Capanna Cadagno dal Passo del Lucomagno - anello.


Publiziert von Alberto C. Pro , 31. Oktober 2016 um 00:00.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:24 September 2016
Wandern Schwierigkeit: T4- - Alpinwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Pizzo del Sole   CH-TI   Gruppo Scopi   CH-GR   Gruppo Piz Blas 
Zeitbedarf: 2 Tage
Aufstieg: 976 m
Abstieg: 976 m
Strecke:Passo del Lucomagno; Val Termine; Passo dell'Uomo; Val Piora; Capanna Cadagno; Bocchetta della Miniera; Stabbio di Mezzo; Stabbio Nuovo; Passo del Lucomagno.

Dati complessivi:

LOCALITA' DI PARTENZA.  Passo del Lucomagno (m 1917)
COMPAGNI:Andrea e Manuela.
SALITA:     m 976
DISCESA:  m 976
QUOTA MASSIMA:  m 2540, alla Bocchetta della Miniera.
QUOTA MINIMA:  m 1917, alla partenza nei pressi del Passo del Lucomagno.
SVILUPPO COMPLESSIVO:  km 20,4.
TEMPO COMPLESSIVO DI MARCIA:   8h 40’.
 

1° Giorno:

LOCALITA' DI PARTENZA.  Passo del Lucomagno, parcheggio sotto l’Ospizio (m 1917).
LOCALITA' DI ARRIVO.  Capanna Cadagno (m 1987).
DIFFICOLTÀ.  Il primo tratto, fino al Passo dell’Uomo (m 2218), si svolge su una carrareccia: una vera e propria strada bianca nel primo tratto, poi su un largo sentiero con fondo regolare, ad eccezione di brevi tratti (T). La discesa per la Valle Termine e la Valle Piora avviene su comodo sentiero (E). Sempre chiara e abbondante la segnaletica.   
SALITA:     m 354
DISCESA:  m 273
QUOTA MASSIMA:  m 2233, al Passo dell’Uomo.
QUOTA MINIMA:  m 1917, alla partenza.
SVILUPPO:  km 8,3.
TEMPO EFFETTIVO DI MARCIA:   3h
NOTE SUL PERCORSO.     Si percorre la strada bianca che inizia alle spalle dell’ospizio e che costeggia la sponda sud del lago per un paio di chilometri. Raggiunto un bivio con una palina segnaletica (m 1930). Si trascura il sentiero verso la Valle di Cadlimo, e si prosegue lungo la strada che diventa un largo sentiero che risale la Val Termine. In circa un’ora e mezza dalla partenza, si raggiunge il Passo dell’Uomo (m 2218).   Si prosegue, perdendo lentamente quota, fino a raggiungere un bivio (m 2200 circa), si trascura il sentiero di sinistra che porta al passo delle Colombe, e si raggiunge il sottostante ponte che ci porta sulla destra orografica del torrente. Mantenendosi a mezza costa si percorre la Valle Piora fino a raggiungere la Capanna Cadagno (m 1987).
Lasciato lo zaino, e il gps, alla Capanna, abbiamo pio percorso il periplo del lago Cadagno, raggiungendo Cadagno di Fuori per la sponda nord e rientrando sulla carrozzabile che fiancheggia la sponda sud.
 METEO.         Le previsioni lasciavano sperare in una giornata migliore: nubi, con copertura pressoché totale del cielo. Solo nel tardo pomeriggio sono iniziate le schiarite.

 
CURIOSITA’.     Il Lago Cadagno presenta una rara particolarità: è formato da tre strati d’acqua, di composizione diversa, che non si mescolano mai. Lo strato superficiale (fino a una profondità di una dozzina di metri) è formato da acqua pura ed è ricco di pesci; lo strato più profondo, invece, è ricco di anidride solforosa rilasciata da sorgenti sotterranee, che lo rendono tossico per la flora e fauna. Fra questi due strati si interpone il terzo, di spessore variabile fra i 70 e 150 centimetri, di colore rossastro perché ricco di particolari batteri, che si  nutrono dell’anidride solforosa, impedendo che questa contamini lo strato superficiale. Questo raro fenomeno, unico fra i laghi alpini, è conosciuto come meromissi crenogenica.
 

2° Giorno:

LOCALITA' DI PARTENZA.  Capanna Cadagno (m 1987).
LOCALITA' DI ARRIVO.  Passo del Lucomagno  (m 1917).
DIFFICOLTÀE’ segnalato come percorso alpinistico (bandierine bianco/azzurro), forse lo è a inizio estate in presenza di neve residua. Qualche problema di orientamento potrebbe sorgere, in caso di scarsa visibilità, sull’altopiano Miniera. Nelle condizioni in cui lo abbiamo percorso, è un tracciato escursionistico senza particolari difficolta: classificabile come percorso per escursionisti esperti.
SALITA:     m 622
DISCESA:  m 691
QUOTA MASSIMA:  m 2553, nei pressi della Bocchetta della Miniera (m 2540).
QUOTA MINIMA:  m 1917, al Passo del Lucomagno.
SVILUPPO:  km 12,10.
TEMPO EFFETTIVO DI MARCIA:   5h 40’
NOTE SUL PERCORSO.     Percorriamo a ritroso un breve tratto della strada percorsa il giorno precedente fino a raggiungere il bivio alle spalle della Capanna, dove una palina segnaletica ci indica la giusta direzione.  Si risale il pendio che porta alla Piana Corona (m 2100 circa), quindi si prosegue attraversandolo in direzione est fino a quota 2280, dove il sentiero piega in direzione nord e con un  zig-zag, ci porta in vista della conca del Lago di Dentro. Mantenendosi in quota, si prosegue costeggiando l riva sud del lago  toccando lo Stabbio delle Pecore (m 2310). Raggiunto il termine del Lago, un cartello (indicazioni per Stabbio di Mezzo e Capanna Cadlimo) ci indica l’inizio del sentiero alpinistico (bianco/azzurro), e il sentiero prende a salire con direzione nord  fino a raggiungere, a quota 2535 circa, la conca di un più piccolo laghetto (il più grande dei Laghetti della Miniera). Evitando di scendere allo specchio d’acqua, una decina di metri sotto di noi, si prosegue e, in breve si giunge alla Bocchetta della Miniera (m 2542 – circa minuti dalla palina segnaletica). Della serie di laghetti riportati in cartografia, solo uno ha un po’ d’acqua, degli si intuisce solo la loro presenza ma sono secchi.
Si  prosegue per 15/20 minuti,  in direzione nord, attraversando un pietroso altopiano – il Piatto della Miniera -  in terreno libero: la giusta direzione è indicata da diversi emetta e da segnavia di vernice. Poco dopo un piccolo laghetto, raggiunta quota  2500 circa, il sentiero prende a scendere con decisione puntando verso Stabbio di Mezzo che sorge sul fondo della valle di Cadlimo, dove termina il sentiero alpinistico. Guadato (facilmente) il Reno di Medel, si raggiuge Stabbio di Mezzo (m 2310) e il comodo sentiero che percorre il fondovalle. E’ la nostra strada che percorreremo, per circa 2 ore e mezza, per fare ritorno al Passo del Lucomagno.   
   METEO.     Cielo sereno, temperatura mite, vento assente: una splendida giornata.      

Tourengänger: Alberto C.


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T3+ I
14 Aug 14
Passo dei Corandoni · cai56
T4+
22 Aug 18
Incursion en terres italophones · bergpfad73
T3+
T3
27 Jul 14
Pizzo Taneda · Giaco
T3

Kommentar hinzufügen»