Sicurezza a rischio in montagna? Tagli del 72% ai fondi per il Soccorso Alpino


Publiziert von heliS, 12. Januar 2012 um 12:54. Diese Seite wurde 232 mal angezeigt.

http://www.ballabionews.com/index.php?page=articolo&id=4796

Purtroppo la crisi arriva anche qui ...

S.



Kommentare (8)


Kommentar hinzufügen

nano hat gesagt: C'era da aspettarselo
Gesendet am 12. Januar 2012 um 17:50
Forse viviamo sopra le nostre possibilità. Tenere un elicottero pronto per ogni evenienza costa un capitale.
Che si può fare?Per quanto mi riguarda sarei disposto a pagare un tiket in caso di soccorso.
Meglio questa soluzione che sapere di non aver i soldi per la benzina o per pagare l'equipaggio.

Ciao Nano

Francesco hat gesagt:
Gesendet am 12. Januar 2012 um 18:27
Anche io sono d'accordo con Giuliano, non solo per il soccorso in montagna.
L'Italia con la sanita' è troppo generosa!!!
Con tutti.!!!!
Dovremmo comportarci esattamnte come saremmo trattati Noi in caso di assistenza in altri paesi.

Barba43 hat gesagt: tagli del 72%
Gesendet am 13. Januar 2012 um 08:56
Basta fare come la rega,far pagare una quota associativa.

Barbacan hat gesagt: Altri tagli
Gesendet am 13. Januar 2012 um 11:25
Ho letto anche che il Governo ha previso tagli per il 45% dei fondi destinati ai CAI. Al di là che qualche idiota dice che "è meglio cosi, dato che i rifugisti sono tutti evasori", forse questo comporterà l'aumento della quota associativa, male minore, ma rimarranno scoperti gli interventi sulla sentieristica. Confido nella buona volontà di noi soci per mantenere in forma i nostri sentieri.

Se mi date una latta di vernice bianca e rossa vi do una mano!

heliS hat gesagt: RE:Altri tagli
Gesendet am 13. Januar 2012 um 13:20
> Se mi date una latta di vernice bianca e rossa vi do una mano!

Anch'io darei una mano volentieri ....
S.

Sky hat gesagt: RE:Altri tagli
Gesendet am 14. Januar 2012 um 22:09
La segnaletica e la sentieristica in Italia è pietosa già oggi.. non penso possa peggiorare !

heliS hat gesagt: RE:Altri tagli
Gesendet am 15. Januar 2012 um 06:25
I volontari ringraziano :)
Non metto in dubbio che in Svizzera la segnaletica sia migliore ma sinceramente non mi posso lamentare di quella italiana. Preferisco un segnale in meno ma quello che c'è messo dove serve. E se non c'è, mi piace imparare a leggere una cartina per capire dove sono e cercare di trovare la strada da me .... Il soccorso è ben altra cosa.
Se invece vogliamo lamentarci dell'imprecisioni delle cartine italiane ... qui si sfonda una porta aperta :)
Buone montagne
S.

Nevi Kibo hat gesagt: Rega
Gesendet am 16. Januar 2012 um 17:21
Iscrivetevi alla Rega. Un piccolo contributo che permette di tenere in attività un'organizzazione che può essere un aiuto per chiunque. Nella speranza, sempre, di non averne bisogno direttamente.
Per il resto, anch'io sono con Nano: non ci si può aspettare che la comunità copra sempre tutte le spese.
Lo stesso vale per sentieri e segnaletica. Avere un bel sentiero ben segnalato, non può essere un diritto costituzionale.
Se lo vogliamo, dobbiamo farcelo da noi.
E io, onestamente, non voglio farlo; potrei dire "non posso", ma mi sembra più onesto dire "non voglio", perché nella vita, volenti o nolenti, consciamente o inconsciamente ci si pone delle priorità e quelle priorità dettano il nostro agire.
E poi qualche indicazione in meno mette un po' di sale in più.


Kommentar hinzufügen»