18-20 agosto 2012 Ai piedi del Cervino


Published by ser59 , 1 July 2016, 20h59.

Region: World » Italy » Val d'Aosta
Date of the hike:18 August 2012
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Mountaineering grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 3 days

18 agosto Sono con Ivan e moglie per un altra tre giorni di montagna.
Partenza da Cervinia ma subito ci dividiamo Ivan con le signore partendo dalla centrale di Perreres segue il più agevole sentiero 35 che attraverso la finestra di Cignale porta al rifugio Perucca io partendo dal laghetto per la pesca sportiva seguedo il sentiero 9 che per circa 300 m di disl diventa una ferrata arrivo al Col di Volfrede dove lasciato lo zaino in breve vado in vetta al M. Rous magnifico balcone sulla valle e sul Cervino.Ritornato al passo discesa poco agevole nella pietraia piuttosto mobile sino al gran lago e da li al rifugio dove ricompattiamo il gruppo.
Dopo aver mangiato io e Ivan facciamo una puntatina al vicino Col Vacumera e una vicina punta poco sopra per dare uno sguardo alle montagne verso ovest.
Ferrata bella e non difficile certo che con lo zaino per tre giorni non è una passeggiata.
Giornata e luoghi stupendi
19 agosto Altra bellissima giornata con sole martellante.
Vista la lunghezza della tappa le signore sono preoccupate cechiamo di partire presto per fare il primo pezzo sino alla finestra di Cignale al fresco. Qui mia solita scappatina per toccare il M. Pancherot bella montagna propio a picco sopra Valtournansce.
Ricongiuntomi col gruppo proseguiamo sul sentiero 35 che dopo essere sceso sino a 2180 m con vari su e giù passando sotto la Gran Musailles ci porta ai piedi del Cervino al Rif. Oriondè
Le donne ma anche io e Ivan siamo arrivati al rifugio piuttosto piatti, ciò ci ha fatto aprezzare il nuovo rifugio-albergo con camerette da 2 posti con letti a castello, bagno e docccia.
Certo che ad essere qui un pensiero al Cervino viene spontaneo
20 agosto Io e Ivan come risveglio mattutino percorriamo il primo tratto di sentieroche porta verso il rif. Carrel, arrivati alla croce di Carrel proseguiamo sino al primo canale per poi ritornare al rifugio.
Ora con gli zaini tranquilla discesa verso la macchina passando da Plan Maison, 2 bei laghetti dove ci fermiamo a mangiare.
Proseguiamo ora per il bel L. Goillet che costeggiamo per poi scendere al Cielo alto dove le mogli ci aspettano mentre noi andiamo a recuperare la macchina.
Arriviamo giusto alla macchina mentre inizia un temporalino ma ormai non ci importa è stata una tre giorni super da incorniciare

Hike partners: ser59


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»