a vederla non ispira tanta fiducia, non è affatto grande ed è tutta aperta, un po' cabrio.

Arriva il nostro turno e si parte, saliamo fino alla zona della Lindernenhütte dove, dopo una quindicina di minuti dal punto di arrivo della funivia, arriviamo alla capanna, ci vengono da subito assegnate le camere e possiamo già lasciare il piccolo materiale che non sarà necessario durante la giornata.

Luca, la nostra guida, decide d'iniziare subito con un'oretta di teoria, in attesa che arrivi un poco di sole poiché fuori fa davvero freddo. Ci viene spiegato come interpretare e conoscere correttamente un bollettino valanghe e su come ridurre i principali rischi in montagna in base ai vari gradi di pericolo attuali. Luca ci spiega poi le 4 situazioni valanghive tipo, per poi riconoscerle sul terreno.

Dopo la teoria partiamo in azione direttamente sul campo, equipaggiati del nostro materiale e soprattutto con l'ARVA impostato correttamente. Arriviamo al nostro "campo base" e dopo aver fatto un parco sacchi iniziamo le pratiche apprese la mattina e introduciamo l'uso dell'apparecchiatura soccorso valanghe (arva, sonda e pala).

La giornata tutto sommato è andata più che bene ed è stata molto apprezzata da tutti i partecipanti, ma anche grazie alla nostra guida Luca che è sempre stata molto chiara e soprattutto semplice nelle spiegazioni, complimenti!

Bisogna aggiungere che essere in un gruppo piccolo è stato vantaggioso e nelle cose spiegate, a differenza dei grandi gruppi, venivano comprese meglio e c'era più tempo per chiedere o discutere eventuali.

Finita la prima giornata alle ore 16.30 si rientra in capanna, beviamo qualcosa di caldo e facciamo il nostro feedback della giornata in attesa della cena, che alle 18.30 arriva puntuale e che cena! Con tutto il freddo mangiato fuori qualcosa di caldo ci voleva. Abbiamo mangiato veramente bene, complimenti anche ai capannari/cuochi.

La serata continua tra una chiacchierata e l'altra ma alle ore 22 siamo tutti un po' stanchi e l’indomani ci aspetta ancora una giornata piena di novità, quindi tutti a nanna.


Giorno 2 (03.12.2017)
Il giorno dopo sveglia alle ore 7 e colazione alle 7.30, anche qui dopo la colazione, in attesa che esca un po' di sole, la nostra guida decide di fare la parte seconda sulla teoria, molto interessante, con esempi e foto ci ha introdotto il metodo 3x3.

Siamo poi passati sul terreno cambiando la zona e salendo dietro alla cima dello stupendo e magnifico Chaiserstock. Una volta arrivati in zona solito parco sacchi e iniziamo subito l'esercitazione tipo!
La guida Luca ci simula, preparando il tutto, la situazione dopo la caduta di una valanga, nascondendo gli apparecchi che trasmettono il segnale.

Noi avremo poi il compito di ricercare gli apparecchi con i metodi imparati, marcando il ritrovamento, sondando, scavando e poi liberando la "persona sepolta" (in questo caso l'arva). Abbiamo ripetuto svariate volte l'esercitazione. Poi, purtroppo, il tempo stringeva, abbiamo raggirato verso sud il Chaiserstock risalendo vari pendii per poi ridiscendere alla capanna.

Un buon thè caldo, un feedback tecnico sulla giornata e poi giù fino al parcheggio, ma questa volta senza la funivia ma passando per il segnalato sentiero in mezzo ad un magnifico bosco.

Facciamo ancora un feedback generale in attesa del taxi che ci riporterà fino alla stazione di Sisikon.

In conclusione è stato veramente un interessantissimo weekend, pieno di cose semplici ma importanti; ed è proprio vero che se voglio dare una mia opinione di solito tendiamo sempre a cercare troppi dettagli tecnici o no, ma che ce ne sono veramente bisogno di pochi per capire un pericolo e portare a casa la propria preziosa vita.

Ringrazio tutti i partecipanti del corso (Loic, Ilaria e Samuele per la compagnia), è stato divertente e allo stesso tempo impegnativo, grazie a Luca per l'eccezionale bravura nello spiegare tutto e ci si rivedrà sicuramente per il livello SMT2.

Saluti a tutti

Saimon


Tourengänger: saimon

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T4- I
T4 I
18 Okt 13
Schnüerstock 1993m · Bergmuzz
L WT4
T4 II L
30 Okt 16
Chaiserstock & Fulen · D!nu
ZS-

Kommentar hinzufügen»