Migliaia sono le opere esposte al museo: dopo in po’ si è come presi da una sensazione di stordimento: ovunque si guardi ci sono capolavori che meriterebbero minuti e minuti di osservazione (qui “le tre grazie” di Antonio Canova).
 


Kommentar hinzufügen»