Mont Blanc... mon Dieu.


Publiziert von Poncione, 7. September 2015 um 20:22. Diese Seite wurde 779 mal angezeigt.

http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2015/09/07/monte-bianco-nuova-lite-italia-francia-su-confine-_aea69ed4-d81d-4103-aba3-bddab180174f.html



Kommentare (12)


Kommentar hinzufügen

cristi4n hat gesagt:
Gesendet am 8. September 2015 um 12:09
Trovo assurdo, ridicolo e fuori luogo che dopo 2 conflitti mondiali e all'interno dell'Unione Europea ci si ritrovi ancora a discutere (e con arroganza) di queste cose... come la vedo io, le montagne, indipendentemente dai confini disegnati sulle carte, non sono di quello stato o l'altro, ma di chi sa conquistarsele un passo dopo l'altro...ma sappiamo dove può spingersi il nazionalismo.

...Ti dirò di più, da internazionalista, spero solo che arrivi presto il giorno in cui non esisteranno più stati e confini...

Angelo & Ele hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. September 2015 um 17:03
"...Ti dirò di più, da internazionalista, spero solo che arrivi presto il giorno in cui non esisteranno più stati e confini..."

Sagge parole che sottoscrivo pienamente ma... per arrivare a questa idilliaca e evoluta situazione geo-politica occorrerebbe che l' Uomo si evolva enormemente, sia moralmente che civilmente... e per giungere a ciò non credo sarà sufficiente il lento scorrere di altri sanguinosi, immorali e stupidi secoli, purtroppo...

cristi4n hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. September 2015 um 18:04
Discussione che purtroppo va oltre i confini di brevi post su internet.

Per quel che posso aggiungere, ti dico che spero soltanto tu non abbia ragione, lo spero veramente. Scientificamente sono però portato a pensare che ineluttabilmente la società si stia muovendo verso quello, quanto, quando, come...se lo sapessi farei di tutto per esserci quel giorno e se sapessi queste cose, vincerei al lotto, sarei ricco, mi comprerei il Monte Bianco, regalandolo al mondo tutto e porrei fine almeno a questa discussione :)))

Angelo & Ele hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. September 2015 um 18:39
Anche io spero tanto di non aver "ragione"...
Lo spero proprio tantissimo, credimi...
Ma la Storia insegna solo a chi non ha memoria, me compreso...

Cari saluti... :-)

Angelo

Menek hat gesagt:
Gesendet am 8. September 2015 um 18:32
Che siano le montagne a creare i confini, è una cosa fuori da ogni buon senso. Sulle montagne si sono combattute battaglie di libertà, sulle montagne si sono strette amicizie apolidi, sulle montagne ognuno ha trovato il suo modo di riconciliarsi con Madre Natura... ora, con contraddizioni da far rabbrividire anche Renato Brunetta, sul confine di una montagna ci si scazza per questioni che sicuramente nulla hanno a che fare con i confini in sè, perchè sotto questo vuoto pneumatico, si celano meccanismi perversi che solo gli stati sanno creare. Io orgogliosamente mi chiamo fuori da questo pensiero dominante. Detto per detto, non saranno 4 guardioni stronzi a modificare i rapporti tra Uomo e Montagna... e questo lo sanno bene i neocolonialisti che si sono scontrati con i guerriglieri Afgani o Curdi, giusto per citare un paio di Popoli che vivono in larga parte sulle montagne. Concludo dicendo che tutto ciò ha del ridicolo, e da buon ottimista, confido nei cervelli non atomizzati.
Così la pensa il Menek!
Ciaooo!

Daniele66 hat gesagt:
Gesendet am 8. September 2015 um 20:56
Non vorrei sbagliarni na secondo me' e' solo questione di "grana".....Daniele66

andrea62 hat gesagt:
Gesendet am 8. September 2015 um 23:13
IL confine sul Monte Bianco spostato a vantaggio della Francia è un'invenzione di un certo Mieulet, il cartografo incaricato dalla Francia di redigere la carta della valle di Chamonix quando essa fu annessa al Regno Francese. Come hanno sviscerato di recente la Rivista del CAI e prima gli scrittori alpinisti Pietro Giglio e Oriana Pecchio, il trattato tra Vittorio Emanuele II e Napoleone III dice chiaramente che il confine passa sullo spartiacque. Di esso ne è sopravvissuto un solo esemplare, conservato a Torino e trasmesso da tempo in copia a Parigi, dove continuano a far finta di niente.

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. September 2015 um 13:08
Esatto, bravo Andrea.
Era quello che volevo leggere. Che piaccia o meno i confini esistono, e normalmente fiume e montagne servono a delimitarli. C'è almeno un altro caso di questo tipo in Italia (con la Svizzera e nel territorio del varesotto), risalenti ancor più indietro nel tempo, ma non sto qui a citarlo.

Ciao

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. September 2015 um 09:26
Cia Emi!
Sono d'accordo con te quando affermi "piaccia o meno i confini esistono". Nulla da eccepire...
Detto ciò, non ci si può limitare al confine in sè e per sè... fermare "l'orologio" della discussione sulla mera questione dei confini sarebbe riduttivo.
Quando si parla di una cosa come questa, non ci si può esimere nell'affrontare la questione in toto, criticando (o meno) in maniera radicale questo esistente.
Tutti abbiamo capito che la Francia vuole accaparrarsi la Vetta per questioni di falso prestigio, ed è chiaro che lo fa anche per portare a casa una sicura pecunia... Allora? Allora io faccio una critica a questo sistema, cercando di evitarvi un pippone rivoluzionario. Quello lo tengo per me.
Una montagna come il M. Bianco non dovrebbe avere "padroni", dovrebbe semplicemente essere "patrimonio dell'umanità". E' chiedere troppo? Forse che questi governanti dovrebbero essere liberi di fare i "grandi manovratori"? Boh, non lo sò...
Ognuno è legittimato a dire la sua, credo. Comunque grazie per questo thread che apre spazi di discussione...
Ciaooo

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. September 2015 um 13:12
Infatti è come dici: "falso prestigio" e stop.
O hanno paura che Scipione valichi ancora le Alpi, e a prenderle stavolta siano i "galli" e non i "romani"? :)))

gonzo hat gesagt:
Gesendet am 10. September 2015 um 07:39
.....braccia rubate all'agricoltura (col massimo rispetto x chi lavora la terra, ovviamente)

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. September 2015 um 13:10
E non da adesso... :)


Kommentar hinzufügen»