Giro della vetta del Monte Amiata (Siena)


Publiziert von gianolinib , 25. November 2016 um 12:48.

Region: Welt » Italien » Toskana
Tour Datum:26 Juli 2015
Mountainbike Schwierigkeit: L - Leicht fahrbar
Aufstieg: 992 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:da Siena si percorre la SR2 – via Cassia fino al bivio sulla destra dove si seguono le indicazioni stradali per Bagni San Filippo (3 km), Abbadia San Salvatore (10 km) e Piancastagnaio (15 km). Arrivati ad Abbadia San Salvatore si imbocca sulla sinistra via Bolzano e si giunge al parcheggio.

Località di partenza: Abbadia San Salvatore (800 m) Siena
Lunghezza: 31,5 km
Quota massima: 1738 m - vetta Monte Amiata
Dislivello complessivo in salita: 992 m
Ciclabilità: 99% asfalto
Arrivo: Abbadia San Salvatore (800 m) Siena
Acqua sul percorso: NO
Come arrivare: da Siena si percorre la SR2 – via Cassia fino al bivio sulla destra dove si seguono le indicazioni stradali per Bagni San Filippo (3 km), Abbadia San Salvatore (10 km) e Piancastagnaio (15 km). Arrivati ad Abbadia San Salvatore si imbocca sulla sinistra via Bolzano e si giunge al parcheggio.
Lasciamo l'auto nel parcheggio di Abbadia San Salvatore di fronte alla Coop e iniziamo a pedalare verso destra su via Bolzano. Al bivio giriamo a sinistra e affrontiamo la dura salita di via Bolzano fino alla SP18. Giriamo a destra e al primo incrocio giriamo a sinistra imboccando la strada provinciale per la vetta dell’Amiata (SP81). Subito la salita si fa sentire e iniziamo a sudare anche se pedaliamo all’ombra dei castagni su un asfalto molto bello e senza buche. La strada è larga e sale con pendenza regolare. A mano a mano che guadagniamo quota i castagni lasciano il posto ai faggi. Raggiungiamo il I Rifugio Amiatino (1320 m) dove ci sono numerose case di vacanza sparse nella faggeta. La salita prosegue sempre all'ombra della faggeta, e raggiungiamo il II Rifugio Amiatino (1450 m) dove c'è in funzione una seggiovia. Ci sono numerosi bikers che si stanno preparando per risalire la vetta in seggiovia per poi lanciarsi nel downhill con la MTB ultra ammortizzata. Noi continuiamo a salire impostando una pedalata regolare fino a quando la strada asfaltata finisce. Dalla partenza a qui abbiamo percorso 13 km superando un dislivello di 866 m e una pendenza media del 6,7%. Siamo in località Pianello, a quota 1662 metri e facciamo una breve sosta per mangiare una banana prima di riprendere la salita vero la vetta del Monte Amiata. Spingiamo le nostre biciclette su una carrareccia lastricata che sale dritta e ripida fino a raggiungere la vetta del Monte Amiata (1738 m) caratterizzata da una particolare croce di ferro alta 22 metri. Dalla località Pianello alla croce di ferro ci sono 444 metri con una pendenza media del 13,7%. Dal terrazzo panoramico si gode di un vasto panorama che abbraccia il lago di Bolsena, la Val d’Orcia e il monte Labbro (1193 m). Proseguiamo a piedi all’interno della faggeta seguendo le indicazioni per la Madonna degli Scout. Il primo tratto è pianeggiante poi una breve ferrata ci porta sulla piattaforma dove è collocata la Madonna degli Scout realizzata nel 1961 dagli scultori Pasquini di Pietrasanta. Anche da questa posizione si gode di un ampio panorama. Dopo le foto di rito torniamo alla croce dove ci fermiamo ancora un momento per ammirare il magnifico panorama prima di tornare a …continua su: http://gianolinibike.it/node/4968 dove è disponibile anche la traccia GPX

Tourengänger: gianolinib


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»