Monte Forato, Monte Nona, Monte Matanna (Alpi Apuane)


Publiziert von Poge Pro , 24. Dezember 2016 um 21:31.

Region: Welt » Italien » Toskana
Tour Datum:10 Dezember 2016
Wandern Schwierigkeit: T3+ - anspruchsvolles Bergwandern
Klettersteig Schwierigkeit: WS-
Wegpunkte:
Geo-Tags: I   Alpi Apuane 
Aufstieg: 1700 m
Strecke:16,8 km a/r
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Stazzema (Lucca, Toscana).

Ed eccoci giunti al nostro ultimo giorno di escursioni in Apuane.
Tra i monti "famosi" della zona non poteva certo mancare il Monte Forato con il suo arco di roccia e con la sua simpatica via attrezzata.

Partiamo da Stazzema e seguiamo fedelmente il sentiero numero 6 che ci conduce alla Foce di Petrosciana. Da qui imbocchiamo la cresta (segnalazione) che con qualche passaggio su roccette conduce all'attacco della via ferrata. Imbragati, incascati e settati iniziamo a risalire le prime catene abbastanza verticali che poi di fatto sono i punti più complicati di tutta la via.

Finite le catene, si affronta una scala metallica e poi il percorso prosegue più tranquillo e aereo lungo la cresta. Il cavo finisce presto e si continua su un sentierino, stando attenti a prendere la deviazione "a naso" (in cui non ho visto indicazioni) per la Cima Sud del Monte Forato, che vale la visita per l'ottima visuale che si ha sull'arco di roccia.

Ci si arrabbatta un pochino per scendere verso il sentiero che conduce al passaggio (anche qui non ho visto indicazioni) per poter passare proprio sull'arco. Questo passaggio è molto suggestivo e verso il culmine anche un pochino esposto (poi se c'è vento come oggi...) ma non oppone difficoltà tecniche. In breve si può risalire alla Cima Nord che in pratica è la cima ufficiale del Monte Forato.

Tornati alla base dell'arco di roccia, questa volta lo attraversiamo da sotto, imboccando il sentiero 12 che scende ripidamente e per un buon tratto bisogna fare attenzione al terreno scivoloso. Si incontra un primo bivio, non immediatamente visibile, che volendo permetterebbe di tagliare alti e tornare più direttamente alla Foce di Petrosciana. Noi preferiamo scendere ancora fino a Case Colombara dove prendiamo il sentiero 124 che ci riporterà comunque alla Foce di Petrosciana dopo un risalita.

A questo punto Manuela preferisce scendere, incomincia a sentirsi stanca ... come darle torto dopottutto, è la quarta escursione di fila ... quindi ci dividiamo, lei tornerà a Stazzema seguendo il percorso dell'andata mentre io mi concedo (e Manuela mi concede) un'altra deviazione che ha come obiettivo il Monte Matanna ... passando dal Monte Nona.

Un paio di calcoli sulle ore di luce mi fanno accelerare il passo ed in breve giungo alla Foce delle Porchette (detta anche di Palagnana), seguo per un tratto il sentiero che porta all'albergo di Matanna per poi prendere una deviazione segnalata con ometti che ripidamente mi conduce in vetta al Monte Nona. Il forte vento e le tempistiche non mi permettono una sosta troppo prolungata quindi mi dirigo subito in discesa verso il Callare del Matanna, un passo da cui parte il sentiero (superato un cancelletto) per raggiungere la cima del Monte Matanna.

Il panorama è un po' ofuscato dalle nubi ma un bel gioco di luci mi fa comunque apprezzare la vista.
Tornato al Callare di Matanna prendo il sentiero per il Rifugio Forte dei Marmi, passando quasi sotto al Procinto. Al bivio per il rifugio proseguo per Stazzema fino a ricongiungermi con il percorso dell'andata poco sopra alla Cappella degli Alpini.

Tourengänger: Poge


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (6)


Kommentar hinzufügen

Menek hat gesagt:
Gesendet am 26. Dezember 2016 um 22:58
Bello anche questo posto.

Poge Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 27. Dezember 2016 um 20:16
Si, il Forato è particolare, poi poterci salire sopra è bello.
A.

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 27. Dezember 2016 um 13:56
Degna conclusione davvero.

Poge Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 27. Dezember 2016 um 20:17
Grazie.
La zona del Forato è bella ma meno "particolare" rispetto ai nostri monti ... arco di pietra escluso.
A.

accoilli hat gesagt:
Gesendet am 30. Dezember 2016 um 19:44
Ottima gita.....ti auguro nel 2017 di fare gite e scoprire le Apuane sttentrionali molto appaganti....Auguri Marco

Poge Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Dezember 2016 um 20:53
Il Forato non poteva mancare tra le scelte della zona.

Ho già pronto nel cassetto una due giorni tra Pizzo Uccello e Pisanino, da fare quando ... capiterà l'occasione.
Ah, e poi anche il Monte Sagro ... per rimanere sui classici delle Apuane.
Auguri anche a te.
A.


Kommentar hinzufügen»