Pizzo Lucendro (2963 m) - Skitour


Publiziert von siso Pro , 22. Mai 2016 um 13:35.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:21 Mai 2016
Ski Schwierigkeit: ZS-
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   CH-UR   Gruppo Pizzo Lucendro   Gruppo Pizzo Centrale 
Zeitbedarf: 5:15
Aufstieg: 1203 m
Strecke:Parcheggio presso il Lago di San Carlo (2106 m) – Laghi della Valletta (2386 m) – Passo della Valletta (2643 m) – Laghetto a N del Passo di Lucendro (2485 m) – Pizzo Lucendro (2962 m) – Passo di Lucendro (2532 m) – Laghi della Valletta – Lago di San Carlo (2106 m).
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada A2, uscita Airolo – Passo del San Gottardo.
Unterkunftmöglichkeiten:Albergo San Gottardo Ospizio
Kartennummer:C.N.S. No. 1251 – Val Bedretto - 1:25000; C.N.S. No. 265 S – Nufenenpass - 1:50000

Giornata ideale per la classicissima dello scialpinismo ticinese. Dopo meno di 20 ore dall’apertura della strada del Passo del San Gottardo (venerdì 20 maggio 2016, alle 11.00) gli amanti delle pelli di foca si sono ammassati presso il Lago di San Carlo, per non perdere l’appuntamento con questa bellissima gita del mese di maggio.

 

Inizio dell’escursione: ore 5:45

Fine dell’escursione: ore 11:05

Pressione atmosferica, ore 9.00: 1020 hPa

Temperatura alla partenza: 3°C

Isoterma di 0°C, ore 9.00: 3400 m

Temperatura al rientro: 12,5°C

Sorgere del sole al Pizzo Lucendro: 5:45

Tramonto del sole al Pizzo Lucendro: 21:00

 

Oggi la sveglia suona alle 3.00. Percorrendo la strada del Passo posso ammirare un tramonto di luna piena dietro il Nufenenstock innevato: visione incantevole! Alle 5:45 parto dal Lago di San Carlo (2106 m) ancora completamente gelato. I più mattinieri sono già in fila indiana sui fianchi della Valletta di San Gottardo. La parlata più diffusa è lo svizzero tedesco. Come spesso capita veniamo superati dal solito atleta da gare che umilia tutti con il suo incedere leggero, elegante e soprattutto veloce. Non si accontenta del percorso più diretto al Pizzo Lucendro: il nostro skialper inanella altre cime minori, senza perdere la supremazia indiscussa della salita.

In tre quarti d’ora raggiungo senza problemi i laghetti della Valletta. La salita successiva al Passo della Valletta (2643 m) richiede per contro uno sforzo maggiore a causa della neve compatta e liscia che determina una traccia poco profonda. La novità di questa salita è dovuta al fatto che si spella poco oltre la sella, sotto il cornicione di neve. Dopo la breve discesa fino al laghetto gelato (2485 m) a nord del Passo di Lucendro, applico di nuovo le pelli per affrontare la dura salita successiva, sotto un sole sempre più limpido e con il vento in attenuazione.   

Spingo con calma gli sci, senza movimenti bruschi, per evitare stiramenti muscolari in caso di scivolata. Il dislivello rimanente, pur non essendo elevatissimo, per via della conformazione del terreno richiede uno sforzo intenso, indipendentemente dalle condizioni fisiche.

Inevitabilmente il deposito sci è affollatissimo. A differenza degli ultimi anni, la traccia per raggiungere la vetta non si sviluppa lungo la cresta, bensì poco sopra gli affioramenti di roccia, sul versante est. Un passaggio particolarmente esposto richiederebbe la piccozza, che non tutti hanno portato, compreso il sottoscritto. Una mezzoretta più tardi, uno snowboarder è scivolato per una cinquatina di metri su queste rocce provocandosi delle ferite serie. L’intervento della Rega, giunta sul posto alle 10:00, è durato ben 40 minuti.  

La salita al Pizzo Lucendro è durata circa cinque minuti in più rispetto all’anno scorso.
 

                                            Pizzo Lucendro (2963 m)

Oggi le condizioni della neve mi hanno permesso la migliore discesa da sempre da quando frequento questa cima con gli sci.

Anche la salita dal Passo di Lucendro al Passo della Valletta Sud presenta oggi un passaggino esposto, che richiederebbe l’aiuto della piccozza. Morale della favola: mai più al Pizzo Lucendro senza la piccozza!

Per l’ennesima volta rinuncio alla traversata fino alla Fibbia, preferendo la bellissima discesa su neve compatta portante, che mi ripaga alla grande per la fatica profusa.

Le ultime centinaia di metri di discesa, con una temperatura superiore ai 10°C, si svolgono comprensibilmente su neve simile a marmellata…

 

Anche quest’anno la salita al Pizzo Lucendro all’indomani dall’apertura del Passo ha attirato centinaia di sciatori e ciaspolatori. Sembrava una sorta di pellegrinaggio sportivo improntato alla cordialità, al reciproco aiuto e allo scambio di opinioni su materiale tecnico e itinerari idonei per la pratica del nostro sport preferito.  

 

Tempo di salita: 3 h 25 min

Tempo totale: 5 h 20 min

Tempi parziali (soste comprese)

Lago di San Carlo – Laghetti della Valletta: 45 min

Laghetti della Valletta – Passo della Valletta: 45 min

Passo della Valletta – Pizzo Lucendro: 1 h 55 min

Dislivello in salita: 1203 m

Sviluppo complessivo: 10,8 km

Difficoltà: AD-

SLF: 1 (debole)

Coordinate Pizzo Lucendro: 682.910 / 154.750

Libro di vetta: sì

Copertura della rete cellulare: da sufficiente a buona.


Tourengänger: siso


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

WS+
S
8 Jun 13
Piz Lucendro 2962 · Lion
ZS-
28 Mai 15
Pizzo Lucendro · D!nu
ZS-
ZS-
14 Jun 14
Pizzo Lucendro + Fibbia · saldeg

Kommentare (4)


Kommentar hinzufügen

Daniele66 hat gesagt:
Gesendet am 22. Mai 2016 um 15:16
Bella Siso sempre presente a questi appuntamenti....Daniele66

siso Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. Mai 2016 um 15:57
Grazie Daniele,
non si può mancare a questo appuntamento!
Buona settimana!
siso

Pere Pro hat gesagt:
Gesendet am 22. Mai 2016 um 17:40
Ciao siso,

Solitude per me : Posmeda - Giübin 21-05


siso Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. Mai 2016 um 18:19
Ciao Pedro,
a volte è piacevole anche la solitudine!
Bella zona quella del Posmeda - Giübin, la frequento tutti gli anni.
Buona continuazione, avanti!
siso


Kommentar hinzufügen»