a tutti i hikrchiniani


Publiziert von Alberto, 30. Juni 2009 um 10:59. Diese Seite wurde 1151 mal angezeigt.

Ciao a tutti da Alberto,ho fatto una proposta di un'escursione,in Italia a Nino (dopo che avremo attuato la sua),un'idea che mi è venuta per contraccambiare: mi sono interessato per quanto riguarda il costo del trasporto A/R in jeep  Euro 13 a persona fino al rifugio Tavecchia ed eventualmente trasporto A/R +pranzo completo Euro 30,volendo mi si dice che si può contrattare,in base alla scelta del menù.In questa famiglia ho più volte pranzato,quando gestivano il rifugio Grassi,oltre avervi festeggiato anche un paio di fine anno,vi posso assicurare che sono ben poche le persone che danno con il cuore in mano.Chi li ha conosciuti,sa bene cosa intendo.L'escursione che propongo è in Valsassina,nel lecchese,per la precisione in val Biandino: sono convinto che qualche connazionale la conosca molto bene,ma gli amici elvetici non credo ve ne siano molti che l'abbiano frequentata.Per coloro che volessero visionare le foto della zona e del rifugio dove eventualmente potremmo pranzare insieme (logicamente se sta bene la spesa e in base alla tipologia del percorso che si sceglierà) www.rifugiotavecchia.it     Salire in jeep fino al rifugio Tavecchia m.1500 circa alla bocca di Biandino (evitando circa 2 ore di percorso noioso e assolutamente non panoramico),da quì si anno varie possibilità: 1) salire in ore 1 circa al rifugio Grassi m.2000 circa poi in ore 1.30 salire al pizzo Tre Signori m.2545 (per chi vuole) oppure scendere al lago di Sasso,poi al rifugio Madonna della neve e al Tavecchia (ovviamente il pranzo in questo caso sarà al sacco per via dei tempi)  2) dal Tavecchia,salire al rifugio Santa Rita in ore 1.30 circa,poi sacendere al lago di Sasso e far ritorno al Tavecchia. Se si mangia al sacco questi percorsi si possono fare tranquillamente,altrimenti se si sceglie di pranzare al rifugio Tavecchia,solo parte dei percorsi si possono fare,a meno che si concordi l'orario per il pranzo con il gestore.L'escursione a parere mio,la si potrebbe programmare per il mese di ottobre.Che ne pensate? Ciao a tutti e buone camminate



Kommentare (41)


Kommentar hinzufügen

Anna hat gesagt: Gite di lusso
Gesendet am 30. Juni 2009 um 20:47
Sorry, ma non riesco più ad impedirmi di commentare...

Non mi stupisce più per niente che il Ticino e l'Italia sono così tanto inquinati! Jeep, trasporti privati malgrado gli autobus della posta che circolano ben 1 volta all'ora, ristoranti con deliziosi menu, radioline, telefoni cellulari, ecc. ecc.

Per fortuna, che abito lontano da tutto questo modo di vivere ed intendere la montagna...

Alberto hat gesagt: RE:Gite di lusso
Gesendet am 2. Juli 2009 um 16:23
Ciao Anna,non pensavo di suscitare così tanto scalpore con l'usare eventualmente la "jeep".Tu avrai la fortuna di abitare in un angolo di Paradiso terrestre (l'engadina ne fa parte) e come tale abbonda di turisti,quindi le entrate sono tali da poter permettersi di mettere a disposizione bus,treni e funivie con orari "convenienti"come del resto i sentieri ben curati.Non credo che tu sia una persona al di fuori di questo mondo moderno,di cui tutti ne facciamo parte e ne usufruiamo i benefici: avrai un telefono,se non un cellulare ma il fisso sì,presumo.I pali che servono al sostegno di codesti fili,possono deturpare il paesaggio,forse a te no?,ma ad altri sì.Avrai la corrente in casa,penso di sì: quindi hai un computer,una televisione,un frigorifero ecc.ecc.,tutti questi apparecchi sono alimentati dalla corrente.E secondo tè,i tralicci che trasportano la corrente oltre al fatto che nell'aria vi sia l'inquinamento elettromagnetico per via di queste onde (se ti capita di passaci vicino ascolta il suo suono) il panorama non ti sembra essere deturpato abbastanza? questo vale anche per l'engadina (i grigioni e tutti i paesi sviluppati).E,c'è anche quell'inquinamento a favore del turismo: cosa? tutti quegli impianti di risalita,tutte le decine di pali che si vedono che sorreggono i cavi per trasportarvi gli sciatori e le "lance" o i cannoni per imbiancare le piste: non mi dire che è bello vedere in estate tutte quelle cosette ferme,inutilizzate a far "bella"mostra.Ad ogni modo,tutti noi,amanti (più o meno e a proprio comodo) della natura,non resta che accettare l'evoluzione per i sui pro e contro.Anche gli eschimesi oggi usano le motoslitte,poche popolazioni vivono nel vero contesto nel rispetto della natura: ma non siamo noi occidentali,ma quei piccoli popoli che faticano a sopravvivere e che per accendere un fuoco,usano due legnetti.A proposito d'inquinamento: e dell'automobile che mi dici,tu ne sei sprovvista? Dopo questa mia premessa,la gita che ho proposto è fattibile da tutti anche partendo a piedi da Introbio,come detto dopo 2 ore e 30 si arriva al rifugio Tavecchia,da quì in ore 1.30 al rifugio Grassi (e siamo a 4 ore) se si vuole andare al pizzo,bisogna aggiungere 1 ora e 30 (e siamo a 5 ore e 30).L'anello,eventuale senza la cima,comporta ugualmente qualche oretta: rifugio Grassi,lago di Sasso,rifugio Madonna della neve e rifugio Tavecchia.Ma c'è dell'altro: se ho proposto la salita in jeep è anche per favorire chi viene da lontano,esempio da Locarno,per non effettuare una levataccia,magari poco apprezzata.Io che la jeep in tante volte che ho frequentato questa valle,l'ho sfruttata solo una volta perché alcuni amici non se la sentivano di farsi 4 ore a piedi,per il resto sempre e unicamente a piedi,in particolare in inverno.Tendenzialmente,cerco di favorire gli amici che possono avere problemi di ogni sorta,poi se devo affrontare tale percorso da solo o con amici che frequento spesso e quindi conosco "bene" (anche se le sorprese ci possono essere),a piedi e nulla più.Ciao e buona montagna

Anna hat gesagt: RE:Gite di lusso
Gesendet am 2. Juli 2009 um 17:14
Vuoi sapere di me?

Gli impianti di risalita NON li uso, in 5 anni che abito qui non sono mai stata su di una pista. (In ogni caso di impianto di risalita ce ne è uno solo a Scuol, in tutta l'Engiadina Bassa, il che mi sembra un buon compromesso)

L'auto non ce l'ho. Ho un abbonamento che mi permette di girare tutti i Grigioni con treno e bus e se devo aspettare anche 45 minuti (delle volte mi succede soprattutto al ritorno) me ne frego. Due settimane fa sono rientrata a piedi da Scuol al mio villaggio (8 Km) all' una di notte perché avevo fatto tardi da una gita e non c'erano più autobus. È stato divertente.

Di levatacce ne ho fatte tantissime per fare una bella escursione.

Di turisti sulle cime che frequento ce ne sono pochissimi ed anche i sentieri con marcaggio sono limitati alle destinazioni turistiche. La più parte del tempo qui si marcia senza sentiero (due giorni fa per vedere un bel laghetto siamo saliti nelle erbe alte bagnate e con forte pendenza accompagnate di fango e di magnifici fiori, senza marcaggio e con tracce vaghe di sentiero.)

