Il Parco della Breggia


Publiziert von UpTheHill , 9. März 2009 um 17:08.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Sottoceneri
Tour Datum: 8 März 2009
Wandern Schwierigkeit: T1 - Wandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Monte Generoso 
Zeitbedarf: 3:15
Aufstieg: 200 m
Abstieg: 200 m
Strecke:Giro completo del Parco della Breggia
Zufahrt zum Ausgangspunkt:E' possibile accedere da Balerna, Castel San Pietro, Morbio Superiore. Consigliato parcheggiare al "Centro Breggia" accanto all'uscita autostradale, da dove parte il sentiero che porta al mulino del Ghitello.

Disperato per l'ennesima impossibilità di salire alla Bovarina, ma con l'annuncio di una giornata splendida dal punto di vista della meteo, decido con Rita di mettere finalmente in programma il giro del Parco della Breggia. Questo parco è stato creato nelle gole scavate dal fiume Breggia scendendo da Castel San Pietro / Morbio Superiore verso Balerna. Le gole mettono a nudo i vari strati sedimentari che hanno caratterizzato la formazione delle Alpi, su di un periodo geologico di circa 200 milioni di anni, con la parte più antica in basso, e la più giovane in alto.

Il percorso è adatto alle famiglie e alle scolaresche, e prima di partire mi sono stampato la cartina. Invitiamo anche Lara, Marco, Ivan e Alice, con i quali eravamo saliti alla cima del Gaggio nell'agosto del 2008. Viene invitata anche Zara (la nostra cagnona), dato che il giro è ragionevolmente corto per la sua displasia, informadola però che avrebbe dovuto stare al guinzaglio per tutto il tragitto.

Parcheggiamo al "Centro Breggia", vicino al Serfontana, da dove parte uno dei sentieri di accesso al parco. Ci ritroviamo quasi subito al Mulino del Ghitello, dove ha sede l'amministrazione del parco, e vi è pure un piccolo ristorante (chiuso, dato che stavamo arrivando noi...).

Il sentiero si snoda alternativamente sulla sponda sinistra e destra del Breggia, passando dal laghetto del Ghitello (delizioso), poi la ex-birreria, per arrivare in piano al ex-cementificio Saceba (ora Holcim). Lungo tutto il percorso si trovano i vari cartelli didascalici che spiegano i vari affioramenti rocciosi visibili sia in alto (verso Castel San Pietro e Morbio Superiore), sia a livello del fiume, le cui acque sono di uno splendido color smeraldo.

Dopo il cementificio si incontra la Punta de la Ciüsa, dove il Breggia forma una piccola cascata. Ripassato un ennesimo ponte, il sentiero si divide in due: a destra si sale verso Morbio Superiore, a sinistra parte il "Sentiero del '700", strada che veniva utilizzata per risalire verso la Valle di Muggio. Il giro è circolare, e decidiamo per la destra. Qui il sentiero è quasi a sbalzo nella gola, e occorre tenere i bambini per mano. Oltrepassato questo punto ci si riporta nuovamente sull'altra sponda, dove si trova un punto di sosta e una fontana adatta ai nostri amici quattrozampe.

Si continua ancora la salita per arrivare al culmine, proprio sotto l'abitato di Morbio Superiore, culmine dal quale si vede bene il ponte del Castello che unisce le due località sovrastanti. Da qui il sentiero scende dolcemente sull'altro versante, per portare alla chiesetta rossa di Castel San Pietro, edificata su di un piccolo pianoro da cui si gode di una bella vista su tutta la zona del Mendrisiotto, e l'accesso alla Valle di Muggio.

La discesa avviene lungo il "Sentiero del '700", che in breve tempo riporta alla Punta de la Ciüsa, da dove si rientra al mulino del Ghitello.

Escursione famigliare deliziosa, in estate vi deve essere una bella frescura, sia al laghetto che lungo le gole. La vegetazione mostrava i primi accenni di primavera, e abbiamo trovato dei bei fiori già sbocciati.

Tutta la zona è molto ben tenuta, i sentieri sono curati e possono essere percorsi con scarpe da trekking basse. Vi sono anche uno o due biotopi, e probabilmente è possibile chiedere la guida per il giro.

Possibile variazione: passeggiata estiva a metà-tardo pomeriggio (con buon passo si fa il giro in un'oretta e mezza), poi cena al ristorante del mulino del Ghitello (non l'ho provato, penso occorra riservare dato che mi è sembrato non avesse molti posti).

Descrizione completa con foto e testo.

Tourengänger: UpTheHill, Rita

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

Zaza hat gesagt: Ciao...
Gesendet am 9. März 2009 um 17:17
...vi siamo passati sabato scorso: Davvero un posto molto interesante!

cari saluti da Berna, zaza

manu74 hat gesagt: Ciao UpTheHill
Gesendet am 11. März 2009 um 22:40
Pur abitando in zona, ho scoperto questo particolare itinerario solo un paio di anni fa partecipando alla 24h di Walking di Mendrisio... in quell'occasione il percorso partiva e arrivava a Mendrisio (zona Casvegno) e pertanto oltre al suggestivo giro alle Gole abbiamo potuto apprezzare anche le belle zone di Villa Foresta, Corteglia e Castel S. Pietro
saluti
manu


Kommentar hinzufügen»