MTB-La Dorsale del Monte Campo dei Fiori


Publiziert von gbal , 1. Dezember 2016 um 21:55.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 1 Dezember 2016
Mountainbike Schwierigkeit: S - Fahrtechnisch schwere Tour
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 4:45
Aufstieg: 910 m
Strecke:36,5 km

Questo giro mi ronzava in testa da parecchio tempo ma avevo sempre rimandato sia perché in fondo è più che conosciuto sia perché l’ho fatto tante di quelle volte che potrei raccontare il percorso metro per metro. Ma, per me, la novità era nel farlo in MTB partendo da casa mia. Ero ben coscio di dover mettere in conto la noia di una salita su asfalto fino al Grand Hotel Campo dei Fiori o meglio al successivo Belvedere ma se per tanti ciclisti della domenica questo rappresenta un piccolo GPM la medaglietta me la volevo guadagnare anche io. Poi mi attendeva la bella sterrata che porta a Forte Orino fatta tante volte di corsa, a piedi o con gli sci da fondo quando nevicava sul serio. Dopo il Forte la discesa e qui la scelta: il banale ritorno per la stessa via o l’avventurosa calata per uno dei tanti sentieri che da lì riportano ad intersecare il “sentierone n.10” che cinge la base del massiccio. Escludevo la prima scelta ma le altre, che ben conoscevo, sapevo molto impegnative; mi ero documentato sul percorrerle in MTB e avevo trovato parecchio materiale, anche una sorta di Bibbietta: il sentiero n.2 scende a Orino paese ed è il peggiore. Restano i sentieri 11, 13  e 17 tutti con prima parte in comune; dei tre il sentiero n.17 lo ricordavo non eccessivo. Dopo varie pensate mi decido per il n.17 ma nella sua prima parte è in comune con i brutti 11/13 e dopo 100 m giù di sella decido che se devo scendere così allora farò il peggiore, il n.2. Difatti torno su a spinta e imbocco il n.2 che all’inizio è piuttosto accattivante e concede anche a me di procedere in sella. Poi arrivano subito i problemi e, per farla breve, io e Celestina scendiamo fianco a fianco, dosando una frenatura costante, appoggiandoci l’uno all’altra come due teneri vecchietti a braccetto che si fermano ogni pochi passi per meglio guardare la strada mentre parlano di figlie e nipotini e si raccontano le memorie dei tempi andati. Davvero poche volte la ripida discesa si attenua e il fondo migliora tanto da provare a salire in sella ma l’illusione ha breve durata e questi episodi sono fuochi fatui. Sapevo che avrei trovato il bivio per il sentiero n.17, quello che in alto avevo abbandonato e che lì le cose sarebbero migliorate. Arrivato al bivio per Pian delle Noci il fondo torna “umano” e da quel momento resto in sella passando davanti al Sass Gross: ero sul sentiero n.10, autostrada domenicale di nugoli di bikers ed escursionisti. Oddio, non che questo sia una ciclabile, ha le sue belle difficoltà, bisogna tenere gli occhi aperti ed i riflessi pronti per evitare pietre, saltini, radici ma è vivibile! La differenza qual’è mi chiedevo…? Mi rispondevo che per fare gli altri bisogna avere una “full suspended” non una “front” come la mia; ci vogliono freni a disco più efficenti dei miei a pattino. Ci vorrebbe…ci vorrebbe…in realtà ci vorrebbe essere biker con le “balle” che tradotto dal volgare significa avere una tecnica di guida di classe superiore che acquisisci facendo cose impegnative e non cicloturismo o percorsi per “quasi” tutti. In attesa di prendere un “brevetto/patente” per tutto ciò io sono contentissimo dei miei brevi tratti in sella fatti su “hard trail” e per la mia bella scampagnata con Celestina.

 

 

 

Note:

1.       Allego qui la valutazione di gente qualificata; da notare che ho volutamente evitato la discesa a Orino via Pian delle Noci perché ricordavo che il tratto in risalita da Orino al sentiero n.10 (località 4 Strade) è tutto a spinta impegnativa.

2.       Ho inserito due tracce; la prima, più corta, è ricostruita a mano e corrisponde ad un tratto in città dove avevo il GPS spento.

3.       Valutazione difficoltà: non c’è accordo ed esistono molte scale. Valuto secondo la scala di Hikr:

a.        F (Facile) il tratto in salita su asfalto da casa al Belvedere di Campo dei Fiori

b.       PD (Medio) il tratto sterrato dal Belvedere al Forte di Orino

c.        MD (Molto difficile) la discesa per il sentiero n.2

d.       AD (Impegnativo) il tratto lungo il sentiero n.10

e.        D (Difficile) è la valutazione che ho assegnato in generale su Hikr

 

 

 

Pillole….della pedalata:

 Dislivello                   910m
Lunghezza totale      36,5 km
Tempo lordo             5h15’ (soste 35’)


Tourengänger: gbal


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (29)


Kommentar hinzufügen

froloccone hat gesagt:
Gesendet am 1. Dezember 2016 um 22:16
Questi sentieri mi pare di conoscerli.......Complimenti Giulio!!!!! Ciao ALE

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 09:53
Altrochè se li conosci Ale e scommetterei che ne sai più di quanto si possa pensare!
Grazie, ciao

Simone86 hat gesagt:
Gesendet am 1. Dezember 2016 um 22:55
Discesa da Brumotti queste, altro che!! Complimenti Giulio, ottima scoperta la bibbietta e bel tour!