La televisione NON ce l'ho. Ma non è questo il punto della discussione, non ha niente a vedere con la montagna

Prendere un jeep per risparmiare 2 ore di sentiero annoiante non mi sembra consono allo spirito di questo sito. Se poi, tu nella tua vita privata vuoi farlo, è un problema tuo. Io come co-fondatore, programmatore e co-proprietario di questo sito, non mi piace vedere queste iniziative su questo spazio: è un mio diritto, come è un mio diritto di esprimere la mia opinione.

La tua lunga argomentazione non mi convince e non mi piace neanche un po': il fatto che esistono sono certe cose del progresso che sono buone, come le ligne elettriche, che ci semplificano la vita e ci permettono di fare le cose in modo più efficace e di progredire, non ci autorizza a fare tutto quello che vogliamo, a dispetto della natura. Al contrario, il tuo jeep non aiuta in alcun modo né il progresso né la natura, serve solo al conforto del tuo sederino.
Forse, nel futuro si potrà trasportare l'elettricità senza le ligne e sarà più bello. Ma, il jeep si può evitare di usarlo già da oggi e così contribuire alla diminuzione dell'inquinamento. È chiaro che anche l'auto è una buona invenzione, pensa ai medici, ai pompieri, agli autobus, ecc ecc. è il suo abuso il problema. Chi non riesce a camminare 5 ore, pensi prima ad allenarsi e a mantenersi in forma, piuttosto che cercare delle scorciatoie.

Alberto hat gesagt: RE:Gite di lusso
Gesendet am 7. Juli 2009 um 11:14
bene,mi compiaccio con te,che sei "quasi" una verde.Condivido in parte in tuoi giusti e profondi pensieri sul fatto di rispettare nel più possibile l'ambiente e altri non li ritengo giusti: gli anni passeranno anche per tè,avanzerà qualche acciacco e vedrai che certe pretese che tu hai e vorresti che tutti le applicassero...te ne dimenticherai.Comunque,non devi prendertela,il mondo è bello perché è variato è aggiornato in quanto la tecnologia: purtroppo c'è anche chi va in montagna e la sporca,l'inciviltà regna ovunque,da NORD a SUD, da OWEST a EST,nessuno escluso. Sai,l'inquinamento,non riguarda solo ed esclusivamente per chi si muove i jeep per andare in montagna,ma è assai più ampio,è di una vastità tale,che è meglio evitare di parlarne.Ciao e grazie per quello fai,offrendo a tutti la possibilità di far conoscere la montagna in tutte le sue forme

Anna hat gesagt: RE:Gite di lusso
Gesendet am 7. Juli 2009 um 20:41
bla bla bla....

Inquinamento: in Ticino vi è un valore di fondo circa il doppio rispetto al resto della Svizzera, i valori sono identici a quelli della Lombardia e una quantità importante, oltre il 50%, di inquinamento, giunge dalla Lombardia: [www.swissinfo.ch/ita/prima_pagina/detail/Il_Ticino_soffoca_n...]
Certi villaggi in Ticino sono più inquinati che la città di Coira, a causa della gente che prendono la macchina anche quando potrebbero evitarla.

Salute: I problemi di salute non ce li hanno solo i vecchi; si può avere l'asma a 3 anni, sempre grazie alla gente che per non camminare 50 m prendono il jeep in ogni occasione.

Adesso, il mio sito, è per la gente che ama camminare e che ama la natura e l'aria pura.
Non è un ufficio di turismo, qui non è il posto per fare la pubblicità alle "passeggiate in jeep". Per questa pubblicità voglia per piacere andare a cercare un'altra piattaforma.

Grazie per la comprensione.

Alberto hat gesagt: RE:Gite di lusso
Gesendet am 8. Juli 2009 um 15:14
non mica detto:andate in jeep,non faccio certe pubblicità "idiote" non mi permetterei di abusare del tuo sito.Comunque,se ti fa piacere,Ci troviamo a Lecco,Lombardia,poi ci trasferiamo a Mandello Lario e noi 2,io e te a piedi,partendo da circa 200,saliamo a piedi al Grignone m.2410 e scendiamo nello stesso giorno: come mezzo di risalita prendiamo la "pedovia" la dovresti conoscere.Ha,ovviamente in giornata!!!!!! Tu puoi sempre pernottare in uno degli alberghi,così ti riposi dal lungo viaggio,a meno che...non parti a piedi da casa,allora diventerebbe un lunghissimo,infinito viaggio: come facevano i romani dell'impero,per conquistare le terre lontane.Ciao

Anna hat gesagt: RE:Gite di lusso
Gesendet am 9. Juli 2009 um 22:48
Come amministratori del sito, abbiamo riflettuto un po’ alla discussione con te e riteniamo necessario spiegarti qualcosa.
Abbiamo l’impressione che tu non abbia capito su che sito ti trovi.

In effetti, nel tuo commento precedente, tu ti riferisci, magari senza saperlo, ad un’attività effettivamente esistente, si tratta delle escursioni „human powered“, cioè di escursioni che partono dalla porta di casa. Chi le pratica preferisce in genere usare la bicicletta al posto di andare solo a piedi, anche perché spesso l’interesse in tali gite è anche la velocità. Probabilmente, a causa della lingua, non hai ancora notato che su hikr.org c’è una comunità dove puoi trovare anche - tra l'altro -tale attività Bike&Hike. Una buona parte dei fan di questa attività, unisce al percorso in bicicletta una cima di alta montagna, per esempio qualche bel 4000metri del Wallis, oppure qualche cima interessante del bernese o della Svizzera centrale. Se vuoi fare una gita di questo tipo, puoi sicuramente trovare nella comunità chi è interessato a venire con te, ma, mi sa, che prima dovrai allenarti ancora per un po’.

Per quanto mi riguarda, trovo questa attività un po’ estrema, anche se non disdegno ogni anno qualche escursione a partire dalla porta di casa. Nel caso fossi interessata a visitare i dintorni di Lecco, prenderei il treno, dormirei in un camping o farei un bivacco ed il giorno dopo partirei per il giro. Ho anche fatto qualche escursione di 4-5 giorni portandomi la tenda appresso e di escursioni così ne trovi tantissime su hikr, mi sa che di nuovo a causa della lingua non le hai notate.

Per quanto riguarda l’ecologia, esiste una comunità destinata a discutere il rapporto fra ecologia ed attività sportive in montagna…www.hikr.org/comm/umwelt/. Purtroppo non capisci la lingua, altrimenti ti saresti reso conto che nelle numerose discussioni, io non sono di certo la persona più ecologista del sito.

Se tu capissi la lingua, ti saresti anche reso conto, che il tuo modo di discutere è assolutamente inappropriato alle usanze di questo sito.

In effetti, su questo sito non tutti sono verdi, ma quando si discute, si articola la discussione con argomenti: a cifre, numeri ed argomenti, non si risponde con provocazioni ed immissioni nella vita privata della persona (se ho macchina, televisione, ecc), ma con cifre, numeri ed argomenti.
Nonostante le opinioni siano diverse, resta comunque il fatto che tutti mostrano amore per la natura e per la montagna ed il desiderio di ridurre ,per quanto loro possibile, il carico su di essa.
Per cui anche coloro che per esempio hanno ed usano la macchina (perché non possono fare altrimenti oppure non possono ancora permettersi di pagare in più un abbonamento/biglietto all’autobus/treno, ecc ecc) non ne abusano, prendendola per esempio, come suggerisci tu in questa proposizione di escursione, per evitare un sentiero noioso di 2 ore ed avere più tempo per mangiare al ristorante.
È una questione di equilibrio: la realtà non è sia bianca sia nera, come tu cerchi di farci credere, ma ci sono molte sfumature. Non è vero che l’alternativa all’inquinamento è accendere il fuoco con i bastoncini come nel terzo mondo. Gli Svizzeri sono coscienti di questo ed è probabilmente per questo che il nostro Paese, malgrado ci siano molte macchine, è meno inquinato dell’Italia. Grazie all’equilibrio, al senso della misura e al rispetto della natura.

