Jothuneimen - giorno 5


Publiziert von dodiesis , 4. Oktober 2015 um 00:08.

Region: Welt » Norwegen
Tour Datum:23 August 2015
Wandern Schwierigkeit: T3+ - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: N 
Zeitbedarf: 7:00
Aufstieg: 870 m
Abstieg: 760 m

Alle otto del mattino siamo già al molo di Gjendesheim. La tappa di oggi è lunga, la più lunga e vorremmo evitare di dormire a Spiterstulen, freddo, la doccia appena tiepida, portare tutto il materiale al di la del fiume. Vorremmo invece arrivarci verso le 18, le 19 al massimo, saltare in macchina e scendere a Lom, a quote con temperature meno glaciali, in un bel campeggio, con la doccia bollente e tutto il resto, insomma tornare nel mondo, per quanto norvegese. Vedremo.

Intanto ci godiamo il primo sole nell'attesa che i battelli che fanno la spola sul lago Gjende scaldino i motori. La traversata sul lago dura circa quaranta minuti e a Gjendebu iniziamo una lunga cavalcata che ci porterà fino a Spiterstulen.

Ci infiliamo in un bosco di betulle e risaliamo l'ampia valle del fiume Storàe, spumeggiante, ampio e con salti spettacolari. Dopo cinque giorni nello Jothuneimen ci sembra di essere in perfetta sintonia con la natura norvegese. Intorno ai 1100 metri il bosco si dirada, la vegetazione si abbassa. A 1200 il sentiero è un tratto scuro tra la vegetazione verde. A 1400 le pietre se la giocano con i cespugli e a 1500 la vegetazione è ridotta a piccoli ciuffi d'erba il sentiero è sparito e si salta tra grossi blocchi granitici. A 1600 solo pietre e licheni e poi i nevai coprono tutto. I piccoli laghi che segnano il passo dal quale scenderemo verso la valle del Visa sono ghiacciati e siamo intorno ai 1700 metri.

Oggi abbiamo un gran passo, siamo inarrestabili o forse è l'adrenalinica felicità di stare per portare a termine qualcosa. Che cosa? Niente di che ovvio, ma per noi una piccola impresa, e ne siamo entusiasti.

Di fatto in sette ore ci spariamo 26 km, 870 metri di dislivello in su e 760 in giù. Prima delle 19 siamo nella nostra automobilina e dopo un'oretta stiamo piazzando la tenda sul bellissimo prato del campeggio di Lom. Siamo a 400 metri sul livello del mare, non c'è vento, non fa freddo e piove. A Lom c'è poca vita, ma nel centro c'è una stazione di servizio aperta e ci concediamo un hot dog e una coca-cola gigante!!!

Adesso sappiamo che abbiamo passato cinque giorni speciali in un mondo di meraviglie.

 

Un giorno Alice arrivò ad un bivio sulla strada e vide lo Stregatto sull'albero.
- "Che strada devo prendere?" chiese.
La risposta fu una domanda:
- "Dove vuoi andare?"
- "Non lo so", rispose Alice.
- "Allora, - disse lo Stregatto - non ha importanza".


Tourengänger: dodiesis


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»