Pizzo Bombogn con giro ad anello


Publiziert von beppe , 24. September 2017 um 18:09. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Locarnese
Tour Datum:23 September 2017
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo Quadro 
Aufstieg: 1960 m
Strecke:Km. 17,70

ivanbutti Con Beppe risaliamo oggi la Valle Maggia per andare a visitare due valli laterali, quella di Bosco e quella di Campo, partendo  proprio dal paesino omonimo che dà il nome alla seconda. Ad accoglierci un bel cielo sereno con solo qualche nube molto alta, tanto più gradito quanto inatteso; terrà alla grande fino alle 14.30 circa cambiando poi repentinamente, regalandoci comunque nell’insieme una giornata ottima. Saliamo subito la cima di giornata, che è il Pizzo Bombögn, risalendo il bel bosco di abeti nel quale, ad una sosta fisiologica, Beppe trova anche un porcino di belle dimensioni e freschissimo. Il sentiero è davvero bello e si cammina benissimo, cosa che caratterizzerà tutta la giornata, a parte un paio di tronchi caduti molto di recente che dobbiamo superare in qualche modo. Arrivati al bivio di quota 1994 (è segnato su una pianta), giriamo a dx ma poco dopo, all’altezza di un evidente gendarme, deviamo di nuovo per imboccare il sentierino che  risale verso la vetta; evitiamo di salire e soprattutto si scendere sul famoso muro che ha già causato non pochi problemi a qualche amico, e così dopo 2 ore e 15 siamo in cima. La vista è bella, si dominano le due valli limitrofe, entrambe molto aperte e panoramiche, con tutte le cime che le contornano; la sosta è breve perché abbiamo ancora parecchio da fare; riscendiamo così al punto 1994 e da qui proseguiamo verso l’Alpe Quadrella, alla quale arriviamo perdendo 150 m. di quota, con anche un po’ di saliscendi. L’alpe è posta in un luogo davvero bello, e molto ben esposta al sole; è quasi mezzogiorno ma per la sosta pranzo decidiamo di risalire prima al passo Quadrella, dove arriviamo piuttosto velocemente su bel sentiero che risale col la giusta pendenza, che rende senza sfiancarti.
Qui c’è un gruppetto di tedeschi (o svizzero tedeschi) con anche 2 bambinetti, che con ogni probabilità fanno il giro ad anello da Bosco Gurin, perché ad un certo momento si incamminano verso la Capanna Grossalp. Dopo il pranzo sotto un sole veramente caldo, noi scendiamo invece a Bosco Gurin per la via più rapida; l’ultimo tratto è su strada asfaltata, ma non transita praticamente nessuno. Non entriamo in paese ma attraversiamo il ponte e, dopo avere fiancheggiato per un po’ il rio, iniziamo a risalire verso il valico di Pian Crosc, che ci riporterà in valle di Campo. Il tempo, come detto all’inizio, inizia a cambiare rapidamente; la zona del Pizzo d’Orsalia è sormontata da nuvoloni scuri, in lontananza vediamo che a Bosco Gurin piove; saliamo rapidi ed esattamente quando siamo al valico inizia a piovere, il che ci costringe a mettere l’asseto da pioggia. In breve l’acqua diventa grandine, dapprima leggera poi fitta e fastidiosa. Per fortuna dopo un quarto d’ora, quando abbiamo superato di poco l’Alpe Pian Crosc, usciamo dal temporale e possiamo così rientrare in tutta tranquillità a Campo, dove chiudiamo il tour che ci è davvero piaciuto; i luoghi meritano, non è detto che, magari anche a breve, non ci si torni.

beppe Bravo Ivan per la bella scelta di questo bel giro con la salita al Pizzo Bombogn , giornata bella soleggiata a parte una quindicina di minuti di una bella grandinata.
Concordo con l' amico Ivan che valga la pena tornarci per qualche altra bella escursione.

Tourengänger: ivanbutti, beppe


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T3
2 Jun 17
Pizzo Bombögn · paoloski
T3
T2
20 Sep 17
Pizzo Bombogn (2331 m) · cappef
T3
27 Jun 15
Pizzo Bombogn · Poge
T3 L

Kommentare (14)


Kommentar hinzufügen

igor hat gesagt:
Gesendet am 24. September 2017 um 19:28
Sono davvero dei bei posti e le montagne li sono una più bella dell'altra ! Complimenti per il giro ! Ciao

beppe hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. September 2017 um 22:49
Ciao Igor hai ragione meritano di tornarci
Beppe

Menek hat gesagt:
Gesendet am 24. September 2017 um 21:55
gran giro con notevole dislivello... ciaooooo

beppe hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. September 2017 um 22:50
Ciao Menek
Beppe

tignoelino hat gesagt:
Gesendet am 24. September 2017 um 22:19
Gran bel tour con un modesto!!!!! dislivello. Complimenti, Ragazzacci.
roby

beppe hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. September 2017 um 22:52
Ciao Roby un bel giretto !!!!!!!!!
Ciao
Beppe

turistalpi Pro hat gesagt:
Gesendet am 25. September 2017 um 13:19
Complimenti Beppe ed Ivan! Anche in questa occasione quasi ci siamo avvicinati....io con l'amico Alessandro il giorno dopo abbiamo invece fatto il giro Guriner Furka.Hendar Furggu da Bosco...Devo ancora postare il report....ne ho tre ancora da pubblicare ma impegni non me lo hanno ancora permesso, spero di recuperare..Ciao
Enrico

beppe hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. September 2017 um 13:27
Grazie Enrico gentile come sempre buona montagna
Ciao
Beppe

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 25. September 2017 um 13:27
Bravi Beppe e Ivan... eravamo proprio di fronte a voi.
Sta capitando troppo spesso, ultimamente. ;)
Ciao

beppe hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. September 2017 um 13:29
Ciao prima o poi ci incontriamo
Beppe

GIBI hat gesagt:
Gesendet am 25. September 2017 um 19:00
Sempre bello il Bombogn e sempre prudente visto i precedenti evitare il muraglione, qualche anno fa alla bellissima alpe Quadrella a curare le mucche ho trovato un ragazzotto di Como abitante sotto al nostro Baradello !

beppe hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. September 2017 um 21:37
Bella zona merita di tornarci
Ciao Giorgio
Beppe

Amedeo hat gesagt:
Gesendet am 27. September 2017 um 11:46
Ci tornerete con me...io dal 8 maggio 2011 quando ho rischiato di perdere il piede..non ci sono più tornato!
Con chi tornare se non con voi e i miei compagni di sventura!
Ciao
Amedeo

beppe hat gesagt: RE:
Gesendet am 27. September 2017 um 15:22
Ok ciao Amedeo
Beppe


Kommentar hinzufügen»