Un’altra cosa che a noi amministratori non piace della tua proposta è l’instaurazione in questa comunità di lingua italiana di un clima „turismo di massa“. Con gli utenti di lingua tedesca, si è già discussa questa questione molto tempo fa, e si è venuti alla conclusione che su questo sito le escursioni del genere „piccola passeggiata intorno all’arrivo alla cabina“ oppure „piccola passeggiata con scopo mangiare al ristorante“ oppure „giornata di sci sulla pista“ non sono benvenute su questo sito. L’idea del sito è soprattutto quella delle escursione lontane dai tipici canali turistici, alla ricerca di qualche angolo perduto, sconosciuto, poco frequentato. Non è una questione di difficoltà tecnica, ma dello spirito dell’escursione. È chiaro poi che lateralmente ci sono anche escursioni sui percorsi del turismo di massa, anche perché talvolta il tempo è cattivo, ma si vuole comunque fare un’escursione. Per le escursioni del turismo di massa ci sono già molte altre piattaforme, dove puoi pubblicare questo genere di proposte.

Ora in conclusione: poiché sono una persona disonesta, bugiarda, arrogante, immodesta ed assolutamente non umile, come tu gentilmente mi hai definita, potrei prendere il tuo conto e chiuderlo immediatamente.
Penso sia, invece, meglio invitarti a riflettere ed ad informarti su questo sito e decidere tu stesso se vuoi restare oppure partire. Noi amministratori, ti invitiamo, fino a quando non hai capito la filosofia del sito ad astenerti dallo scrivere.

Grazie per l'attenzione
Anna&Stani (admins)

Alberto hat gesagt: RE:Gite di lusso
Gesendet am 10. Juli 2009 um 10:05
Ciao Anna,finalmente trovo il tuo modo di esprimerti molto consolo e capibile.Questa volta ti sei espressa nel meglio.Per la lingua,è vero io non capisco il tedesco e visto che hai messo insieme un sito molto interessante (completo di sfumature inerenti al modo di andare in montagna: escursionismo,scialpinismo ecc.) vorrei sapere se puoi far sì che le pagine in lingua straniera (questo vale anche nei confronti dello spagnolo che legge l'italiano o altra lingua,un esempio) possano essere tradotte per una piacevole lettura della descrizione dell'itinerario.Te ne sarei grato,dato che vorrei visitare la bassa Engadina (lo scorso anno sono stato alla camona di Lischana) come del resto sono interessato ad altre escursioni in altre regioni: è possibile? o mi devo (purtroppo per me) rassegnare? Grazie Ciao

Anna hat gesagt: RE:Gite di lusso
Gesendet am 2. Juli 2009 um 17:26
E a scanso di equivoci: la macchina in casa mia non ce l'ha nessuno, nemmeno i miei genitori, né mio marito, né il mio cane.

E sai una cosa: il tuo argomento mi ricorda della gente che conoscevo quando vivevo a Roma. L'argomento era il seguente: per terra è già sporco, perché allora cercare il cestino dell'immondizia (anzi della 'monnezza)...dopodiché gettavano per terra. Qui nel mio villaggio (che, essendo tu italiano, bisognerà precisare non ha niente a che vedere con S. Moritz, sempre a scanso di equivoci, che si trova a quasi 100Km di distanza) non ci sono nemmeno i cestini dell'immondizia, ma per terra non c'è neanche una cicca. È una questione di civiltà.

UpTheHill hat gesagt: Mezzi pubblici in Ticino?
Gesendet am 30. Juni 2009 um 22:55
Ciao Anna,

vorrei correggere un'informazione: in Ticino non ci sono quasi collegamenti con il postale ogni ora. Se guardi ad esempio da Gordola a Sonogno, vedrai che ci sono diversi buchi. Se poi guardi da Locarno a Fusio, ce n'è uno ogni due ore, il primo alle 7:02, l'ultimo alle 15:02. Una persona che abita a Fusio e lavora a Locarno (o anche solo Maggia), o smette di lavorare alle 14:40, oppure rientra a piedi (sono solo 45 Km). Ah, e ci impiega quasi due ore, il postale.

Da Mendrisio a Muggio ce ne sono 4 in tutta la giornata, l'ultimo alle 17:32. Anche qui, per chi lavora... E sono meno di 20 Km.

Va decisamente meglio da Cevio a Bosco Gurin: ce ne sono ben 5 in un giorno. Resta il problema di arrivare a Cevio (è sulla linea per Fusio).

Se invece vuoi andare a Dalpe, come ho fatto lunedi per salire alla capanna Campo Tencia, puoi consultare l'orario Airolo Dalpe: 3 postali in un giorno, il primo alle 11:30, arrivo alle 12:02. A questo punto parto per l'escursione, ma alle 18:30 parte l'ultimo postale per Airolo: passeggiata corta...
Il Ticino è stato tagliato fuori dai benefici di Ferrovia 2000, e non abbiamo collegamenti ferroviari ogni mezz'ora, e postali ogni ora. I soldini sono andati quasi tutti sull'Altopiano :-)

Se tenti di viaggiare con i mezzi pubblici fuori dalla grande direttrice Nord-Sud (Airolo-Chiasso), vai incontro ad avventure interessanti.

Sul resto possiamo discutere :-)

UpTheHIll

Anna hat gesagt: RE:Mezzi pubblici in Ticino?
Gesendet am 1. Juli 2009 um 07:12
Non parlavo di chi va a lavorare. Per andare in escursione uno ogni 2 ore è più che sufficiente.

Per esempio anche da Martina a Samnaun c'è ne è uno ogni 2 ore e va benissimo per un sacco di gente... e per Vnà l'ultimo da Ramosch è alle 18.30 e nel pomeriggio e in tarda mattinata ci sono buchi, e non è un problema per nessun escursionista.

Per Ramosch c'è un bus l'ora da Scuol, ma i ticinesi vengono in auto...

Chissà perché non è un problema per gli altri escursionisti che vengono in treno e bus della posta.

Anna hat gesagt: RE:Mezzi pubblici in Ticino?
Gesendet am 1. Juli 2009 um 07:40
In più qui si parla di un'escursione facile intorno alla capanna.

Se fosse un'escursione difficile con bivacco e nello zaino ancora il materiale di alpinismo e il mangiare per 2 giorni allora il discorso sarebbe diverso...


Anna hat gesagt: RE:Mezzi pubblici in Ticino?
Gesendet am 1. Juli 2009 um 07:56
Chissà poi come è che gli escursionisti di lingua tedesca riescono a fare perfino dei T6/WS con difficoltà di arrampicata di grado III e durata 3 giorni con i mezzi di trasporto pubblici partendo dallo stesso Sonogno della tua escursione:

www.hikr.org/tour/post14545.html

neutrino Pro hat gesagt: pace!
Gesendet am 1. Juli 2009 um 10:24
ciao Anna
..mi permetto un appunto (da esperienza personale):

e' vero che in certe parti del Ticino i mezzi pubblici non
sono cosi' sviluppati e comodi come da voi nei Grigioni
(..specialmente per un'escursione di un solo giorno ..se
si hanno piu' giorni a disposizione ci si puo' permettere
di partire anche un po' piu' tardi ..il primo giorno
semplicemente salendo a una capanna, come nel
tuo esempio)

..per fare l'esempio di Sonogno: nei finesettimana,
partendo da casa mia (in Ticino) posso arrivare a
Sonogno alle 10:16 (.."tardi" per me, considerato che
Sonogno e' a "soli" 918m e che le possibili mete sono
ben oltre i 2000m, in fondo alle valli)
..con i mezzi pubblici impiegandoci 2 ore e 40 minuti
(con un totale di 43 minuti di attesa alle "coincidenze")
..mentre in auto ci si impiega forse 1 ora e 10 (secondo
www.finaroute.ch), potendo arrivare a un'orario piu'
comodo: non e' un mistero perche' molti preferiscono
l'auto

..certo: ci vuole un cambio di mentalita': se piu' gente
prende i mezzi pubblici, ci possono essere piu' corse
e coincidenze migliori
(..e appunto dipendendo anch'io da treno e bus spero
possa avvenire)

(..e e' aperto il concorso per scoprire dove e' casa mia ;)

tanti saluti!
m.

