Corno Zuccone 1455 m-Sodadura 2010 m e Cima di Piazzo 2057 m


Publiziert von cristina , 22. Dezember 2016 um 14:01. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 3 Dezember 2016
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 1 Tage
Strecke:Case poco sotto Reggetto-Reggetto-Corno Zuccone-Piani di Artavaggio-Sodadura-Cima di Piazzo-Rifugi Cazzaniga-Nicola e Sciatori-Cantoldo-Reggetto
Zufahrt zum Ausgangspunkt:A4 Uscita Dalmine. Seguire indicazioni per San Pellegrino Terme. Superato San Giovanni Bianco svoltare a sx per Sottochiesa. Svoltare poi a dx prima di Olda.

Partiamo poco sotto Reggetto e seguiamo le indicazioni per raggiungerlo. In mezzo al paesello troviamo le indicazioni per la nostra cima, proseguiamo ancora un poco su strada asfaltata e poi svoltiamo a sx su sterrata. Attenzione al bivio sulla dx, non molto segnalato che, se state chiacchierando come stavamo facendo noi, potreste non vedere. Proseguiamo ora per sentiero. La giornata non è un granché e, in aggiunta a ciò, sembra di essere in guerra. Sbucano cacciatori in mimetica da ogni cantone, per non parlare dei continui spari, da qui il cambio di programma per il giorno successivo!!!

Comunque, saliamo con comode pendenze nel bosco e solo verso la fine ci troviamo a salire con un ripido strappo. Veloce foto di vetta e poi torniamo sui nostri passi. Cerchiamo di proseguire per i Piani di Artavaggio seguendo dei bolli blu (mi sembra). I bolli poi prendono a scendere a sx e noi continuiamo a muzzo nel bosco, sperando di non essere impallinati!!!

Alla belle e meglio raggiungiamo la sterrata che vedevamo tra gli alberi, passiamo così gli alpeggi/roccoli di Cantoldo, Casera Maestrino e Baitoni di Artavaggio. Senza scendere sullo stradone che attraversa i Piani, rimaniamo su una traccia che ci porta alla F.la di Artavaggio e quindi ai piedi della Sodadura. Il versante di salita è tutto pulito mentre la discesa verso il Rifugio Nicola ha un po’ di neve calpestata e gelata dal passaggio della gente ma, si scende agevolmente.

Rimaniamo sulla traccia che risale prima un piccolo dosso e poi prende a salire alla Cima di Piazzo.

Discesa al Rifugio Cazzaniga dove tentenniamo un po’ se fermarci o no. Non vorremmo fare tardi e sappiamo che finiremmo per farlo se entrassimo. Di sole però non se ne vede e fa freschetto per cui decidiamo di darci un tempo limite ed entriamo.

Sforiamo solo di una quindicina di minuti su quanto stabilito. Scendiamo alla F.la di Artavaggio tagliando la strada dove possibile. Il sentiero che dovremmo prendere sembra poco visibile per cui seguiamo il consiglio dei gestori e rimaniamo sulla strada.

Dopo un tornante, incrociamo sulla sx il sentiero, lo prendiamo verso dx, passiamo una cascina ed entriamo nel bosco. Raggiungiamo quindi una sterrata che ci riporta a Reggetto e quindi come per la salita torniamo al posteggio.


Tourengänger: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (7)


Kommentar hinzufügen

Daniele hat gesagt:
Gesendet am 22. Dezember 2016 um 17:16
Stavo cominciando a pensare che non foste andati in montagna per tutto il mese di dicembre!

Buone Feste!
Daniele

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. Dezember 2016 um 21:48
Sono molto indietro con i report.... Mi stanno facendo lavorare :-((((

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. Dezember 2016 um 21:50
Dimentico sempre gli auguri. Buone feste a tutti. Un abbraccio e un bacione alle tue donne.... Anche a te va là :-))))

Menek hat gesagt:
Gesendet am 22. Dezember 2016 um 18:03
Girone mostruoso!

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. Dezember 2016 um 21:51
Tanto per variare la solita Grassi.....

gbal hat gesagt:
Gesendet am 28. Dezember 2016 um 22:10
Questo week-end avete giocato in casa ma sempre col solito stile.
Bravi

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Januar 2017 um 10:06
Quando arriva questa stagione è bello tornare nei posti di casa!


Kommentar hinzufügen»