Cima di Fojorina (m.1810) e altre "cosucce".


Publiziert von Poncione , 18. April 2016 um 22:46.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Sottoceneri
Tour Datum:16 April 2016
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   I   Gruppo San Lucio-Monte Boglia 
Zeitbedarf: 6:00
Aufstieg: 1300 m
Abstieg: 1300 m
Unterkunftmöglichkeiten:Capanna Pairolo

"Orfano" della compagnia di froloccone e con un meteo tutto da interpretare, non volendo ripercorrere sentieri di casa o in provincia studio tre possibili mete tra Sottoceneri, Verbano e Ceresio in cui potermi muovere coi mezzi e rientrare in ora degna. Benchè realisticamente la meta sul Ceresio sia la più "comoda" (per usare un eufemismo visto che dovrò comunque utilizzare tre mezzi sia all'andata che al ritorno), è quella del Sottoceneri ad attrarmi maggiormente, nonostante si tratti di un versante nord anche relativamente selvaggio... Non resta che guardarsi in giro non appena messo il muso fuori, e il responso è chiaro da subito: ovest nero, est grigio... Ceresio sia.
Pullman da Ghirla a Ponte Tresa, trenino da Ponte Tresa a Lugano, infine bus fino a Sonvico, Val Colla.
 Non ero mai salito da qui al gruppo Pairolo, ma francamente mi sento di dire che è un accesso inaspettatamente splendido con una mulattiera e a tratti sentiero di quelli che rendono e in poco più di un'ora mi catapultano alla Capanna (ancora chiusa): ma la bellezza sta nel fatto che si tratta di un autentico Belvedere sull'intero gruppo dei Denti della Vecchia, ove magnetico come non mai spicca il Sasso Grande. Osservarlo da qui significa "attrazione fatale"... ma resisto perchè oggi ho in mente altre cosucce solitamente relegate in secondo piano, e la "vera" meta è lontana e tutta da guadagnare.
 Proseguo dunque verso la cresta Oress-Fojorina, fatta più volte in discesa ma mai in salita, che dopo un bello strappo in faggeta mi porta sulla dorsale di confine, ove mi si mostrano due bei rami del Ceresio, tra cui quello "di casa" come le ombre amiche tra le nubi mi confermano... Ora, quale sarà la Cima Oress, che in realtà è formata da più anonimi cocuzzoli erbosi e rocciosi invasi dagli onnipresenti mughi? Nel dubbio passo su tutte e non se ne parli più. Giunti alla forcella (cartelli) dopo un mezzo ravano per evitare un traversino nevoso poco simpatico, salgo comodamente, con un ultimo nevaietto marciotto sulla Fojorina. Intanto in alto si è tutto coperto, e non vale dunque la pena salire anche sul bel Torrione: mi fermo a pranzare con un termometro decisamente bassino, quindi scendo sul versante opposto facendo attenzione per la neve marcia giungendo al Passo di Fojorina.
  Ora scatta la "variazione sul tema", ma ho la sensazione che sarà complesso giungere dove vorrei col poco tempo a disposizione e non volendo far notte: vale comunque la pena provarci andando a curiosare dalla Cima m.1717... anche qui stesso rebus dell'Oress, e nel dubbio stesso sistema. ;) Mi porto sulla punta più meridionale, osservando ciò che mi aspetta: non è lontanissimo, ma il percorso un po' tortuoso, il saliscendi e l'incognita della discesa sul versante italiano (Valsolda) mi convincono a desistere, almeno per oggi. ;) Salgo dunque sulle rimanenti punte, litigando un po' coi mughi per ritornare al Passo, da cui per neve marcia alla Bocchetta di San Bernardo e, con ultimo slancio, sulla vicina Colma.
 Non resta che fare dietrofront traversando per il bel sentierone e la faggeta verso la Capanna, dove mi riposo un secondo, prima di riprendere sentiero e mulattiera per Sonvico, rigustandomi la vista sul Sasso Grande.
Giornata davvero gustosa, che il cielo grigio ha tutt'altro che guastato, regalando anzi grandi sapori e atmosfere. Anche se la meta cercata non è andata in porto, valeva comunque la pena passare una giornata come questa.
Avanti così.

Tourengänger: Poncione


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (19)


Kommentar hinzufügen

GAQA hat gesagt:
Gesendet am 19. April 2016 um 06:27
Fantasioso ed elaborato giro,che rispecchia il tuo perfetto stile e filosofia di vivere la montagna:)
Ciao Emi....
Alessandro

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 19. April 2016 um 21:10
Ciao Ale... grazie per le tue belle parole, di cui ti ringrazio.
A presto

blepori Pro hat gesagt:
Gesendet am 19. April 2016 um 07:46
Bello! E anche tutto sommato fortunato con la meteo. Ci sono diverse discese sul versante italiano, una dalla sella prima della Foiorina dove si scende all'Alpe di Dasio, altrimenti fra il torrione e la Cima 1717 si scende a Dasio direttamente (è la più veloce) oppure anche verso est all'Alpe Boglia. Sar per la prossima volta. Benedetto