Anna hat gesagt: RE:pace!
Gesendet am 1. Juli 2009 um 21:21
Ciao neutrino,

ho in parte già risposto nella risposta ad Ale più sotto.

Volevo solo aggiungere che è verissimo che è anche una questione di mentalità oltre che di servizi.
Per esempio, qui, quest'anno qui hanno introdotto negli hotel, appartamenti, stanze, ecc, un servizio "all inclusive" che include i trasporti pubblici fra Martina e Zernez. Malgrado tali viaggi siano gratuiti e malgrado - come tu stesso hai sperimentato - bus e treni siano ben organizzati, si vedono in giro sempre le stesse targhe (che non starò più a specificare).

Il problema viene dal fatto che una certa mentalità mette il conforto prima di tutto.

neutrino Pro hat gesagt: RE:pace!
Gesendet am 2. Juli 2009 um 09:36
ciao Anna:
sono pienamente d'accordo con te (anche con quello che hai scritto sotto)
..e una buona estate!
(magari ci rivediamo:)
m.

ale84 hat gesagt:
Gesendet am 1. Juli 2009 um 11:41
Ciao Anna,

per quanto riguarda radioline e telefoni cellulari…béh la cosa sarà anche ridicola ma se le nuove tecnologie contribuisco a rendere più sicura un’escursione in montagna, trovo molto stupido non approfittarne.
Personalmente quando parto per una gita porto sempre con me il cellulare, se per disgrazia dovesse succedere qualcosa ho la possibilità di chiamare aiuto.
Dal momento che pago la tassa annuale della REGA sarebbe ridicolo trovarsi in difficoltà e non poterla chiamare. Purtroppo il cellulare non offre comunque una garanzia completa in quanto non riceve il segnale in ogni luogo.
Diversi anni fa ho perso un parente in montagna, se avesse avuto la possibilità di chiamare aiuto forse oggi sarebbe ancora tra noi!!! Trovo inutile giocare a fare gli “eroi”…la montagna non perdona! Ai tempi di mio nonno si girava così perché non c’erano altre alternative, oggi se c’è la possibilità di viaggiare in modo più sicuro, perché non farlo?

Riguardo ai mezzi pubblici concordo con quanto detto da UpTheHill e Neutrino, in Ticino è scomodo viaggiare con autobus e treni. Si raggiungono le località principali nei fondovalli, la maggior parte delle volte ad orari assurdi e con tempi lunghissimi!
Il Ticino è pieno di piccole valli laterali dove per ovvi motivi i mezzi pubblici non transitano, molti dei luoghi di partenza delle escursioni si trovano in queste vallette.
Se si hanno diversi giorni a disposizione per fare una gita allora ci si può organizzare ma per una gita di un giorno soltanto la cosa diventa davvero complicata.

Se in Engadina avete la fortuna di potervi spostare in questo modo…buon per voi!
Speriamo che anche in Ticino le cose cambino…
Magari un giorno ci sarà pure l’autopostale che arriva in Val Pontirone :-)

Personalmente mi danno molto più fastidio quei personaggi che vengono sulle nostre belle montagne ed abbandonano cartacce e rifiuti come se si trovassero in discarica!
Questo mi fa veramente arrabbiare!

Saluti,
Ale

Anna hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Juli 2009 um 20:23
Ciao Ale,

Non mi riferivo ai cellulari per chiamare la Rega o il 140, ma ai numeri di cellulare distribuiti a tutti i participanti e alle 2 radio all'inizio ed alla fine del coda per tenersi in contatto durante il percorso.
Mi riferivo anche al fatto che da Locarno a Sonogno ci si può andare in autobus, al posto che con un trasporto privato in affitto (poi se per non aspettare le coincidenze fino a Locarno ci si va in auto, lo capisco...)

Una cosa che mi disturba molto nelle escursioni (qui - per fortuna - non si vedono molti rifiuti) sono i cellulari che suonano quando stai su di una cima oppure in un bel paesaggio calmo. Non si tratta di chiamate di emergenza, ma di chiacchierate con amici, parenti o perfino di lavoro. Per fortuna, questo comportamento è riservato solo a poche aree turistiche che evito con grande attenzione.

Per concludere, a scanso di essere fraitesa, è chiaro che voi in Ticino ed in Italia potete fare come preferite. Però negli ultimi tempi ho ricevuto alcuni messaggi privati chiedendomi a proposito di una mia eventuale presenza alla gita, malgrado che io non abbia posto nessun commento in tal senso. Probabilmente, poiché io - mio malgrado - sono l'amministratore di questa comunità si è pensato che in qualche modo io sia legata a tale organizzazione. Ho sentito quindi il bisogno, soprattutto quando ho letto la parola "jeep", di affermare che io non sostengo in alcun modo tale tipo di escursioni.

L'idea base di hikr è sempre stata quella del "fair means" e dell'utilizzazione dei mezzi di trasporto pubblici, per quanto possibile. Sono perfettamente a conoscenza che non tutte le escursioni possono essere fatte in questo modo...

ale84 hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Juli 2009 um 21:11
Ciao Anna,

hihi se ti riferivi alla storia della “strumentazione 1 & 2” la cosa sembra alquanto esilarante anche a me.
Si parla di una traversata da Sonogno a Prato-Sornico non della scalata dell’Everest.
Questo week-end ho partecipato ad un corso d’alpinismo con altre 16 persone, siamo saliti su una cima di 3500m (quindi con qualche rischio in più visto che di mezzo c’era pure un ghiacciaio), ma nessuno si è scambiato numeri di cellulare e nessuno aveva con se radio trasmittenti…comunque siamo tornati tutti vivi!!! Quindi per questo posso dire di trovarmi pienamente d’accordo con te.
Anche per il/i furgoncino/i della Hertz… vabbé far girare l’economia ma…

I cellulari che suonano in vetta dan fastidio anche a me. Con le ultime due gite che ho pubblicato (Tamaro e Gridone) penso di aver liquidato le due cime più turistiche del Ticino, comunque erano da fare e mi sono piaciute nonostante il caos. Un ticinese che non va al Tamaro è quasi come un bernese che snobba la Jungfrau! Almeno una volta ci si deve andare…
Preferisco comunque la pace e la tranquillità, la montagna è bella anche e sopratutto per questo.

Io come te sono stata gentilmente interpellata su un’eventuale presenza e partecipazione alla gita, nonostante non abbia mai posto nessun commento alla cosa. Avendo già altre cose in programma non posso parteciparvi.
Senza offesa e ad essere sincera devo aggiungere che comunque tutta questa “organizzazione” manda in tilt anche me.
Sono un po’ “selvatica” e spero che nessuno se la prenda a male se affermo che preferisco le gite in solitaria senza troppi “movimenti”.

Beh…ad ogni modo buone escursioni a tutti.
Che ognuno si goda la montagna come meglio preferisce (ma si porti a casa i suoi rifiuti)!
Purtroppo qui in Ticino ne vedo sempre di più e la cosa mi fa una gran rabbia.
Gente che predica tanto l’amore per la natura e poi lascia in giro sporcizia ovunque, peccato non beccarli sul fatto…gliela farei mangiare la spazzatura!

