Anello ed Ascesa del Sosto (m.2221)


Publiziert von Poncione , 6. Juni 2017 um 21:42. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum: 3 Juni 2017
Wandern Schwierigkeit: T5 - anspruchsvolles Alpinwandern
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo di Cassimoi   Gruppo Pizzo Corói   Gruppo Cima di Pinadee 
Zeitbedarf: 7:30
Aufstieg: 1400 m
Abstieg: 1400 m
Strecke:Come Waypoints

Partiamo da Olivone con intenzione di fare un bell'anello intorno a una cima che ci attrae da sempre come una calamita... il Sosto. Ovvio, tuttavia, che l'anello funga da antipasto e dolce al "piatto forte". Benchè le previsioni annuncino piogge e temporali nel secondo pomeriggio decidiamo di provare, sperando che questi non giungano in anticipo.
 Percorriamo così il suggestivo sentiero scavato nella roccia, separato dall'immane parete ovest del Sosto dal brenno, che scorre impetuoso. Contornata la galleria della Töira siamo a Campo Blenio, ove inforchiamo il sentiero per la diga del Luzzone, che incrocia in più punti la strada (ancora chiusa per la frana). Saliamo sulla diga, ammirando il solito suggestivo panorama del Lago e del Piz Terri, quindi la discendiamo recuperando la strada asfaltata per la diga di Compietto che - dopo un lungo tratto in galleria - giunge al Passo Muazz e ai Prati di Compietto. Alla fontana individuiamo la traccia da seguire, che quasi subito s'impenna solcando prati ripidissimi, in un tripudio di stupende fioriture. Qualche tornante attenua talvolta la pendenza, ma la salita è complessivamente senza tregua, finchè si traversa orizzontalmente a sinistra del colle m.2103 giungendo a una suggestiva sella posta verticalmente quasi 1000 metri sopra Campo Blenio. Si riprende a salire sempre in modo ripido giungendo alla fine del prato e al "punto chiave", in cui si deve attraversare una quindicina di metri su placche decisamente infide, con forte esposizione. Qui occorre calma e concentrazione: più che alle prese delle mani bisogna affidarsi alla tenuta degli scarponi, in quanto la roccia friabile resta letteralmente tra le dita... Con calma, ma al tempo stesso sottile inquietudine, superiamo il tratto più impegnativo risalendo poi più facilmente la china e giungendo sull'ampia e pianeggiante vetta erbosa, che poi si abbassa su rocce lisce alla croce affacciata 1300 metri a picco su Olivone. Vetta davvero ardita e stupenda, come ampiamente previsto, il Sosto: il libro di vetta non mostra moltissime visite, e la cosa si può ben comprendere.
Superata l'adrenalina del tratto finale la discesa appare meno complicata del previsto, a parte la sempre fortissima esposizione e, gradualmente, si può tirare il fiato senza mai abbassare tuttavia la guardia vista la verticalità dell'intera tratta fino al Passo Muazz, che raggiungiamo con calma e dove gustiamo il pranzo, mentre inizia ad alzarsi un po' di vento e giungere qualche nuvola. Ripartiamo quindi verso Olivone proseguendo l'anello in direzione dell'alpe di Compietto (m.1570). S'inizia quindi ad attraversare, in lieve risalita, verso Garnaira (m.1536), per poi finalmente iniziare ad abbassarsi con decisione in un bel bosco misto che ci riporta a Olivone, dove "sostiamo" ;) in un bar per la meritata e rituale bevuta. Pochi minuti e arriva l'acqua dal cielo... É andata bene. Grazie ad Ale: e... Avanti così.

froloccone
Grazie a un consiglio di danicomo  unito alla nostra idea  riusciamo a compiere una vera "circumcamminazione" del Sosto. La salita sino alle placche finali non presenta nessuna difficoltà, a parte rintracciare il sentierino che parte dal Passo Muazz.
Le placche molto esposte sono ricoperte da detriti e erba e vanno affrontate con la giusta concentrazione pur non presentando difficoltà tecniche.
La verticalità di questa cima da tutti i lati oltre alla posizione centrale la rendono spettacolare e panoramica.
Davvero una signora cima!!!
 Giornata più che positiva soprattutto nella meteo(fedele alle previsioni svizzere di quella zona!!) che ci ha permesso di salire il "Cervino della Valle di Blenio".
Grazie a Emiliano per la giornata.



-Olivone---Ghirone---Passo Muazz : T1/T2

-Passo Muazz---Inizio placche: T3+

-Inizio placche---Sosto: T5

-Passo Muazz---Compietto----Garnàira---Olivone: T2

NB:Dal Passo Muazz alla Cima del Sosto: Itinerario 641 della Guida delle Alpi Ticinesi vol.3


Tourengänger: Poncione, froloccone


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T4+
25 Mai 14
Tagestour auf den Sosto · Sobrio
T5 WS II
24 Okt 16
Plaun la Greina mystica · lorenzo
T5
25 Sep 18
Bergtour Sosto (Bleniotal) · El Chasqui
T4+ ZS- III
T5+
19 Sep 10
Il Sosto troppo tosto · ivanbutti

Kommentare (29)


Kommentar hinzufügen

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 6. Juni 2017 um 22:16
Super!
An other step to excellence.!

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 6. Juni 2017 um 22:39
Step by step... Grazie Doc.