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 19. April 2016 um 21:16
Ciao Benedetto, sì il meteo è stato favorevole (due goccine giusto vicino a Sonvico sia all'andata che al ritorno), con un clima ottimo, a parte una notevole umidità nella parte bassa. La discesa in Valsolda l'avrei presa in considerazione solo nel caso di raggiungimento della meta prevista: non essendo stato così ho preferito tornare da dove ero salito. :)
Ciao

Amadeus hat gesagt:
Gesendet am 19. April 2016 um 09:22
Se per "cosucce" intendi il numero dei Waypoints, bè complimenti Poncio : record Hikriano, 21 e qualcuno ti sarà sfuggito :):):)

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 19. April 2016 um 21:18
Eh, eh.
No, non mi riferivo ai WP, ma a quanto fa da contorno alle elevazioni principali, solitamente snobbate dai più.
Comunque grazie Alex, a presto. :)

Menek hat gesagt:
Gesendet am 19. April 2016 um 09:24
Ti sei cavato fuori un bel giro nonostante la meteo... bravo a scoprire cose nuove. Bella Emi...

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 19. April 2016 um 21:19
Grazie Dome,
di "nuovo" dubito d'aver "scoperto" qualcosa, ma il giro è stato comunque davvero bello.
Ciao

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 19. April 2016 um 11:54
Intanto complimenti per i 3+3 mezzi pubblici utilizzati....
Citi spesso i mughi e, in effetti, l'abbinata mughi e calcare è spesso il bello di quei posti....
A presto, spero...
D

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 19. April 2016 um 21:22
Grazie Dani, effettivamente se faccio la percentuale delle ore passate tra la camminata e i mezzi, direi che siamo intorno a un rapporto di 65% e 35%. ;)
Ciao

GIBI hat gesagt:
Gesendet am 19. April 2016 um 17:12
Bravo bel giro, anche a me in quella zona piace salire soprattutto da Sonvico passando dalla Madonna d'Arla e spuntando all'Alpe e Passo Pairolo proprio sopra la Capanna !

Certo che il solo raggiungere la Val Colla con i mezzi pubblici è già di per se una bella impresa ... complimenti !

ciao Giorgio

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 19. April 2016 um 21:25
Grazie Giorgio, conosco il sentiero di cui parli, ma credo che quest'altro sia ancora più vario e attraente, anche per i motivi sopra descritti... ergo, provalo: ti piacerà senz'altro. :)
Ciao

GIBI hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. April 2016 um 08:11
conosco ... conosco ... a Cioascio quando è il periodo c'è uno stupendo prato di mazze di tamburo, in effetti il sentiero che dicevo io è sicuramente più da fare quando c'è tanta neve con le ciaspole !

igor hat gesagt:
Gesendet am 19. April 2016 um 18:37
Bel giro e gesti te che cammini ! Io mi sto rompendo le palle oggi con questa giornata la ferrata ci stava tutta ! Bravo e beato te ciao Igor

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 19. April 2016 um 21:27
Quando son sceso a Lugano avrei voluto chiamarti, che magari ci si vedeva un attimo, ma ero un po' tirato coi tempi e non volevo tardare troppo... Coraggio che passerà, pazienta un po'.
Ciao

gbal hat gesagt:
Gesendet am 21. April 2016 um 18:29
....e nel dubbio...le hai fatte tutte, macinatore di cime, cimette e contorno.
Bravo Emi anche per aver interpretato, come spesso fai, lo spirito più Km 0 di Hikr
hikr

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 21. April 2016 um 19:26
Ci fosse ancora il trenino della Valganna sarebbe ancor tutto più facile...

http://www.valganna.info/phpBB3/viewtopic.php?f=14&t=1001
http://www.valganna.info/phpBB3/viewtopic.php?f=14&t=2374
http://www.valganna.info/phpBB3/viewtopic.php?f=14&t=3515

Grazie Giulio. Ciao

veget hat gesagt:
Gesendet am 25. April 2016 um 21:04
Ciao Emi
è difficile da parte mia aggiugere ai vari commenti altri elogi......La fantasia che applichi nel scegliere alcuni itinerari sconosciuti ai più, dimostrano ancora una volta la Tua grande passione per le montagne....(vedi la scelta di utilizzare tre mezzi pubblici) .
Anche per questo, Complimenti!!
buona continuazione
Eugenio

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. April 2016 um 13:15
Grazie Eugenio delle buonissime parole. Davvero troppo buono.
Credo che, a volte, usare i mezzi pubblici paradossalmente possa renderti più "libero" di cambiare itinerari, permettendoti magari di salire da una parte e scendere dall'altra senza dover per forza fare anelli (obbligati se si usa l'auto)... il rovescio della medaglia consiste che non è facile incastrare perfettamente i tempi, e può bastare un nulla a rovinare anche i piani meglio predisposti.
Ma direi che "basta provare", per accorgersi che la cosa può funzionare.
Ciao


Kommentar hinzufügen»