Buona serata,
Ale



Anna hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Juli 2009 um 21:30
Ciao Ale,

permettimi di quotarti in toto...Non sono d'accordo, sono d'accordissimo! al 500%. Hai capito ed espresso benissimo tutto ciò che volevo dire!!!

Buona serata e buone gite
Anna

nano hat gesagt: Finalmente questa Forum si ravviva
Gesendet am 1. Juli 2009 um 22:07
Ciao a tutti

Io in linea di massima sono d'accordo che in montagna si debba utilizzare il meno possibile il mezzo privato, bisogna però tenere conto che le gite impegnative iniziano all'alba e non è possibile perdere ore per cercare di arrivare con i mezzi pubblici.
Diverso il discorso sulle traversate tranquille come quella di cui si sta parlando. Assolutamente d'accordo che è superfluo tenersi in contatto con radio e telefonini. per il mezzo di traporto però io spezzo una lancia a favore dell'organizzatore, perchè con un solo pulmino porta tutti i partecipanti.Io ho dato adesione alla gita , lo scopo è di conoscere personalmente gli amici di HIKR . Nel caso non ci fosse il pulmino io dovrei andare alla partenza con la mia auto , e la stessa cosa farebbero altre persone che vengono dall' Italia e che hanno poca dimestichezza con i trasporti Svizzeri
Con simpatia Nano


UpTheHill hat gesagt: Pensieri sparsi
Gesendet am 3. Juli 2009 um 09:14
Chissà se posso dire anch'io la mia...

Ad Alberto: a te che sali in capanna in inverno da solo, tre ore prima degli altri, tracciando la via, o addirittura sali la sera prima, per far trovare la capanna calda e il pasto pronto agli amici che salgono dopo di te, dico: “Sarò onorato e felice se in futuro mi darai il permesso di dire che sono tuo amico”. Penso tu sia una di quelle persone che, quando hai bisogno, puoi chiamare in qualsiasi momento del giorno e della notte, per farsi aiutare, e questa è cosa rara e preziosa.

Ad Alberto: grazie per esserti preso la briga di provare ad organizzare qualcosa per tutti noi (pochi altri lo fanno). Devo dire che personalmente preferisco camminare due ore, anche se la strada è noiosa, ma ti ringrazio ugualmente per aver pensato che a qualcuno potrebbe aver dato dei problemi. Il pranzo caldo in capanna non è una necessità, e un pic-nic sopra Q2000 mi va benissimo. Se hai ancora voglia e motivazione, dopo tutto quello che è stato detto e scritto di organizzare qualcosa, e magari dopo che ne abbiamo discusso tutti assieme per trovare una meta e modalità che vada bene alla maggior parte di noi (è impossibile soddisfare tutti), sarò felice di partecipare.

Ad Ale84: ti chiedo scusa per essermi intromesso nella tua privacy in modo inopportuno, non richiesto e non gradito, invitandoti a qualcosa che era ovvio non ti interessava. Spero tu voglia accettare le mie scuse: non c’era cattiveria né cattive intenzioni dietro il mio gesto.

Ad Anna: non ho mai affermato, né direttamente né indirettamente, che tu, o altre persone che gestiscono il sito Hikr siate coinvolte in qualsiasi modo con l’escursione di settembre. Se il ricevere messaggi da parte di terzi (non so chi siano) in cui ti hanno chiesto se avresti partecipato ad una escursione di cui non condividi le modalità organizzative non ti era gradito, potevi mandarmi un messaggio privato chiedendomi di chiarire la cosa. Non avrei avuto nessun problema a mettere un “post” in cui informo tutti che tu, Stani e Zina non c’entrate niente, e che questa è solo e unicamente una trovata mia.

Ad Anna: sono dispiaciuto tu abbia lasciato due comunità, ma ti ringrazio comunque per i contributi che hai portato nel frattempo.

A tutti: avete ragione, radio e numeri di natel per un’escursione come quella di settembre sono probabilmente eccessivi. Gli è che ho fatto 4'000 ore di volontariato gratuito all’autolettiga di Locarno, sabati, domenica, notti, è ho visto troppe cose brutte. Ho dovuto fare interventi in montagna, e sono diventato paranoico sulla sicurezza, a torto o a ragione. Ricordo ancora i due morti dell’escursione dal laghetto Naret alla capanna Cristallina (la maggior parte di voi ha fatto questa escursione, è una roba di tutta tranquillità), in ottobre (non in gennaio) e morti assiderati (riferimento: Corriere della Sera). E ci credi? Mi porto gli scaldini per le mani e i piedi anche in estate. O le due mamme e 5 bambini partiti in un pomeriggio di agosto per una passeggiata da Mornera al Baltico (Q1200, sopra Bellinzona, ad un tiro di schioppo), passeggiata di 5 Km, e trovati morti il giorno dopo: sono un uomo, ma ho pianto come una fontana.(scusate, non ho trovato l’articolo di giornale, è successo nel 1992). Sette vite spezzate, due famiglie distrutte, una tragedia che mi ha sconvolto per molto tempo. Ho sviluppato un gran rispetto (ma non paura) per la montagna, e sono paranoico sulla sicurezza. Sono “vecchiotto”, e ho iniziato da poco ad andare per sentieri. Faccio quello che mi sento capace di fare in sicurezza per me e per le persone che mi degnano della loro fiducia. Adagio adagio oso di più, ma un passo alla volta. Sto facendo la patente di vela illimitata per barche a vela fino a 30 metri. Ho fatto corsi non richiesti per ottenere la patente, come “pronto soccorso a bordo”, “elettricità a bordo”, “motori diesel”, “patente di radiofonia”, perché gli incidenti succedono, e penso sia meglio essere preparati. Radio e cellulari sono troppo? Probabilmente avete pienamente ragione. Potevate mettere un post del tipo “Nino, non ti sembra di esagerare? Non andiamo mica sull’Everest...”: ci avrei pensato, e vi avrei detto: “Scusate, sono paranoico, ho esagerato”. Ho bisogno di uno psicologo? Magari si, ma intanto ho conosciuto una persona che ha il telefono satellitare con scheda prepagata, e ci credi? Rita (che è stata infermiera di cure intense per 10 anni e anche lei ha fatto interventi con la Rega in montagna e ne ha viste di brutte più di me) ed io stiamo proprio pensando di acquistarne uno anche noi.

Ad Anna: hai ragione, non ho neanche provato ad organizzare i trasporti fino a Sonogno e da Prato Sornico con i mezzi pubblici: 7 a 0 per te. Però... Quando qualcuno fa qualcosa che a te non piace, o la pensa diversamente, puoi fare sostanzialmente due cose (in realtà ci sono 1000 sfumature intermedie): sparare o educare. Se inizi a sparare, sarai impegnata per i prossimi 10'000 anni, dato che incontrerai sempre qualcuno che la pensa diversamente da te (e questo fa parte del bello della vita). L’altra cosa che puoi fare, è prendere per mano la persona, e provare ad educarla, se pensi che il tuo modo di vedere sia più giusto del suo. Richiede molta più fatica che sparare, e soprattutto devi essere disposta a prendere in considerazione il suo punto di vista, e accettare, se è valido, di cambiare anche il tuo punto di vista... Potevi dirmi, ad esempio “Ti picchi tanto di essere un bravo organizzatore, perché non provi a mettere in piedi i trasporti con i mezzi pubblici?”. Toccato nell’onore, mi ci sarei messo di buzzo buono (l’ho fatto, nel frattempo). Per mia esperienza, la maggior parte delle persone non è cattiva, e se fai vedere loro dove sbagliano, con garbo, tatto e buone maniere, ti rispondono “Grazie, hai proprio ragione”, e cambiano il loro comportamento. Sei in una situazione privilegiata per fare ciò: come amministratrice del sito hai carisma e leadership... La domanda è: “Come li usi?”.

