Pasta alla Don Pedro al Rifugio Garzonera


Publiziert von Amedeo , 23. Januar 2017 um 18:10. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:22 Januar 2017
Schneeshuhtouren Schwierigkeit: WT1 - Leichte Schneeschuhwanderung
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Poncione di Vespero   CH-TI 
Aufstieg: 570 m
Abstieg: 570 m
Strecke:Nante m.1423-Segna m.1500-acquedotto a quota 1488-ponte di Cascina di Prato m.1613-Pian Taioi m.1668 - Capanna Garzonera m.1973
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Milano-Chiasso-Bellinzona-uscita Airolo-seguire per la Valle Bedretto, al primo tornante proseguire diritto per Nante.
Unterkunftmöglichkeiten:Rifugio Garzonera
Kartennummer:C.N.S. No. 1252 – Ambrì - Piotta - 1:25000; C.N.S. No. 266 S – Valle Leventina - 1:50000

Amedeo
Sabato sono saliti 11 moschettieri al Rifugio Garzonera, con loro  due cuochi, Luca e Paolo (come i famosi comici); non  oso immaginare il Menù !' Domenica li raggiungono altri 13  moschettieri, me compreso. Alla partenza c'è poca neve, sino a  quasi  Pian Taioi, ma poi le ciaspole sono indispensabili, saliamo dalla strada  che non presenta problemi di slavine. Ci passa in velocità Giorgio, partito un'ora prima ma..ha sbagliato sentiero!
Arrivati al rifugio con un bel sole ma temperatura rigida, dopo i calorosi saluti, arriva un bell'antipasto (vedi foto) con vino bianco e, dopo, pasta alla Don Pedro (con filetto di cervo) cucinata dal Master Chef Paolo, oggi coadiuvato da Luca.; un piatto buonissimo. accompagnato da del buon vino rosso. Dopo, le diverse torte e del cioccolato, poi caffè e ammazzacaffè! Un grazie a tutti ma in particolare a Paolo, Luca, Leo e Flaviano. 
Scendono quasi tutti  per la stessa via di salita, tranne  Marco, Daniele e me che tagliamo per il bosco lungo il versante Nord.
Bella giornata con belle persone.
Alla prossima

Con me Amedeo, GIBI, Irene, Lorenza, Ugo, Dario, Marisa, Leo, Flaviano, Paolo, Luca, Tano, Marco, Daniele, Mamo, Ben, Federico, Stefano, Gabriele (infiltrato), Cristian, Charlotte, Leila, Patricia, Laura e i cani Zoe e Pathouf.



 Visto da GIBI  
 
Prima ciaspolata ( per me ) della stagione iniziata da subito non nel migliori dei modi alle 6 di mattina … un ora dopo sono al parcheggio ad aspettare Claudio che purtroppo ( sopratutto per lui ) mi comunica che non può essere delle partita … che fare … potrei avvisare Amedeo e trovarmi con lui a Bellinzona ma dovrei aspettare un ora in autogrill oppure andare direttamente ad Airolo e poi Nante ed iniziare a camminare, già oramai ben sapete che non mi faccio problemi a camminare da solo e così la seconda opzione mi è sembrata la più sensata.
Una volta arrivato verso le 9 a Nante mi accorgo poi colpevolmente che le ciaspole nuove acquistate due estati fa e mai neppure utilizzate lo scorso anno sono ancora ben legate fra loro con robuste fascette di nylon, ovviamente avendo cambiato ieri lo zaino piccolo con quello più grande il coltellino Svizzero è rimasto nell’altro, resterebbe poi anche l’opzione di tranciarle con i denti … opzione però parecchio costosa, sono però bene o male in un centro abitato e così nei pressi di una stalla trovo un gentile alpigiano che mi presta una forbice e così anche questo problema è risolto.
Inizio quindi a camminare per la stradina che porta a Giof innevata senza usare le ciaspole in quanto la neve è bella dura fino ad arrivare ad un bivio dove anziché andare diritto seguo le tracce di una motoslitta, calzo le ciaspole inizio a salire fino ad arrivare all’Alpe di Ravina, qui mi rendo conto essendoci già salito anni fa percorrendo le piste di Pescium che per ricollegarsi all’altro vallone che sale da Giof c’è da fare un bel ravano risalendo tutto il pendio nel bosco per poi ridiscendere dall’altra parte e che la cosa non vale la candela così ritorno sui miei passi incontro Gabriele un altro solitario escursionista che ha fatto il mio stesso errore e insieme riscendiamo fino al bivio dove riprendiamo il percorso giusto … da qui in avanti la giornata prenderà finalmente la sua giusta piega … sul sentiero incontro prima Lorenza, Irene ed Ugo poi via via che salgo Marisa e Dario e infine anche Amedeo e così poco prima di mezzogiorno sono in una Capanna Garzonera occupata sin dal sabato dai simpatici, cordiali, accoglienti amici del gruppo dei Moschettieri che hanno già predisposto uno spettacolare enorme tagliere di formaggi e salumi … ma non finisce qui perché poi lo chef del gruppo Paolo ha preparato una prelibata maccheronata con filetto di cervo alla quale non posso esimermi dal fare il bis ! … il tutto ovviamente accompagnato da vini bianchi e rossi vari, grappe, liquori e da una variegata scelta di torte e dolciumi.
Verso le 14 ci si prepara per tornare a valle in gruppo ma non senza la foto di gruppo messa in atto dai fotografi ufficiali Amedeo più spartano ed Ugo invece molto più preciso che con tre bastoncini si costruisce un professionale tre piedi, foto che purtroppo non vedrà immortalato il sempre disponibilissimo Leo ancora impegnato nel riassetto della capanna in modo da lasciare tutto in ordine.
 
Che dire amici del gruppo dei “ Moschettieri “ se non un grazie di cuore perché con voi si sta sempre bene ed è come far parte di una bella grande famiglia.
 
Giorgio 



ugo

Dopo le brillanti e precise relazioni di Amedeo e Giorgio non mi resta che ringraziare tutto il Gruppo dei Moschettieri per la squisita, in tutti i sensi, ospitalita' riservataci in capanna. Un "grazie" a tutti e un preciso impegno a ritrovarci ancora tra queste belle montagne !!!!!!!

Ps : Amedeo non ha impostato l'ora nella nuova macchina fotografica !!!!  Le sue foto risultano "temporalmente" sfasate !!

P.s. 2:  ha ragione Ugo........mi scuso, la tecnologia ogni tanto mi rema contro! Amedeo

Tourengänger: ugo, Amedeo, GIBI


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (4)


Kommentar hinzufügen

Menek hat gesagt:
Gesendet am 24. Januar 2017 um 10:27
Amedeo...sei matto far svegliare Gio alle 6??? Ciaooo

GIBI hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. Januar 2017 um 11:34
non è colpa sua ... lui partiva un ora dopo, siamo io e Claudio che ci eravamo accordati per trovarci alle 7, comunque con Amedeo abbiamo parlato un po' anche di te !

ciao Menego

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. Januar 2017 um 11:36
Maledetti... quando el gato manca los ratones bailano!
:)))))))))))))))))))))))))))))))))))))

Amedeo hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. Januar 2017 um 11:55
Ovviamente.....bene!hahaha
Ciao
Amedeo


Kommentar hinzufügen»