Bielenlucke


Publiziert von Poge Pro , 14. März 2016 um 19:37.

Region: Welt » Schweiz » Uri
Tour Datum:13 März 2016
Ski Schwierigkeit: WS+
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-UR 
Aufstieg: 1750 m
Strecke:19,5 km a/r
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Realp, dopo il traforo del Gottardo alla prima uscita raggiungere Andermatt e poi Realp. Tutti i parcheggi sono a pagamento (5 franchi).

Eccoci nuovamente a Realp, fortemente intenzionati a fare qualcosa di nuovo: puntiamo alla Bielenlucke, una bocchetta posta tra il Gross Bielenhorn e il Galenstock.

Il termometro della macchina segna -8 gradi ma purtroppo sarà un'effimera illusione, già poco dopo la partenza, appena sbucati al sole, iniziamo la sudata.

Metà del percorso è in comune con la salita al Chili Bielenhorn e lo Shafberg quindi è molto probabile trovare una discreta quantità di gente. Dapprima si punta all'Hotel Galenstock, già visibile dal basso sopra un dosso, tagliando i vari tornanti della strada per il Furkapass, poi si prosegue seguendo i paletti per l'accesso all'Albert Heim Hutte che si lascia in alto a destra. Un tratto pianeggiante porta alla base dei pendii del Tiefengletscher che si risalgono fino alla bocchetta.

Iniziamo a risalire questi pendii su buona traccia ma il sole in questa conca è davvero forte e il respiro ne risente. Penso di essere io particolarmente affaticato ma poi, guardando anche le altre persone in giro e i miei compagni di gita, capisco che il caldo anomalo ci sta stroncando tutti. Solo negli ultimi 100 metri un venticello mi fa recuperare qualche energia.

L'ambiente è fantastico, pinnacoli, seracchi, creste, canali attirano la nostra attenzione continuamente, poi una guglia posta sulla bocchetta rende l'arrivo ancora più estetico.

Nella prima parte di discesa, invece di riportarci al centro del ghiacciaio, scendiamo per i pendii sotto la bocchetta con ottima neve e pendenza. Incrociata nuovamente la traccia di salita bisogna andare a cercare le zone con neve migliore fino a ritornare alla base del ghiacciaio. Qui, invece di ritornare dall'itinerario di salita, conviene risalire brevemente ad un colletto e sfruttare i bei pendii che scendono fino alla strada del Furka e quindi a Realp, tagliando a piacere gli ultimi tornanti dopo l'Hotel Galenstock.

Tourengänger: Poge


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (8)


Kommentar hinzufügen

tignoelino hat gesagt:
Gesendet am 14. März 2016 um 21:21
Più trafficato del Cazzola!!!

Poge Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 14. März 2016 um 21:32
Quando arrivi a Realp c'è sempre un sacco di gente, però ci sono anche tanti itinerari .... e poi c'è il sole!!!
A.

Daniele66 hat gesagt:
Gesendet am 14. März 2016 um 22:22
Bella zona che permette di fare scialpinismo fino a primavera inoltrata,la vostra uscita e' di prim'ordine Complimenti.....Daniele66

Poge Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 15. März 2016 um 08:23
Grazie.
La zona offre tante possibilità, poi quando apre la strada del Furka si puo sciare anche a giugno .... neve permettendo.

L'itinerario è lunghetto ma non presenta difficoltà tecniche.
A.

saldeg hat gesagt:
Gesendet am 15. März 2016 um 07:18
cotti a puntino anche voi dal sole vedo :)
bellissimi posti

Poge Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 15. März 2016 um 12:56
E già ... belli brasati ....

La zona dopo il Gottardo è una mecca per lo scialpinismo.
A.

Daniele hat gesagt:
Gesendet am 15. März 2016 um 07:55
Bello...
ma neanche una piccola cimetta?

Poge Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 15. März 2016 um 12:57
Oggi ha vinto la voglia di fare qualcosa di nuovo.

Avrei voluto ripellare almeno alla cimetta sopra il rifugio ma abbiamo deciso di scendere per un altro vallone.
A.


Kommentar hinzufügen»