A tutti: prossimamente troverete il piano dei trasporti con i mezzi pubblici per la nostra escursione, ho già disdetto i furgoni della Hertz.

Ad Anna: recentemente sono stato in Engadina, e l’hotel presso il quale ho soggiornato non mi ha detto niente della gratuità dei trasporti pubblici, e dell’abbonamento per i turisti di cui hai parlato. Quando andammo una volta a Flims, una volta a Falera, ci diedero l’abbonamento illimitato per i giorni di vacanza, ed usammo solo ed unicamente i mezzi pubblici.

A tutti: ci sono migliaia di modi di vivere la montagna. Ce n’è uno giusto, e gli altri sono sbagliati? Non penso... Per Mauro Corona e Messner la maggior parte di noi è composta da un branco di pivellini. Si vive la montagna solo se si fa T4 o sopra? Fate voi... Io vado lo stesso, e se vedo un rifiuto sul sentiero (per fortuna che sopra Q2000 è rarissimo), lo raccolgo e lo porto a casa. Non sono un trekker, un amante della montagna, un appassionato dato che non vado fuori sentiero? Non me ne frega niente. Quando percorro la valle del Cadlimo sono felice, e questo non me lo può togliere nessuno.

Il tiro libero è aperto...

Buon fine settimana, e buone escursioni a tutti, ad ognuno secondo i suoi desideri e le sue capacità (io T2).

Nino

ale84 hat gesagt: Scuse?!?
Gesendet am 3. Juli 2009 um 10:22
Ciao Nino,

io assolutamente non voglio delle scuse.
Quando ho detto che sono stata “gentilmente interpellata”, forse mi sono espressa male, ma volevo proprio dire che sei stato gentile a chiedermi di partecipare e nulla più.
Non c’era cattiveria in questo da parte mia. Non intendevo di certo dire che mi sei venuto a rompere le uova nel paniere. Se sono stata fraintesa, mi dispiace.
Con il mio commento volevo solo sottolineare che, come già ti avevo anticipato, non potrò partecipare alla gita in quanto ho altre diverse cose in programma.
Eh si… in effetti sono un’amante delle cose “semplici” e spero tu non voglia farmene una colpa se affermo di preferire le gite in solitaria. Ognuno è fatto a modo suo…
Con Anna concordavo semplicemente sul fatto che tutto questo via-vai di radio e telefonini + furgoncini privati per una gita che a mio modo di vedere dovrebbe essere piuttosto facile…ecco mi sembra un po’eccessivo. Poi per il resto…io uso l’auto come tutti gli altri ticinesi comuni mortali quindi ho poco da ridire, mea culpa.
Speriamo di essere tutti perdonati su letto di morte…

Buone escursioni a te e Rita…T2, 3, 4, 5… poco importa, l’importante è godersi la montagna.

UpTheHill hat gesagt: RE:Scuse?!?
Gesendet am 3. Juli 2009 um 10:34
Ciao Ale84,

tutto risolto, non sono né offeso né preoccupato. Grazie per il chiarimento.

Cose semplici: tendenzialmente anche noi, una bella minestra d'orzo in capanna è il mio piatto preferito (spero non sia già troppo complicato). Ma due panini con la carne secca e vista sul Morghirolo mi rendono altrettanto felice. E spesso Rita ed io ce ne andiamo per i fatti nostri, anche se ci piace condividere con gli altri (non tutte le volte) le escursioni.

So che tu e Mauro avete un'estate estremamente impegnata e potenzialmente ricchissima di soddisfazioni: vi auguro che i vostri pellegrinaggi riescano tutti al 150%, attendo di vedere le foto!!

Anna hat gesagt: RE:Pensieri sparsi
Gesendet am 3. Juli 2009 um 11:02
Ciao Nino,

Ancora una volta devo quotare Ale. Anch'io come lei preferisco le gite con poca gente ed il più "semplice" possibile. Non è una questione di difficoltà (con te abbiamo fatto un T1, mica un T5 ed è comunque una bella gita), è una questione di complicazione.

Riguardo alle altre critiche che tu mi rivolgi: io sono un programmatore, non un insegnante, uno psicologo o qualcosa d'altro. Non mi piace fare la maestrina e mandare messaggi privati, se qualcosa non mi piace lo dico direttamente, anche poco diplomaticamente, e soprattutto pubblicamente. Siamo fra adulti, non all'asilo.
Lo faccio solo quando la cosa mi diventa insopportabile, anche perché essendo un tipo solitario e riservato, non mi piacciono le lunghe discussioni ed i bla bla. Mi piacciono i fatti: scrivere codice, andare in montagna, pubblicare le mie foto e relazioni. Al momento sono in vacanza e tutta questa discussione in questo forum me la sarei molto volentieri risparmiata, ma là non era più possibile.

Floriano hat gesagt:
Gesendet am 3. Juli 2009 um 10:28
La prima cosa che ho pensato leggendo la proposta di Alberto è stata: sono sveglio o sto sognando, jeep per evitare due ore di cammino?! Piuttosto me le faccio, anche se non panoramiche, vuol dire che dopo mi gusterò ancora di più la vetta, es. ivanbutti, oppure scelgo un’altra meta, più abbordabile, se non ho tempo a disposizione o diventa faticoso per le mie possibilità.

Con questo non avrei mai pensato che simile proposta avrebbe scatenato una polemica così rovente:
“gite di lusso” le ha chiamate Anna, ma il lusso (oltre agli orari impossibili di treni e postali se uno ha solo un giorno a disposizione) è anche il prezzo: faccio degli esempi mettendo come partenza Dirinella frontiera, 15 km da Luino, dove abito (devo arrivarci cmq in macchina la mattina presto) e immettendo la tariffa normale per persona, forse potrei usufruire di quella dimezzata o di qualche altro sconto:

esempio 1: treno Dirinella frontiera – Airolo CHF 89,60 AR
postale Airolo – Nufenen CHF64 AR – TOTALE 153,60 a persona
(con la macchina CHF 35,00 AR in due/quattro)

esempio 2: bus Dirinella frontiera – Fusio CHF 73,20 AR a persona
(con la macchina CHF 25,00 AR in due/quattro)

esempio 3: bus Dirinella frontiera – Splugen CHF 78,00 AR
(con la macchina CHF 25,00 AR in due/quattro)

esempio 4: misto treno/postale Dirinella frontiera - Ramosc CHF 186,40 AR
(con la macchina CHF 50,00 AR in due/quattro)

Mi sembra chiaro che il risparmio è notevole, se penso che qualcuno ha speso ben CHF 60,00 per scendere dalla montagna su un vagoncino, forse questo è lusso!! Ma ognuno è libero di fare quello che vuole, nel rispetto della Montagna, non sono io che devo criticarlo, per me importante è non continuare a trovare immondizia in giro o fare due/tre ore di cammino per scoprire che in un posto dove arriverà forse solo il proprietario di una baita stanno sbancando per fare una strada!

Per il resto sono pienamente d’accordo con UpTheHill e Neutrino sugli orari impossibili: per un paio di volte che volevo prendere il postale o limitavo il mio giro o comunque avrei poi dovuto scomodare qualche amico perché non mi portava dove volevo … ma avendo uno spirito intraprendente ho sempre risolto in autostop ;-)

Concordo anche per quanto riguarda i cellulari: non li uso e non so scrivere neanche un messaggino ma mi rendo conto che sono molto utili in caso di necessità: è l’uso improprio che se ne fa a dare fastidio; purtroppo non possiamo andare a dire alla gente di non rompere, l’unica cosa come dice Ale 84 è scegliersi mete fuori dal turismo di massa.

