Rothorn(3108m) Simplon Dorf


Published by Max64 , 15 September 2016, 18h02. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Valais » Oberwallis
Date of the hike:14 September 2016
Hiking grading: T4+ - High-level Alpine hike
Mountaineering grading: F
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: CH-VS 
Height gain: 1350 m 4428 ft.
Height loss: 1350 m 4428 ft.
Route:Km 10,5
Access to start point:Simplon Dorf-stradina per Bodme divieto di accesso ma si può andare(chiesto a dei local) parcheggio a quota 1800m.

JkuksSe non fossi caduto nel fiumiciattolo ad inizio percorso, tutto sarebbe andato molto meglio.
Ma il destino è un percorso già assegnato che si srotola piano piano e questa volta si è ingarbugliato. Per una volta quindi il bagno non l'ha fatto Barbara (che non c'era) ma io e di questo inconveniente non vi è (per fortuna) traccia fotografica.
Comunque, cambiato d'abito si riparte verso il Rothorn e dopo un boschetto insidioso ci si porta verso un immensa (ed a tratti instabile) pietraia. Molto bello l'ambiente, anche se la meteo continua a mostrarci la nostra cima coperta (e lo sarà per tutto il giorno).
Ben presto ci avviciniamo al ghiacciaio e dopo un tratto di "paciugo" indossiamo il necessario per affrontarlo.
Tratto breve sino al colletto, ma ripido e impegnativo. Lasciati i ramponi si riparte sulla cresta, molto aerea e divertente... non mancano punti di arrampicata da studiare. La cima ci attende e improvvisamente si apre la coltre di nubi, permettendoci di ammirare (solo per pochi istanti) il panorama circostante.
Meritata pausa panino e poi si scende. Al ritorno percorriamo tutto il ghiacciaio e superiamo una serie di crepacci sino alla pietraia. Anche quest'ultima regala qualche brivido per l'instabilità del fondo... Finalmente sul sicuro ci dirigiamo verso l'auto dove ci attende una breve pioggia. Bella escursione in ambiente alpino selvaggio rubata a previsioni incerte.
Max64 Si sa che la zona del Sempione ha una situazione metereologica particolare,ma questa estate è la seconda volta che incominciamo con cielo tutto sereno e ci ritroviamo nelle nuvole......pazienza.
Partiamo da quota 1800m,superiamo dopo poco l'alpe Bodme e risaliamo a dx una dorsale boschiva.Finito il bosco affrontiamo un lungo traverso a sx,dove superiamo due guadi.Purtroppo al secondo rio,GianLuca scivola su una pietra bagnata, sbatte violentemente con la spalla destra e si bagna tutti i vestiti.Cambiati gli indumenti e verificate le condizioni fisiche,decidiamo di proseguire.Dopo il traverso,risaliamo ripidamente a dx su terreno misto erboso fino a raggiungere un bel pianoro al confine con quello che era un tempo il limite del ghiacciaio.Continuiamo con pendenze più morbide e arriviamo al fronte dell'attuale ghiacciaio.L'ambiente è severo,grossi crepacci si aprono davanti a noi,in più nuvole basse ogni tanto ci avvolgono rendendo tutto più inquietante.Per la salita preferiamo tenerci a sx risalendo il più possibile su sfasciumi,poi ci prepariamo e affrontiamo il ghiacciaio su ghiaccio vivo fino al colletto.Una bella arrampicata sulla cresta,con alcuni passaggi impegnativi,ci porta in vetta(3 ore e 40 min.).Al ritorno abbiamo percorso tutto il ghiacciaio,nella zona crepacciata ci siamo divertiti a ricercare il percorso migliore,alle volte saltando sopra ai crepacci sotto di noi.Poi,più o meno per il percorso di andata siamo ritornati all'auto.

Hike partners: Max64, jkuks


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Geodata
 31929.gpx Rothorn

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

WT5
17 Apr 17
Rothorn (Simplon) · Zaza
T4+ F II
D
9 Apr 09
Skitour Rothorn · Stefan Ammann
WT5 AD+
WT5

Comments (18)


Post a comment

danicomo says:
Sent 15 September 2016, 18h18
Bell'atmosfera....
Peccato manchi la foto del "bagnetto" nel fiume....

jkuks says: RE:
Sent 15 September 2016, 18h47
no, credimi, meglio evitare penosi reportage...
:))

igor says:
Sent 15 September 2016, 19h09
Bravissimi bella vetta!!( ueli la vuole fare anche lui ) ciao

Max64 says: RE:
Sent 15 September 2016, 21h10
Grazie Igor
Ambiente tosto,vi auguro di trovare la cima libera da nubi e di fare belle foto panoramiche.....così mi rifaccio gli occhi anch'io.
Ciao
Max

rochi says:
Sent 15 September 2016, 20h26
Sempre bravi, nella scelta, nell'esecuzione e nelle foto (a proposito, chi faceva quelle sul giacciaio?)
Ciao!!
R.

Max64 says: RE:
Sent 15 September 2016, 21h14
Grazie Rocco
Con noi c'era anche"mano" della famiglia Adams :-)))))
Ciao
Max

Sent 15 September 2016, 21h18
Bravi, gran bell' ambiente: sicuramente non avrete visto anima viva. Ciao, ragazzi.

Max64 says: RE:
Sent 15 September 2016, 21h27
Grazie
Ambiente duro e severo,ma dal grande fascino.
A parte un branco di stambecchi in veloce fuga,nessun essere umano.
Ciao Roberto
Max

Menek says:
Sent 15 September 2016, 21h31
Quoto il Doc... :))))

Max64 says: RE:
Sent 15 September 2016, 21h37
No in quota eravamo noi :D
Ciao Dome
Max

Sent 15 September 2016, 22h44
In assenza di Barbara ... qualcuno il bagno lo doveva fare!

Bella salita, ciao!
Aldo

Max64 says: RE:
Sent 16 September 2016, 08h47
Grazie Aldo,ambiente molto selvaggio e da alta montagna.
Riguardo al "bagnetto" GLuca l'avrebbe evitato volentieri
ciao
Max

ciolly says:
Sent 15 September 2016, 23h05
Bravi... ci sono già stato un paio di volte al Rothorn, ma senza neve non l'avevo ancora visto...
peccato solo per il meteo che vi ha concesso poco...
Ciao
Adri

Max64 says: RE:
Sent 16 September 2016, 08h49
Peccato per la visibilità quasi nulla,ma ci siamo divertiti ugualmente.
Ciao Adri
Max

Poncione says:
Sent 18 September 2016, 13h12
Bella e avventurosa salita... alla faccia dei crepacci.
Bravissimi come sempre.
Ciao

Max64 says: RE:
Sent 18 September 2016, 21h30
Il ghiacciaio regala sempre grandi emozioni
ciao Emi
Max

Andrea! Pro says:
Sent 19 September 2016, 23h43
Bello .... ma ancora meglio in versione scialpinistica.

A.

Max64 says: RE:
Sent 20 September 2016, 19h30
Immagino.
Per noi ciaspolatori certe cime in invernale diventano
lunghissime da raggiungere,sopratutto il ritorno è massacrante.
cia Andrea
Max


Post a comment»