Svizzera, a 3000 metri il ponte sospeso più alto d’Europa


Publiziert von Francesco, 6. Dezember 2012 um 17:38. Diese Seite wurde 903 mal angezeigt.

Svizzera, a 3000 metri il ponte sospeso più alto d’Europa

|
Una foto aerea del ponte durante i collaudi in vista dell'inaugurazione (Photo courtesy of AFP/Getty Images)

Una foto aerea del ponte durante i collaudi in vista dell’inaugurazione (Photo courtesy of AFP/Getty Images)

ENGELBERG, Svizzera — É programmata per venerdì 7 dicembre 2012 l’inaugurazione del ponte pedonale più alto d’Europa. La struttura sarà sospesa a poco più di 3000 metri di quota sul monte Titlis, tra le cime della Svizzera centrale, e assicurerà una vista mozzafiato sulle montagne e le valli circostanti.

Il Titlis fa parte delle Alpi Bernesi e con i suoi 3238 metri è la montagna più alta del Canton Obvaldo, nella zona centrale del Paese elvetico. La vetta era già nota per la prima funivia girevole al mondo, in cui la cabina rotonda ruota di 360 gradi sia durante la salita che durante la discesa, permettendo una visuale completa del paesaggio.

Dal 7 dicembre il Titlis sarà noto anche per il ponte pedonale più alto d’Europa. A quota 3041 metri è stata infatti costruita una struttura lunga 100 metri per celebrare il centesimo anniversario della prima funivia dell’area la Engelberg-Gerschnialp. La passeggiata porterà i visitatori ad essere sospesi 500 metri sopra il ghiacciaio della montagna.

L’opera è costata circa 1 milione e 300 mila franchi svizzeri ed è stata costruita per rimanere agibile tutto l’anno. I gestori hanno comunque assicurato che la sicurezza dei visitatori sarà prioritaria e in caso di abbondanti nevicate, forti gelate o maltempo l’accesso al ponte sarà proibito.




Kommentare (12)


Kommentar hinzufügen

gbal hat gesagt: Penso proprio che....
Gesendet am 6. Dezember 2012 um 19:11
....difficilmente andrò a tentare questa traversata. Malgrado le mie arrampicate, ferrate e galoppate in montagna anche su sentieri esposti....credo di soffrire di "gefirofobia" (la paura di attraversare i ponti); periodicamente mi metto alla prova ma questo sarebbe il super-test e.... ci penserò su parecchio :):):)

Nevi Kibo Pro hat gesagt: RE:Rubicone
Gesendet am 6. Dezember 2012 um 20:21
Aspetto un tuo "Alea iacta est!"
Ciao.

Paolo

gbal hat gesagt:
Gesendet am 6. Dezember 2012 um 21:21
Grazie per l'incoraggiamento Paolo ma sono solo Giulio.....mi manca il Cesare!
Ciao

tignoelino hat gesagt: RE:
Gesendet am 6. Dezember 2012 um 21:59
Sei Cesare!!
per fortuna ho il piacere di conoscerTi.

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 6. Dezember 2012 um 22:05
Grazie Roby. Per fortuna io ho conosciuto te e la tua generosità, direttamente e indirettamente.

Francesco hat gesagt:
Gesendet am 7. Dezember 2012 um 09:28
Il sottoscritto,con pazienza attende relazione e foto di qualche hikriano ,comunque non è una cosa che mia attrae enormemente.

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. Dezember 2012 um 15:56
Siamo in tanti a non essere attratti.....anzi, mi ricordano troppo il lavoro, non certo il tempo libero!

Fabio hat gesagt: bravata
Gesendet am 8. Dezember 2012 um 08:16
buongiorno a tutti. Avevo visto da qualche giorno questo scoop, che su qualche giornale italiano era annunciato con un filo di critica ma non di cattivo gusto. Cari signori, visto il centro commerciale in cima al Saentis, le ferrate "tuttoferro", quanto si trova in cima al comprensorio sciistico di St. Moritz, il ristorante girevole del Piz Gloria, la funivia Cabriolet che parte del lago dei 4 cantoni....., questa e' un'altra classica delle americanate dalle quali molti svizzeri purroppo vanno molto fieri. E non e' bello perche chi paga e' il territorio. Personalmente dissento. Soprattutto quando ho visto certe ferrate. Se penso al vero significato per cui furono costruite le ferrate a inizio secolo scorso sulle dolomiti, questa americanissima interpretazione e' a dir poco degradante. Peccato confidavo in maggiore fermezza di carattere in queste cose.

Marco27 hat gesagt:
Gesendet am 10. Dezember 2012 um 08:53
1 milione e 300 mila franchi svizzeri ?!?!?!?! O_O

Lydia hat gesagt: Libertà
Gesendet am 15. Dezember 2012 um 21:36
Gli svizzeri amano stupire il turista con i loro mega luna park in alta montagna.. Vedi piccolo cervino vedi jungfrau etc.. Ma io sono dell opinione che ogni persona ha il potere di esprimere il suo dissenso ,molto semplicemente non andando e non pagando le cifre da capo giro che chiedono! Poi chi ama la montagna ma non vuol durar fatica ..allora ben fatto questo giochino.. Ognuno può scegliere peccato che la natura NO! Non ha scelta.. Buona vita a tutti gli amanti della montagna e della natura!

Francesco hat gesagt: RE:Libertà
Gesendet am 17. Dezember 2012 um 10:29
Ciao Lydia, mi piace il tuo commento:
"Ognuno può scegliere peccato che la natura NO! Non ha scelta".
La natura prenderà la sua rivincità,è solo questione di tempo.
Tutto cio che è stato alienato Lei l'ho riprenderà !!!

paoloski Pro hat gesagt:
Gesendet am 15. Dezember 2012 um 21:54
In effetti questo sembra proprio uno di quei manufatti per turisti giapponesi, non sono contrario in assoluto ai ponti di questo tipo: quello che porta al Saltbiwak ha un senso, chiunque abbia risalito il canalone che portava al suddetto bivacco rischiando di ricevere ad ogni istante una scarica di sassi dall'alto non può che esserne consapevole.
Dice bene Lydia: ognuno ha il potere di esprimere il suo dissenso evitando di percorrere tale manufatto.


Kommentar hinzufügen»