Angelo & Ele hat gesagt: VENTIQUATTRO ORE...
Gesendet am 6. Juni 2017 um 22:23
...e ci saremmo incontrati!!!
Io ed Eleonora, proprio il giorno prima, abbiamo fatto la bella camminata Olivone-Passo Muazz.
Niente placche finali, ovviamente, ma solo contemplazione di questa stranissima e stupenda montagna.
In compenso quante nuove linee di salita ho visto, sia da Compietto che poco prima di arrivare al Passo... :-)

Complimenti per il bell' anello effettuato e, ovviamente, per la Sosta alla cima del Sosto... :-)

BRAVI...

Salutoni...

Angelo + Ele

Poncione hat gesagt: RE:VENTIQUATTRO ORE...
Gesendet am 6. Juni 2017 um 22:41
Bellissima zona, Angelo. Presumo che "l'indiscrezione" in pizzeria non ti sia sfuggita e ti abbia invogliato a rivedere questi luoghi magnifici...
Ciao

Angelo & Ele hat gesagt: RE:VENTIQUATTRO ORE...
Gesendet am 6. Juni 2017 um 22:54
La zona è veramente bellissima e sono contento che anche ad Ele sia tanto piaciuta...
In realtà volevamo andare sul SASSO CANALE, ma avevamo tempi tirati e poi con la festività del 2 Giugno al ritorno avremmo incontrato file di auto paurose!
Quel giorno avevamo un impegno pomeridiano altrimenti magari fino alla Bocchetta saremmo arrivati... oppure Ele avrebbe preso per più ore il sole al Passo Muazz...!!! :-))

Ogni tanto sul sentiero di salita mi giravo indietro per vedere se c' eravate anche voi, ma sapevamo che, quel giorno, il mitico SOSTO era solo per noi due... :-)


rochi hat gesagt:
Gesendet am 6. Juni 2017 um 22:58
Una cima che ho sempre guardato con la bava alla bocca.
Avete sempre idee (ed equilibrio) notevoli!!
Bravi!
Ciao!
R.

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 6. Juni 2017 um 23:17
Ciao Rochi, ti dico tre parole: si può fare.
Grazie mille.

cappef hat gesagt:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 08:58
Complimentoni...super Cima...GRANDI!!!
Ciao...Flavio

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 13:12
Adrenalina pura... grande emozione.
Grazie Flavio.

blepori Pro hat gesagt:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 10:27
Bravi e intrepiri, una delle poche cime in Ticino che non ho mai salito...Benedetto

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 13:14
E forse anche una delle poche dove difficilmente potresti permetterti di correre... ;)
Ciao Benedetto, grazie.

GIBI hat gesagt:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 13:36
Tosto sto Sosto ... ma due tostissimi come voi per nessun motivo potevano lascarselo sfuggire ... bravi Emiliano ed Alessandro una cordata dalla praticamente certa riuscita !

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 20:45
Grazie Giorgio, troppo buono. Ora capirai bene come mai il giorno prima mi attaccavo praticamente a ogni roccia, placca, torre che vedevo in cresta... ;)
Ciao

Simone86 hat gesagt:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 14:44
Metton i brividi solo a vederle alcune inquadrature brrr complimenti a voi, inarrestabili!!

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 20:46
E qualche brivido, stai certo, è corso anche sulle nostre schiene. Una salita emozionante, non dico altro.
Ciao Simone, grazie

Menek hat gesagt:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 14:56
Bella cima guadagnata col sudore e altro... Bravi!
Menek

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 20:48
Preso da valle il Sosto ha decisamente il suo bel perchè, e oltre alla non semplice ascesa va ricordato anche l'ampio anello che gli abbiamo percorso intorno.
Ciao Dome, grazie.

gbal hat gesagt:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 19:35
Complimenti ragazzi. Una conquista invidiabile la vostra.

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 20:49
Una montagna d'invidiabile bellezza, il Sosto.
Ciao Giulio, grazie.

Giansa hat gesagt:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 20:32
Non avevamo dubbi sul buon esito della vostra impresa. Complimenti !

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 20:48
Vi abbiamo pensati ragazzi... a presto.

micaela hat gesagt:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 21:32
Tra poco tempo non avrò più unghie, visto che me le mangio ogni volta che leggo di una vostra uscita alla quale avrei potuto esserci anche' io!
Bravi!!!
Micaela.

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 22:02
Grazie Mic, la stagione è lunga, non temere. Intanto metti lo smalto così non te le mangi... :)
Ciao

GAQA hat gesagt:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 21:42
Troppo forti !
Complimenti:):)

Alessandro

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. Juni 2017 um 22:04
Ciao Ale, grazie.
Una cima e una zona davvero fantastica. A presto

igor hat gesagt: Sosto power !
Gesendet am 7. Juni 2017 um 22:38
Bravi ! Bella cima !
Sono sosto,
Sono tosto,
Sono unico è sempre vostro ! Yeah ! Ciaooo


Poncione hat gesagt: RE:Sosto power !
Gesendet am 7. Juni 2017 um 23:01
:)))
Grazie Igor... avanti, sul Sosto c'è sempre posto. ;)
Ciao

veget hat gesagt:
Gesendet am 8. Juni 2017 um 22:06
Mi aggiungo al "Coro" di elogi.... Bravissimi!
Le foto, testimoniano alcuni "passaggini".... da voi giustamente descritti "adrenalinici".....
Ciao coppia d'Assi
Eugenio

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. Juni 2017 um 22:14
Grazie mille Eugenio, buonissimo ed esagerato... l'unico vero Asso è il Sosto, piccolo gigante al cospetto di montagne maestose.
Ciao


Kommentar hinzufügen»