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 09:54
Grazie Simo ma Brumotti se le fa in sella e magari in impennata :):):) ma....a ognuno il suo.
Ciao

tignoelino hat gesagt:
Gesendet am 1. Dezember 2016 um 23:30
Credo, bella pedalata: ciao, G.

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 09:55
Te lo assicuro Roby.
Ciao

igor hat gesagt:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 06:42
Grande gbal !

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 09:55
Ciao Panzer del Ticino. Chissà cosa stai congetturando!

veget hat gesagt:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 08:55
Caro Giulio
che bello leggere della tua immensa passione che riservi nei confronti della celeberrima montagna, di casa tua.Bella proposta per altri appassionati. Complimenti! e Bravo
Alle tue prossime
ciao
Eugenio

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 09:57
Grazie Eugenio. D'altra parte è lo stesso amore che tu hai per i monti di casa tua, puoi ben capire.
Ciao

cristina hat gesagt:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 09:24
Sei un mostro.....Ciao Cri

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 09:58
Mai avrei pensato di ringraziare chi mi chiama "mostro" ma so che è un gran complimento il tuo.
Ciao Cri

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 12:06
Bel giro, bella bibbietta e ....bellissima giornata!

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 14:33
Bello tutto, davvero.
Ciao Daniele

Angelo & Ele hat gesagt:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 13:28
Gambe d' acciaio... più dure e toste di Celestina...

Complimenti Giulio!

Angelo

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 14:33
Grazie Angelo.
Buone gite

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 13:53
Gran giro Giulio... e poi, scendere in MTB dai sentieracci del Forte d'Orino non è proprio una passeggiatina.
Ciao

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 14:36
Me ne sono accorto; fortuna che il cavallo di San Francesco è pronto a venire in soccorso.
Grazie Emi

Menek hat gesagt:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 16:22
Tu e Celestina, che coppia! Chissà la tua signora...
ciao vecio

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 17:22
Sa di potersi fidare :):):) Solo affettuosa amicizia :):):)
Ciao Dome, come va?

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 21:09
Benino...ma non ho ancora risolto alla radice il problema. :(((

GIBI hat gesagt:
Gesendet am 2. Dezember 2016 um 22:02
Bravo Giulio complimenti sia a te che a Celestina per il bel giro ... domanda : consigliabile anche a piedi ?

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Dezember 2016 um 15:43
Certamente! Uno come te non avrebbe la minima difficoltà ma solo l'imbarazzo della scelta. Tanto per darti una indicazione: segui per Casciago e arriva nel bosco al parcheggio mostrato qui come Via Padre Bianchi [/www.google.it/maps/dir/45.8445389,8.7665927/21020+Casciago+...]. Io varie volte lascio l'auto lì e seguo prima il sentiero n.10 poi n.17 e n.2 salendo al Forte di Orino. Da lì si può scendere col sentiero n.13 al n. 10 e tornare all'auto ma le varianti sono infinite come potrai vedere qui: www.parcocampodeifiori.it/par/monumenti-storici-1.aspx.
Mi saprai dire....

Amadeus hat gesagt:
Gesendet am 5. Dezember 2016 um 19:09
Poche uscite ma gratificanti! Ok fratellone!

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 6. Dezember 2016 um 09:56
"Poche ma buone" premia sempre (o quasi....)
Ciao brother!

Poge Pro hat gesagt:
Gesendet am 16. Dezember 2016 um 21:12
Magari non succederà mai, visto l'affetto per Celestina ma se dovesse capitare di cambiare mezzo .... i freni a disco sono una bomba!!!
Le prime volte addirittura rischi quasi di impiantarti tanto è la differenza e poi si fa un decimo della manutenzione necessaria ai pattini.
A.

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. Dezember 2016 um 22:15
Ma no....si capisce davvero? Sì è incredibile ma anche con un pezzo di ferro si può stabilira un buon legame.
A parte questo la mia prox avrebbe (condizionale) freni a disco (troppo meglio!) e ruote da 27.5" (credo buon compromesso).
Ciao Andrea

Poge Pro hat gesagt:
Gesendet am 16. Dezember 2016 um 21:22
Se non ricordo male una volta ero sceso in bici per un simil sentiero che partiva dalla sella di quota 1081 per arrivare a Brinzio.
A.

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. Dezember 2016 um 22:16
Dovrebbe essere o il sentiero n.4 o il n.5 entrambi ossi duri!


Kommentar hinzufügen»