Monte Castello(2612m) anello per i valloni di Noaschetta e Ciamousseretto-Noasca (To)


Publiziert von Max64 , 9. Oktober 2017 um 22:06.

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum: 7 Oktober 2017
Wandern Schwierigkeit: T3+ - anspruchsvolles Bergwandern
Hochtouren Schwierigkeit: L
Klettern Schwierigkeit: II (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Zeitbedarf: 8:30
Aufstieg: 1500 m
Abstieg: 1500 m
Strecke:Km 16
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada A5 uscita Ivrea-seguire indicazioni per Ceresole Reale.Superata Noasca,prima della galleria,girare a dx su stradina asfaltata per Balmarossa fino alla sbarra.Diversi posti auto.

Il Monte Castello, ultima cima del lungo contrafforte sud-est che scende dalla Tresenta, è posto a balcone sulla valle.Dalla piazzetta alla fine della strada x Balmarossa scendere a dx ed attraversare il torrente (nei pressi di una palina PNGP e prima della segnaletica su paline gialle), seguire il sentiero che passando in una stupenda pineta va ad uscire nel sentiero che da Noasca sale al gran piano.Scendere x un tratto ed imboccare a sx il sentiero attrezzato x il vallone di Noaschetta e x il bivacco Ivrea.Dopo il primo tratto attrezzato ma facile, il sentiero passa al di sopra del Rif Noaschetta e prosegue toccando poi l’alpe Arculà e subito dopo il casotto PNGP sui 1900m. Dopo la presa che porta l’acqua al lago di teleccio, il sentiero si porta a sx, poi sale sbucando sopra al piano della Bruna sui 2350metri circa con vista favolosa sul Gran Paradiso.Si continua a sx sulla mulattiera reale x la bocchetta del Ges, la mulattiera si porta sotta alla bocchetta dell’Alpetto e quando svolta a dx la si abbandona ed in breve si raggiunge la suddetta bocchetta 2570m.Si può seguire la cresta o stare leggermente più bassi verso sx seguendo le tacche rosse.
Noi abbiamo cercato il più possibile di stare in cresta,con percorso logico a tratti esposto,non ci sono ometti di segnalazione.Dopo la sosta in vetta,siamo ritornati alla bocchetta dell'Alpetto sulla via normale,abbiamo proseguito verso la bocchetta del Ges e scesi nel vallone di Ciamousseretto.Lunga discesa passando dall'alpe Gran Piano dove c'è la casa delle guardie del parco,poi a chiudere il giro su ottimo sentiero e ambiente notevole fino a Balmarossa.
Gita molto wild che permette di esplorare due valloni poco frequentati,al cospetto della parete sud del Gran Paradiso.
Escursionisti: Patrizia,Battista e Max 

Tourengänger: Max64

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (7)


Kommentar hinzufügen

Simone86 hat gesagt:
Gesendet am 10. Oktober 2017 um 08:26
Bellissimi paesaggi e passaggi rocciosi interessanti, complimenti!

Max64 hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. Oktober 2017 um 20:52
Grazie Simone
Ambiente molto bello e selvaggio
Ciao
Max

Arbutus hat gesagt: Grande Max!
Gesendet am 10. Oktober 2017 um 17:40
Ancora un grande giro firmato Max! Certo che "No a schetta" sembra lo slogan per un referendum :)

Max64 hat gesagt: RE:Grande Max!
Gesendet am 10. Oktober 2017 um 20:55
A essere sincero l'escursione l'ha proposta Battista
Un bravo a Lui.
Ciao Daniele
Max

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 10. Oktober 2017 um 20:58
Sempre scelte di prim'ordine... Bravo Max & C.

Max64 hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. Oktober 2017 um 14:33
Grazie Emi
veramente molto bello!
ciao
Max

Poge Pro hat gesagt:
Gesendet am 19. Oktober 2017 um 12:58
Bravi.
Sono zone in cui ho girato poco e spesso più in versione SkiAlp (anche se in fondo alla Valle dell'Orco) e da tempo mi riprometto di andare a "esplorare" e come spesso accade leggere un report fa subito tornare la voglia di andarci.
A questo punto devo "rimediare".
Ciao.
Andrea


Kommentar hinzufügen»