Ad un pelo dal Pizzo dell'Uomo (2663 m)


Publiziert von saimon , 22. Januar 2017 um 20:44.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:22 Januar 2017
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Schneeshuhtouren Schwierigkeit: WT3 - Anspruchsvolle Schneeschuhwanderung
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo del Sole   Gruppo Scopi   CH-GR 
Zeitbedarf: 4:30
Aufstieg: 740 m
Abstieg: 710 m
Strecke:Rifugio militare (1920 m) – Baracca di legno (1924 m) – Bivio Val Termine – Val Termine – Passo dell’Uomo (2218 m) - Laghetto Pizzo dell'Uomo (2560 m) - Pizzo dell'Uomo (2663 m)
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Passo del Lucomagno, Posteggio presso l’Ospizio, prendere la strada che costeggia il lago di Santa Maria verso il bivio per la Val Termine

Oggi giornata stupenda, sento Igor la sera prima per vedere se gli interessava accompagnarmi ma era stanco e si sarebbe riposato.

Parto quindi in solitaria come la maggior parte delle volte.

Inizio dell’escursione alle 08:15
Fine dell’escursione a pochissimi metri dal pizzo alle ore 12:15
Temperatura alla partenza: -8.5°C
Temperatura al punto di arrivo sopra il lago del Pizzo dell'Uomo: -4°C
Rientro alle ore 14:00
Temperatura al rientro:-5°C

Alle 8.15 sono già al Passo del Lucomagno parcheggiato e non c'è ancora il sole, a parte al Rondadura che è già ben soleggiato, ma tanto il primo pezzo che devo fare fino al Passo dell'Uomo salendo la Val Termine è all'ombra fino a mezza giornata almeno. C'è pure vento da sud ma per fortuna debole.

Mi preparo e non monto subito le racchette perché si viaggia bene pure senza, arrivò alla baracca militare e vedo che c'è già più neve allora scarico un po' di peso dalla schiena e monto le racchette.

Proseguo con buon ritmo senza quasi mai fermarmi, ma noto già che nell'ultimo pezzo verso l'inizio della salita della valle non c'è più traccia, quindi sotto a tracciare e fare fatica, si sprofonda giusto quei 10-15cm in neve farinosa, ghiacciata e soffiata, qui purtroppo avrò il vento in faccia tutto il tempo.

Salgo sperando presto di vedere un pò di sole, lo vedo lassù dove inizia il pezzo pianeggiante che porta al casale del Passo dell'Uomo, ma mi tocca camminare ancora un po'. Finalmente arrivo (tempo 1h 50min.), piccola meritata pausa e mi godo il panorama soleggiato.

Noto subito delle tracce di motoslitte, forse di qualche giorno prima e salgono proprio nella direzione la quale voglio intrapprendere, quindi per fortuna le seguo e la neve è bella battuta, anche se le prime pendenze non sono male.

Continuo a salire e arrivo al laghetto ghiacciato sotto la cima del Pizzo dell'Uomo, avanzo poco sopra a godermi il panorama verso il Pizzo del Sole, il Passo delle Colombe e i magnifici Campanit con il Pizzo Colombe, paesaggio incantevole ma non voglio perdere troppo tempo.

Ritorno un pezzo e inizio a costeggiare il lago ghiacciato fino alla ripida salita al pizzo, ma noto che poco più in alto si fa un pò pericoloso, sono da solo e i mucchi di neve soffiata accumulatosi proprio sopra di me negli scorsi giorni in un pendio di oltre 40º gradi non sono il massimo, proseguo un po sulla neve ghiacciata dove salgo bene, ma a quota 2629 m decido di fermami proprio sotto gli accumuli, studio un po' come potrei raggiarli, ma non voglio espormi troppo nel canalone a destra quindi mi faccio un bel pianerottolo dove monto i ramponi e faccio dietro front, si sarebbero potuti staccare da un momento all'altro anche perchè il sole iniziava a scaldare.

Peccato mancavano forse 20 metri e poi c'era il pezzo meno in piedi che mi avrebbe portato all'omino di vetta e la povera croce di legno.

Ma la vita è una e voglio ancora fare tantissime escursioni, ma da solo oggi non mi avrebbe trovato nessuno se succedeva qualcosa.

Sarà per la prossima volta con il mio amico Igor the man, ti aspetta un'altra cima.

A presto saluti.

VIDEO DELLA RIPIDA DISCESA

Tourengänger: saimon


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

igor hat gesagt: The king
Gesendet am 23. Januar 2017 um 06:37
Bravo Saimon ! Anche io mi sono sparato 31 km e 2050 metri di dislivello tra sabato e domenica ma per un po' ho deciso di farmi da solo degli allenamenti e non pubblicare più niente, vedrò poi più in là ....comunque bravissimo !!! Ciaooo

saimon hat gesagt: RE:The king
Gesendet am 23. Januar 2017 um 08:26
grande maestro, grazie mille. Bé non vuol dire che non devi comunque venire con me. Ci sentiamo presto così ci organizziamo.

saluti buona giornata saimon


Kommentar hinzufügen»