Vacanza al Devero-Bocchetta d'Arbola 2 day


Publiziert von Max64 , 22. Juli 2016 um 09:31. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum:19 Juli 2016
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-VS   I 
Zeitbedarf: 6:00
Aufstieg: 1100 m
Abstieg: 1100 m
Strecke:Km 16

Barbie Eccoci al mio pezzo forte escursionistico della vacanza: l' Albrunpass. Affrontarlo da Crampiolo freschi e riposati, dopo un'abbondante colazione con toma d'alpeggio e pane nero, è già partire con il piede giusto (ottimo soggiorno alla "Baita" di Crampiolo, un'unica stella ma luminosa!). Arrivati a Codelago la meta non è ancora visibile, spero non si tratti di una bocchetta stile "passo di Crampiolo"..Nel frattempo, la prima tappa da raggiungere è il fondo del lago e di lì risalire il sentiero che costeggia il torrente fino al superiore lago di  Pianboglio. A quel punto la meraviglia dello sguardo si alterna in avanti e all'indietro, senza scampo. Davanti a noi si intravede la prima parte del sentiero che conduce al passo e che so mi condurrà ad un punto panoramico ammirato diverse volte sulle brochure illustrative dell'Alpe Devero. Il mio sguardo sarà costantemente impegnato ad individuare quel preciso punto, in un crescendo di vista mozzafiato sugli ambienti attraversati. E' l'apoteosi paesaggistica del Devero, la perfezione di elementi d'acqua e di terra concatenati fra loro. Un fiore individuato sulla roccia completa la mia inquadratura perfetta. E' un piacere incontrare tante persone sul sentiero ed immaginare che condividano la medesima meraviglia, ma c'è anche una punta di rammarico nel constatare che la maggior parte sono di nazionalità straniera. Spesso per gli italiani la vera montagna è solo Trentino, eppure io continuo a preferire questi luoghi, a noi più facilmente accessibili e spesso con un sapore di natura incontaminata e selvaggia che maggiormente sazia ed appaga lo spirito. Direi che le limitazioni a livello strutturale e di accesso a certe località possono costituire in questo caso un valore aggiunto, più in tema con la vera natura della montagna come ambiente duro e ostico, in cui ha davvero senso riappropriarsi dell'essenziale, ciò che può bastare. E allora la natura ti può anche offrire occasioni da vera "spa" a portata di mano, io sono sempre pronta a coglierle.. o diventare galleria d'arte nei panorami offerti e negli scorci da saper catturare, o ancora vivaio erboristico e floreale.. e osservatorio zoologico ... e ancora prezioso serbatoio di minerali a cielo aperto..e fonte di informazioni urbanistiche, architettoniche e antropiche....La montagna come cultura a tuttotondo, oltre gli impianti di risalita...la cultura della fatica, del cammino... della lentezza che sola può rendere attento lo sguardo e godere anche degli incontri più semplici. E in mezzo a questi pensieri ecco che appare la meta finale, individuata appena sopra un nevaio, su sentiero ben segnato e accessibile fra rivoli d'acqua di scioglimento. Al passo una linea ideale tracciata da cippi segna il confine svizzero sulle montagne intorno. Lo sguardo si apre su altri panorami, sotto di noi la Binntalhutte. Per me (ma solo per me!) è tempo di riposare, prima di proseguire con il percorso ad anello che ci porterà all'ingresso del Grande Est del Devero, per poi avventurarci nel Canaleccio. Qui, forse proprio oggi, le mucche al pascolo  produrranno il latte per il primo Bettelmatt, coinquiline forzate delle marmotte, alle quali, per una volta all'anno, rubano la scena di protagoniste incontrastate del luogo. 

Max64 Dopo una sosta in bocchetta,seguendo dei segnavia gialli,sono arrivato in un punto panoramico quotato 2510m di fronte al Monte Figascian.Mi è balenata l'idea di andarci in vetta,ma oggi ho preferito rimanere con Barbara.Mi rifarò domani.......To Be Continued!


Tourengänger: Max64, Barbie


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T2
T2
T2
T3
20 Aug 15
Alpe Devero (Albrunpass) · Giaco
T2
25 Aug 10
Bocchetta d'Arbola (2409 m) · peter86

Kommentare (11)


Kommentar hinzufügen

tignoelino hat gesagt:
Gesendet am 22. Juli 2016 um 10:06
Gran belle foto. Ciao a Voi.
roby

Max64 hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. Juli 2016 um 13:55
Grazie Roby
Devero THE BEST!
ciao
Max

jkuks hat gesagt:
Gesendet am 22. Juli 2016 um 13:32
che dire? Semplicemente stupendo!
ciao

Max64 hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. Juli 2016 um 13:57
Grande ambiente,grandi panorami,grande giornata.
ciao GLuca
Max

veget hat gesagt:
Gesendet am 22. Juli 2016 um 14:14
Grandi voi per scelta della località.... La straodinaria meteo di questi giorni, è diventata la cornice dei quadri che avete dipinto (racconti e foto)....Che bel regalo vi siete fatti!!!
Ciao
Eugenio

Barbie hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. Juli 2016 um 20:53
Qualche giorno al Devero dovrebbe essere messo in programma ogni estate !
Un saluto a te e a Giancarla !
Barbara

veget hat gesagt:
Gesendet am 22. Juli 2016 um 21:00
Grazie Barbara ...
Saluti cari anche a Max
Ciao
Giancarla e Eugenio

Amedeo hat gesagt:
Gesendet am 25. Juli 2016 um 09:28
Belle foto e bei posti!
Ciao
Amedeo

Max64 hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. Juli 2016 um 10:54
Il Devero is The Best!
ciao
Max

mauri87s hat gesagt:
Gesendet am 30. Juli 2016 um 13:54
Fantastiche foto e fantastici posti ;)

Max64 hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juli 2016 um 17:40
Grazie Maurizio
Il Devero è sempre speciale
Ciao
Max


Kommentar hinzufügen»