Schwandli 1380m - Arnisee 1368m


Publiziert von Floriano , 4. Februar 2009 um 14:46. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Uri
Tour Datum: 1 Februar 2009
Schneeshuhtouren Schwierigkeit: WT3 - Anspruchsvolle Schneeschuhwanderung
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-UR 
Aufstieg: 730 m
Strecke:Intschi 650m - Breitensteg - Berg 1061m - Schwandli 1380m - Arnisee 1368m -
Zufahrt zum Ausgangspunkt:A2 uscita Amsteg
Strada Cantonale verso Gurtnellen
Parcheggiare a Intschi vicino alla funivia

Bella racchettata in Canton Uri, visto che in Svizzera Italiana nevicava: siamo andati ad Arnisee, poco dopo il Gottardo, uscita Amsteg.
Da qui si torna indietro qualche chilometro fino ad Intschi 650m, dove si parcheggia vicino alla stazione di partenza della funivia: tutti la prendono per andare direttamente al lago, noi invece abbiamo fatto il giro alternativo salendo su a piedi, e non per la strada più corta perchè senza mappe della zona  e quindi a orientamento (cartelli e segnavia niente fino ad un certopunto!) abbiamo sbagliato. Non ce ne siamo pentiti perchè così abbiamo scoperto degli angolini nel bosco incantevoli: cascate,ponticelli, cappellette votive e davanti a noi solo le tracce fresche degli animali!
Prima tappa a Breitensteg 1850m circa, da dove visto che il sentiero davanti a noi scendeva, siamo tornati indietro e ne abbiamo preso un'altro segnato da una freccia rossa sbiadita su un albero; dopo un'oretta circa siamo arrivati a Berg 1061m, paesino di seconde case immerso in un vallone percorso da numerose tracce di scialpinisti
Attraversato un ponticello carico di neve continuiamo a salire quasi costeggiando un torrente e all'improvviso ci troviamo fuori dal bosco: siamo arrivati a Schwandli 1380m.
Davanti a noi maestosa la piramide del Bristen 3073m e la Maderanerthal, sulla sinistra il Chli Windgällen 2986m. e a destra il Taghorn/ Fellihorn 2090m. Con questo spettacolo cerchiamo un posto riparato dal vento e ci fermiamo a mangiare: quasi tre ore di cammino senza sosta ci ha fatto proprio venire fame!
Recuperate le energie ripartiamo in direzione del lago che raggiungiamo in pochi minuti: una terrazza circondata dalle cime innevate a 1368m e il lago Arni quasi ghiacciato completamente; un posto ovattato e magico d'inverno, ma che immagino pieno di gente d'estate, già oggi abbiamo incontrato solo qui una ventina di persone.
Costeggiamo il lago e per il ritorno scegliamo unaltro sentiero (questa volta segnato!): entra di nuovo nel bosco e costeggia per un tratto la condotta forzata dell'acqua fino a Ober Axeli, facciamo una piccola deviazione verso Unter Axeli 1097m, dove troviamo una simpatica composizione con una stufa d'epoca, poi giù fino a Bodmen 808m dove troviamo la strada asfaltata che ci riporta  a Intschi;  ottimo sentiero per scendere ma siamo contenti che a salire abbiamo sbagliato: escluso Unter Axeli non offriva spunti e in alcuni tratti era anche ripido.
Abbiamo scoperto una zona interessante che quasi sicuramente torneremo a visitare d'estate: la Leutschachtal sopra Arnisee e il Bristen da scalare sono dei buoni motivi!!

Tourengänger: Floriano, Ewuska

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»