Per quanto riguarda l’incontro fra di noi, avendo un furgone 9 posti avevo proposto ad UpTheHill di sfruttarlo: trovo meno inquinante ed anche più simpatico per il gruppo il fatto di avere una possibilità in più di stare insieme anche arrivando al punto di partenza, ma vedo che probabilmente adesso andremo ognuno con i propri mezzi (auto!).

Sono io che avevo chiesto ad Anna se veniva al nostro incontro ed avrei preferito mi avesse chiaramente detto i motivi per cui non voleva partecipare.

Per uno come me che è nato e ha vissuto la propria adolescenza a Roma negli anni del fermento cultural-politico e che ha fatto dell’ecologismo una bandiera, tanto da essere considerato pignolo, nel vedere certi scempi sale l’adrenalina addosso, ma mi rendo comunque conto che dobbiamo subire dei compromessi: fra due mali scegliere quello minore.

Con questo, conoscendo l’abnegazione di Alberto verso gli amici che coinvolge e dopo aver letto le motivazioni sulla jeep, sono ben lieto di partecipare fin d’ora ad un eventuale incontro, se ha ancora voglia di farlo!

Buone gite a tutti, Floriano

ale84 hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2009 um 11:02
Concordo con quanto detto da Floriano, il fatto che i mezzi pubblici siano così cari di sicuro non mi invoglia a prenderli.
A non avere l’auto si farebbe uso di un abbonamento generale che se sfruttato al 100% è di sicuro conveniente e vantaggioso.
Ma dal momento che ho la macchina (per mia scelta e necessità e non me ne vergogno) e l’ho pagata, come pure pago targhe, assicurazione e benzina…di certo non vado a spendere ulteriori franchi per girare ad orari assurdi con i mezzi pubblici!!!
Per girare con i mezzi pubblici bisogna avere tempo e tanta pazienza.
Lo svizzero tedesco di turno che arriva in Ticino è spesso e volentieri qui in vacanza e quindi ha tutto il tempo di prendersela con comodo. Lo faccio anch’io quando vado via…
Io nei week-end però ho anche altre cose da fare e se riesco a guadagnare un po’di tempo ben venga!

Detto questo passo & chiudo.

È una discussione che può continuare all’infinito…buon divertimento!

Anna hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2009 um 11:05
Ciao Floriano,

Nel caso di Locarno-Sonogno il bus costa meno del furgoncino. In più qui c'è gente che ha la carta mezza tariffa con la quale la differenza è incredibile. In più con la carta a 6 viaggi (carta multicorsa) c'è ancora il 20% di sconto.

Anna hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2009 um 19:20
Ciao Floriano,

Volevo precisare ancora qualcosa più tranquillamente visto che stamattina andavo di fretta.

Esiste un pregiudizio in Italia per cui gli Svizzeri sono ricchi e razzisti. Per quanto mi riguarda, non sono né ricca (vivo al di sotto della soglia di povertà!), né razzista, né Svizzera. Gli Svizzeri che conosco, per la più parte, non sono né ricchi, né razzisti.

Non ho la macchina non per una bandiera ecologica, ma perché non posso permettermela. Non ho i soldi per pagare anche la macchina!
Molta gente è obbligata ad avere la macchina per diverse ragioni, per cui non può fare diversamente (lavoro, mancanza di servizi, viaggiare in continuazione fra due Paesi diversi, ecc) Capisco che questa gente non compri anche un abbonamento del treno/autobus, mi sembra normale.

Io la sola cosa che posso permettermi è un abbonamento BüGA valido sui tutti i Grigioni. Costa per me+marito+cane tutto incluso 2900 CHF.- l'anno (€1900). Se per altre ragioni dovessi obbligatoriamente avere la macchina non lo potrei comprare. Ma così mi conviene perché col cavolo che con quella cifra pago macchina, assicurazione, bollo, benzina, gomme, controlli obbligatori, ecc ecc.

Se non di ho detto di più a proposto del mio motivo di non partecipazione, è perché la ragione non è solo l'organizzazione della cosa che non mi piace, ce ne sono altre.
Sonogno è troppo distante per me, si trova a ben 7 ore di distanza da qui; in più si trova al di fuori dei Grigioni, per cui il mio abbonamento non vale più ed il mio budget è limitatissimo (l'anno scorso rinunciai ad andare all'incontro generale di hikr - che includeva TUTTI non solo gli utenti di lingua italiana ed al quale, per ragioni affettiva con il luogo in cui si svolgeva, tenevo moltissimo- perché non potevo permettermelo).
Inoltre, non mi piacciono le organizzazioni troppo costrittive, che obbligano la gente ad impegnarsi 4 mesi prima ed a fare un percorso ben prestabilito, secondo delle modalità ben prestabilite. Sono una persona libera ed amo la mia libertà. Per questo anche, tra l'altro, non ho apprezzato l'iniziativa camionetta. Infatti, una volta riservata la camionetta, sei obbligato di presentarti e stare alle regole ed al percorso. Potrei capirlo se fosse almeno economicamente avvantaggioso, ma non lo è. Infatti la camionetta costa CHF 50.- per persona, l'autobus se hai la mezza tassa ne costa circa 22.- e se non ce l'ahi circa 44.-. Se 6 persone vengono, si può avere ancora 20% di sconto. Se qualcuno vuole andare in macchina o fare un percorso alternativo (per esempio dormire in tenda qualche parte) deve anche essere libero di farlo.

PS: Chi ti ha detto tutte queste balle sull'adolescenza a Roma ? Come fai ad avere tali informazioni sulla mia vita privata?
Per tua informazione, non sono un'ecologista estremista, come tu e gli altri cercate di farmi passare...


Anna hat gesagt: e dimenticavo
Gesendet am 3. Juli 2009 um 19:29
Ognuno deve essere anche libero di organizzarsi lo spostamento da solo, come meglio crede e secondo le sue possibilità economiche ed i suoi interessi. Siamo adulti, perbacco! non è una gita scolastica.

Anna hat gesagt: e dimenticavo 2
Gesendet am 3. Juli 2009 um 20:07
Nelle ragioni della mia non-partecipazione, per completezza, bisogna anche aggiungere che il percorso non mi interessa e che, se voglio iscrivermi ad una escursione, lo faccio da sola non su sollecitazione.

Inoltre, ciò che dice Nino a proposito che qui nessuno organizza mai niente, non è vero. Esiste un'intera comunità Treffen-Punkt dove gli utenti si incontrano, secondo le modalità che vogliono. Se poi la più parte non ama gli incontri numerosi, non è il vostro problema.

Infine, ma più importante di tutto, visto che voi evadete il discorso distraendo l'attenzione su altri argomenti, qui, per quanto riguarda l'ecologia, si è fatto solo notare che usare un jeep per non camminare, non è rispettoso della natura e della montagna. Ciò non è appropriato allo spirito di questo sito, che è un sito per chi ama camminare. Se per voi questo è "ecologismo estremo", allora peggio per voi.

UpTheHill hat gesagt: RE:e dimenticavo 2
Gesendet am 3. Juli 2009 um 21:41
Ciao Anna,

secondo me il punto è un altro: Alberto ha fatto una proposta, e tu hai iniziato a sparare addosso a tutti senza aspettare per verificare se l'avremmo accettata oppure no.

Chi ti ha detto che io avrei detto di si all'uso della jeep? O che gli altri avrebbero detto di si?

Secondo me (ma magari mi sbaglio), diversi di noi avrebbero risposto (se ne avessero avuto il tempo) "Alberto, datti una regolata, lascia stare la jeep".

Nino

Anna hat gesagt: RE:e dimenticavo 2
Gesendet am 3. Juli 2009 um 22:06
E perché dovevo aspettare che gli altri lo dicano?
Non mi piace quando le persone tentano per il loro conforto di trasformare la montagna in bordo del lago di Locarno. Non appena l'ho visto, l'ho detto. Oppure dovevo prima chiederti il permesso per esprimere la mia opinione?

