Lago Bianco -2157 mt- & Pian d'Erbioi -2253 mt ( anello da Ponte Campo)


Publiziert von GAQA , 3. Oktober 2015 um 17:08.

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum:27 September 2015
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 6:00
Aufstieg: 950 m
Abstieg: 950 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada A26 Genova / Gravellona Toce - Strada Statale del Sempione SS33 seguire direzione Confine di Stato Sempione fino all'uscita Varzo-proseguire per San Domenico e infine scendere fino a Ponte Campo (3 Euro parcheggio giornaliero) buona possibilita' di posteggio auto.
Unterkunftmöglichkeiten:Rifugio Cai Arona e Alloggio La Fonte entrambi localizzati alla conca dell'Alpe Veglia.

Il motivo che ci ha spinto nel realizzare questa gita,e' il ricordo stupendo che abbiamo della : Val Cairasca e l'Alpe Veglia.Lo scorso anno proprio in questa stagione,l'escursione al Lago D'Avino (da noi recensita),e' stata molto apprezzata,quindi torniamo volentieri in questi luoghi.

Parcheggiata l'auto a Ponte Campo inizia la nostra escursione,esistono 2 possibilità per raggiungere la conca del Veglia ovvero l'accesso ufficiale al Parco.La prima opzione seguire la strada carrozzabile/jeepabile agro-pastorale ben segnalata,oppure come nel nostro caso,appena superato il ponte,sulla destra si stacca un sentiero non segnalato ma evidente (si passa per un agriturismo),che permette di abbreviare la salita fino a ricongiungersi con la strada agro-pastorale già citata nella prima opzione.

Il primo tratto di salita e' molto elementare ma le pendenze sono decisamente impegnative e in poco meno di 1 ora superando un dislivello di 430 mt arriviamo a quota 1750 mt entrando nel meraviglioso Parco Naturale Alpe Veglia.Di fronte a noi la Punta del Rebbio (3193 mt) nel mezzo della scenografia rocciosa rende gli onori di casa, voltando lo sguardo verso sinistra maestosa visuale sul Monte Leone "Il Re delle Lepontine" coi suoi 3552 metri,all'appello anche il Terrarossa (3245 mt),Punta d'Aurona (2985 mt) e Punta Mottiscia (3181 mt).

Proseguiamo la nostra escursione attraversando il Torrente Cairasca su un ponte ampio e ben costruito,in breve tempo eccoci a quota 1769 mt al Rifugio CAI Arona,dietro la struttura dell'edificio parte il sentiero per il Lago Bianco con evidenti segnavia che indicano la direzione.Risaliamo un fresco lariceto e una volta usciti allo scoperto le panoramiche saranno ancor piu' interessanti.Arriviamo ad un bivio dove su di un masso e' scritto a vernice Conca della Mottiscia a sinistra,scartiamo e ignoriamo questa deviazione restando verso destra su traccia ben visibile.Arrivati a quota 2000 mt fiancheggiamo le impressionanti bastionate rocciose che collegano con creste aeree la Punta Mottiscia coi Pizzi di Boccareccio.Di fronte a noi e'ben visibile la particolare sagoma del Pizzo Moro (2948 mt) visuale che si estende fino al Passo Valtendra (2431 mt).Con un ultimo strappo arriviamo all'incantevole Lago Bianco 2157 mt dove si sprecano foto e riflessioni sul dono della Natura.

Da questo momento supereremo una serie di blocchi rocciosi seguendo la verniciatura di bandierine su roccia in direzione Pian d'Erbioi,attraversando tutto il pianoro dove giace il Lago Bianco che e' racchiuso da imponenti circhi glaciali in un ambiente spettacolare.Attacchiamo l'ultima salita finale dopo aver guadato un semplice corso d'acqua arrivando cosi' a quota 2253 mt al Pian d'Erbioi punto piu'alto dell'odierna escursione e crocevia di sentieri.Seguendo le indicazione scendiamo al Pian du Scricc (1933 mt) sorvolando il Pian Saas Moro se invece fossimo andati a sinistra al bivio Piani d'Erbioi,la traccia (non segnalata) avrebbe proseguito per il Passo di Boccareccio o Ritterpass (2764 mt) tenendo come riferimento la Torre Vitali.

