Pizzo Forcola e Pizzo del Corno


Publiziert von Andrea! Pro , 21. September 2017 um 21:25. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum:17 September 2017
Wandern Schwierigkeit: T4 - Alpinwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I   Vigezzo 
Aufstieg: 1840 m
Strecke:18,3 km a/r
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Arvogno, Val Vigezzo.

Poge:
Oggi io e Manuela abbiamo il piacere di condividere la giornata con Alessandro & Emiliano, lungo un bellissimo itinerario in Val Vigezzo.

Partiamo da Arvogno perdendo subito i "classici" 150 metri e poi seguiamo le indicazioni per il Passo Campeia, che raggiungiamo dopo aver passato numerosi alpeggi e vagato su terreno più o meno libero per gli ultimi 200 metri, non vedendo o non trovando il sentiero "ufficiale" ... sempre che sia rimasto.

Dal Passo scendiamo nel versante opposto lungo un canalone detritico ma senza una traccia (che si possa definire tale) o bolli sul terreno. Solo un ometto, nei pressi di un vecchio palo, aiuta ad individuare il punto esatto in cui abbandonare il canalone per iniziare a dirigersi verso destra (quasi in piano) fino ad individuare dei ruderi di un vecchio alpeggio (quota 1970 circa). Da qui si riprende a camminare su un sentiero ... ma decisamente poco battuto ... solo una sottile traccia e qualche bollo ... che con qualche passaggio impervio (oggi reso più insidioso dal terreno fradicio) compie una traversata praticamente a mezza costa fino a giungere all'Alpe Forgnone.

Dopo questa bellissima traversata a mezza costa ci ritroviamo in un ambiente aperto e solare e ci avviamo per la breve salita che ci porta al Passo di Larecchio con annesso Lago di Forgnone. Da qui scendiamo nella splendida conca del Lago di Larecchio dove un lieve disorientamento geografico a "lungo raggio" non ci fa ben capire dove sono posizionate le cime.

Poi capiamo che le imponenti muraglie che si rispecchiano nel lago sono le quote delle punte senza nome comprese tra la Pioda di Crana e la Cima dei Casaletti. Mentre la Pioda di Crana appare defilata in fondo dove mostra tutt'altro aspetto rispetto al versante opposto su Arvogno.

Dal Lago Larecchio puntiamo decisi alla Forcola di Larecchio e pochi metri prima di raggiungerla deviamo a sinistra su prati liberi per andare a prendere la cresta finale del Pizzo Forcola che ci oppone un po' di resistenza ma con qualche passo più misurato ne tocchiamo la vetta. Per ripidi prati, evitando alcuni passaggi in cresta, scendiamo alla Forcola dove puntiamo diretti al Pizzo del Corno che raggiungiamo aggirandolo "da dietro", per evitare le muraglie che si stagliano direttamente verso la Forcola.

Dal Pizzo del Corno scendiamo alla Bocchetta della Pioda e poi su terreno libero andiamo a ricongiungerci, poco sopra l'Alpe i Motti, con la stupefacente mulattiera che ci riporterà comodamente ad Arvogno.

Poncione
Bell'invito di Andrea Poge, oggi accompagnato dalla sua compagna Manuela, per questo ampio e riuscitissimo anello vigezzino, che ha visto nella parte finale la salita a due cime "damigelle" della Pioda di Crana, il Pizzo della Forcola e il Pizzo del Corno, in un ambiente davvero molto suggestivo e vario. Grazie a tutti per il bel giro e una sentita dedica al mio piccolo micio Siegfried, che da due giorni mi manda le fusa dal cielo...

froloccone
Grazie alla proposta di Andrea, che aveva visto giusto sulla meteo abbiamo percorso un giro davvero stupendo fatto di Passi, Alpeggi, Laghi e due Cime al cospetto della Pioda di Crana.....
Un vero piacere conoscere Manuela!!!!
Grazie a tutti per la compagnia e la condivisione del "periplo" della Pioda di Crana.


P.S.: il T4 è riferimento per lo più alla salita al Pizzo della Forcola e ad alcuni passaggi lungo il sentiero che dal Passo Campeia arriva all'Alpe Forgnone.

Tourengänger: Poncione, froloccone, Andrea!


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (15)


Kommentar hinzufügen

Angelo & Ele hat gesagt:
Gesendet am 21. September 2017 um 21:52
Poker d' Assi in Val Vigezzo...

Salutoni a Tutti...

Angelo

Andrea! Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 21. September 2017 um 21:57
Ciao Angelo.

E' stato un gran bel giro, molto vario.
La compagnia lo ha reso ancor più bello.
A.

tignoelino hat gesagt:
Gesendet am 21. September 2017 um 22:39
Senza dubbio, bei posti. Ciao a tucc.
roby

Andrea! Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. September 2017 um 07:40
Si ... ma questo giro ci è piaciuto iinn modo particolarmente.
A.

froloccone hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. September 2017 um 13:11
Ciao Roby!!!!
Saluta la banda!!!!
ALE

Giansa hat gesagt:
Gesendet am 22. September 2017 um 05:44
Ambienti davvero bellissimi!
Visto il dislivello a noi schiappe converrà ispirarci al giro di Max 64 sulle stesse cime.
Complimenti e cari saluti a tutti.
Elena e Giampiero

Andrea! Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. September 2017 um 07:42
Se non avete troppo la "scimmia della vetta" il giro merita anche senza toccare le due cime.
In questo caso il dislivello si riduce di quasi 250 metri.
A.

blepori Pro hat gesagt:
Gesendet am 22. September 2017 um 08:13
Bel giro, bravi! Benedetto

Andrea! Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. September 2017 um 18:34
Grazie.
Giro in un gran bell'ambiente e sempre molto vario.
A.

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 22. September 2017 um 08:51
Bei posti e bella scelta, un saluto a tutti.

Un saluto anche al micio di Emiliano ma una domanda: lo avevi chiamato così in onore della vecchia carta svizzera che ha preceduto quelle della Cns?

Daniele

GM hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. September 2017 um 11:13
Questa è buona ...

danicomo hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. September 2017 um 12:13
Ma forse ci ho preso....

froloccone hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. September 2017 um 13:10
Direi di no......
La risposta è più "mitologica"!!!!

Menek hat gesagt:
Gesendet am 22. September 2017 um 22:08
Bellissimo giro e un pensiero x Siegfried....

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. September 2017 um 22:17
Grazie Dome... a presto.


Kommentar hinzufügen»