Dopodiché Alberto mi ha spiegato che per lui è normale d'utilizzare il jeep ed inquinare perché in ogni modo ci sono già le ligne elettriche. A questo punto, gli ho risposto con l'argomento che puoi trovare sopra.

Al tempo stesso, ho pensato opportuno esprimere il mio parere sulla tua "sovra-organizzazione", anche perché qualcuno ha pensato che facevo parte dell'organizzazione stessa. Come amministratore della comunità e del sito, ho ritenuto molto importante di esprimere la mia opinione su questo soggetto e spiegare che non faccio parte di tale organizzazione.

Spiacente, non sono una persona diplomatica. Dico quello che penso.

Adesso, per quanto ne so, voi siete tutti adulti e siete liberi di fare quello che volete e come volete. A me non mi riguarda.

UpTheHill hat gesagt: RE:e dimenticavo 2
Gesendet am 5. Juli 2009 um 21:04
Ciao Anna,

1) C'è il fatto che se dici "adesso capisco perché il Ticino...", dato che è ovvio che Alberto da solo non può essere la causa di tutto l'inquinamento, sottintendi (almeno io la penso così) che sostanzialmente TUTTI gli Hikriani italofoni sono ugualmente colpevoli. Magari a qualcuno può dare fastidio, soprattutto se non è colpevole.

2) Sovraorganizzazione: questo è un termine soggettivo. Per te è sovra, per me è giusta, per un altro è troppo poca. Diversi iscritti mi hanno scritto ringraziandomi per quello che ho fatto, e non penso siano dei bugiardi solo per farmi piacere (almeno lo spero).

3) Mi dispiace che tu ti vergogna del fatto che si possa pensare che facessi parte dell'organizzazione di questa escursione: devi avere un'opinione veramente pessima dell'escursione, del tracciato, dell'organizzazione, dell'organizzatore e dei partecipanti!!

4) C'è gente alla quale non dà fastidio trovarsi in diversi in una volta, e non mi risulta che sia un peccato mortale. Chi vuole fare l'eremita fa l'eremita, e ne ha tutti i diritti, chi vuole socializzare socializza, e ne ha gli stessi diritti. Non c'è niente di giusto o sbagliato in nessuno dei due atteggiamenti. Anche a me piace godermi delle passeggiate solo con Rita: sono momenti privilegiati ai quali non rinuncerei per niente al mondo. Poi c'è anche il piacere di incontrarsi, e condividere un momento tutti assieme... Non so quanti degli Hikriani italofoni tu conosca personalmente: io solo due, e dato che ho un'alta stima di ognuna e ognuno di loro, mi sentirei profondamente arricchito nel poterne conoscere altri. Certo, si potrebbe fare a due alla volta, ma così, dato che anche gli altri spesso non si conoscono personalmente tra di loro, prendiamo due piccioni con una fava. Magari la prossima volta organizzo solo una pizza a Lugano, ma a me sembra che sgambettare 10 ore assieme sia molto più bello.

5) Hai tutto il diritto di esprimere la tua opinione, come l'abbiamo tutti noi. L'unica cosa è che se fai troppo attrito, e surriscaldi (e questo è un tuo diritto), non devi stupirti se per il diritto di reciprocità anche gli altri si surriscaldano. Le buone maniere (non la diplomazia) sono l'olio inventato per diminuire gli attriti nelle relazioni personali, dato che ognuno di noi (io compreso) ha degli angoli vivi nel proprio carattere, e quando questi vengono a contatto, per il famoso principio fisico dell'attrito, generano calore... Chiaramente non sei tenuta alle buone maniere (nessuno lo è), ma bisogna accettarne le conseguenze.

Per il resto continui ad avere tutta la mia stima come persona, per la scelta di vita coraggiosa ed estremamente coerente che hai attuato, per le tue capacità di programmatrice, per le escursioni che fai, per le tue capacità di fotografa che sono inopungnabili, per la ricchezza e la profondità del sito che hai costruito assieme a Stani (persona squisita anche lui), per le opportunità che ci dai di incontrarci in questo spazio virtuale.

E dato che credo che se un problema non si risolve comunicando, non è smettendo di comunicare che lo si risolve, ma comunicando ancora di più, voglio sperare che non mi mandi al diavolo, ma che al limite mi rispondi in modo poco diplomantico: se necessario, aggiungo un po' di "olio" io :-)

Nino

Anna hat gesagt: RE:e dimenticavo 2
Gesendet am 5. Juli 2009 um 21:16
Rispondo solo al punto 4: Non si mandano messaggi sollecitando la partecipazione o domandando se partecipi. Il post era pubblico, chi vuole iscriversi si iscrive, chi non vuole non lo fa. Io non mi sono iscritta perché non mi interessa.

Molte volte tu mi hai chiesto perché qui non si organizzano gite, quasi fosse un nostro dovere.
Nessuno sta dicendo che tu e Rita dovete andare da soli, si sta dicendo che devi accettare che c'è chi non vuole andare in gruppo. Chiaro?

Al resto del delirio non rispondo neanche, ho altro da fare.

UpTheHill hat gesagt: RE:e dimenticavo 2
Gesendet am 5. Juli 2009 um 21:53
Chiedo scusa, non invierò più sollecitazioni ed inviti: hai ragione, sono stato scortese e inopportuno.

E' chiaro che accetto che c'è chi vuole andare da sola/o: ci mancherebbe altro...

"Ho altro da fare": buon lavoro.

UpTheHill hat gesagt: RE:e dimenticavo 2
Gesendet am 7. Juli 2009 um 17:20
Ah, dimenticavo io... E' bello arrivare a passa 50 anni e scoprire che la tua esperienza è un delirio, e non ha nessun valore.

Alberto hat gesagt: RE:e dimenticavo 2
Gesendet am 7. Juli 2009 um 11:33
leggo piano piano le risposte che dai: perché dici che per me è normale usare la Jeep ed inquinare? non mi sembra di aver scritto tale stupidata,sarebbe da incoscienti: vai a leggerti l'ultima escursione che ho fatto di circa 34 km. e ricorda: interpretare o distorcere a modo proprio non è da persona umile e corretta,meglio allora approfondire se non si capisce bene ciò che si legge: questo è il modo più corretto e lecito,dal mio punto di vista,poi...fai come meglio credi.Ciao

Anna hat gesagt: RE:e dimenticavo 2
Gesendet am 7. Juli 2009 um 21:15
Ciao,

sei tu quello che ha proposto un'escursione in jeep?
Allora ti ho risposto più sopra: www.hikr.org/post14533.html#c15233

Ciao

Anna hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2009 um 20:52
>PS: Chi ti ha detto tutte queste balle sull'adolescenza a Roma ? Come fai ad avere tali informazioni sulla mia vita privata?
Per tua informazione, non sono un'ecologista estremista, come tu e gli altri cercate di farmi passare...

Ohhps nell'emozione e nella stanchezza non ho capito che parlando di Roma parlavi di te...beh, romano di adozione anche tu :-) Scusami tanto di questo post scriptum. Tra l'altro la mia falsa interpretazione, mi ha fatto mal cogliere il vero senso del tuo messaggio. Scusa anche per questo

Floriano hat gesagt: RE:
Gesendet am 6. Juli 2009 um 17:06
Avevo capito che forse non avevi letto bene il mio msg... cmq GRAZIE!!
Sono io l'estremista che ogni tanto litiga per quello che vede in giro e non riesce a mordersi la lingua!
In ogni caso sono nato e vissuto fino ai 19 anni a Roma ma mi ritengo ormai un varesotto d'adozione, quasi un ticinese visto che se mi muovo sono sempre oltre frontiera.
Ciao


Kommentar hinzufügen»