Fuorcla Surlej mt 2755 anello da Sils Maria


Publiziert von turistalpi Pro , 12. Juli 2016 um 11:57.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Oberengadin
Tour Datum: 9 Juli 2016
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR   Bernina-Gruppe   Corvatsch-Sella-Gruppe 
Zeitbedarf: 9:15
Aufstieg: 1250 m
Abstieg: 1250 m
Strecke:come waypoints

Meteo buona e meta meglio: alla Fuorcla Surlej compiendo un anello da Sils come da waypoints. Al Maloja però il cielo è molto nuvoloso ma al parcheggio della funivia di Sils si apre ben sereno. Lasciata l'auto salgo per la solita stradina all'alpe Prasura e poi non come l'altra volta sulla pista ma seguendo un bel sentiero nel fresco bosco e poi all'aperto pervengo alla stazione di monte quota 2314. Avendo visto poco dopo la partenza un cartello che indicava 3 ore alla fuorcla Surlej pensavo che partendo da più in alto i tempi fossero minori ed invece no sono superiori: infatti alla quota 2314 il cartello indica 3 ore e mezza. Come mai? Poi l'ho capito. Seguendo i sentieri il percorso sale, poi scende, poi sale, poi scende ed infine sale alla stazione di Murtel, per poi ridiscendere sulla stradina che arriva alla Fuorcla. Però trattasi di un percorso altamente panoramico e piacevole passando anche da 3 laghetti del famoso giro "Ils Lejns".....ma ovviamente lungo. Alla Fuorcla mi sdraio su uno dei bei sassoni appena sopra il laghetto e mangiando mi godo e fotografo....il Paradiso. Anche se in cielo il sole si alterna a nuvoloni, questi sono innocui ed alti permettendo di vedere tutte le cime del Bernina....In discesa seguo il sentiero segnalato per il lej  dals Chods od Hanensee che effettua un lungo traverso sino al P.2646 Giand'Alva e poi scende al Crap Alv e poi per pietraia al magnifico balcone sottostante fino al laghetto di Hanensee. La discesa lungo la pietraia è panoramicissima sulla sottostante Engadina ed i monti circostanti mentre al termine inizia una zona vegetativa veramente fantastica, deliziosa dove  ad ogni passo si dovrebbe fermarsi a vedere ed a fotografare. Il laghetto Hanensee è poi un gioiello: magnifico ed infatti sosto volentieri su una panchina poco prima dell'omonimo ristorante....Non c'è nessuno, che sosta meditativa e rigenerante! Dopo circa 30  minuti arriva la signora del ristorante con la figlioletta di 5 anni e parliamo della zona...Alla mia ripartenza la figlioletta prende i miei bastoncini e dice che sono suoi. Ed io come faccio a scendere? Pronta risposta: voli....e magari potessi....è un po' il sogno proibito di tutti gli amanti delle montagne e della natura! Scendo verso Surlej seguendo il bel sentiero che ricordo fatto anche una volta con Pinuccia e nel bosco incontro una coppia di americani che avevo già visto salendo alla Fuorcla. Per fortuna la ragazza parla perfettamente italiano (madre di Lugano) ed allora facciamo il percorso insieme. Loro sono di New York e sono incantati dalle montagne engadinesi....mi dicono che a New York non ci sono monti....e vedo che il loro equipaggiamento è un po' come dire...cittadino. Loro sono in vacanza a Surlej e così parlando con la ragazza e con traduzione simultanea in inglese al compagno arriviamo senza accorgerci a Surlej. Qui ci salutiamo ed io cerco di accorciare il cammino per Sils senza scendere subito al lago...Sono un poco indeciso e chiedo informazioni ad una ragazza (parla italiano) che gentilissimamente mi ragguaglia offrendosi anche di accompagnarmi sino a dopo la cascata....Io la ringrazio ma le informazioni sono chiarissime e mi ricordano che già anni fa sono passato di lì e quindi solo scendo alla cascata e poi seguo la stradina del lago sino alla stazione della funivia di Sils. Bellissimo giro nella fantastica Engadina che almeno una  volta l'anno mi piace fare. Quest'anno però non ho ancora visto animali.....mi rifarò spero durante il prossimo soggiorno a Zernez....

Tourengänger: turistalpi


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»