Pian du Scricc (1933 mt) cosi' il nome perche' in questa piana in epoche lontane vennero emesse su accordi delle scritture che regolamentavano la gestione e distribuzione degli alpeggi tra i vari alpigiani che frequentavano la valle.Il vasto pianoro e' caratterizzato da particolari massi erratici.Continuiamo ritornando al Rifugio CAI Arona,completando il giro ad anello e scendendo velocemente dalla strada agro-pastorale torniamo all'auto parcheggiata a Ponte Campo,infine al bar di San Domenico birretta finale e con soddisfazione rientro nelle rispettive case.

Escursionisti : Alessandro (sottoscritto) e Asky.

NOTE : Escursione classificabile T2 in condizione meteo ottimali nessuna difficolta',dal punto di vista paesaggistico e naturalistico questa gita e' un gioiello di rara bellezza. 

Tourengänger: GAQA, asky


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (13)


Kommentar hinzufügen

tignoelino hat gesagt:
Gesendet am 3. Oktober 2015 um 17:20
Bel giro e belle foto, Bravo, Ale.
ciao

GAQA hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Oktober 2015 um 17:45
Grazie Roby! .Un valido motivo per tornarci sarà il Ritterpass o Passo di Boccareccio (alla nostra portata),sulla via dell'Helsenhorn,cima da te recensita..In autunno il Veglia e' magia !!
Ciao alla prossima...
Alessandro...

Menek hat gesagt:
Gesendet am 3. Oktober 2015 um 18:01
Altro giro spettacolare... bella Ale!

GAQA hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Oktober 2015 um 18:18
Grazie Dome... Quando passerai con Olmo da queste parti divertimento assicurato per entrambi..
Alessandro...

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Oktober 2015 um 18:22
A ma sicuro che ci passo...

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 3. Oktober 2015 um 18:44
Belle foto, ciao Ale
Daniele

GAQA hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Oktober 2015 um 18:52
Ciao Dani grazie! La bellezza del Veglia mi ha aiutato merito loro :)..
Ciao Alessandro...

ralphmalph hat gesagt:
Gesendet am 3. Oktober 2015 um 19:18
Bella Ale!!! Gran bel posto!!!
A noi il Veglia manca....è già qualche anno che l'abbiamo in lista ma non è ancora capitata l'occasione....certo che queste bellissime foto invogliano.....
Complimenti!
Graziano e Nadia

GAQA hat gesagt:
Gesendet am 3. Oktober 2015 um 19:31
Grazie ragazzi!!! Itinerario classico del Veglia,se avete in programma un escursione del genere consiglio questa stagione per apprezzare ancora di più questa zona e viverla in totale solitudine (2 escursionisti) durante il tragitto...
Alla prossima...
Alessandro

Max64 hat gesagt:
Gesendet am 4. Oktober 2015 um 08:46
Veglia mon Amour!

Grazie per avermelo fatto rivedere
ciao Ale
Max

GAQA hat gesagt: RE:
Gesendet am 4. Oktober 2015 um 08:53
Ciao Max !! Grazie!! Zone che conosci alla grande e questo giro nella sua semplicità regala tante emozioni...Buona domenica!!
Ciao Alessandro....

froloccone hat gesagt:
Gesendet am 16. Oktober 2015 um 16:25
Super foto e bellissimo ambiente il Veglia!!! Bravi Avanti così!!!!

GAQA hat gesagt: RE:
Gesendet am 16. Oktober 2015 um 18:04
Ciao Ale...grazie per il commento...Lo so benissimo cosa rappresenta per te il Veglia..:):)
Buon weekend...
Alessandro...


Kommentar hinzufügen»